A Bagnoli per la bonifica arrivano le ruspe, de Magistris: “Queste sono quelle che ci piacciono”

Il sindaco: “In questi anni fatto un grande lavoro istituzionale”. E il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, citando il titolo di un famoso film di Troisi afferma: “Scusate il ritardo” La bonifica dell'ex area Italsider nel quartiere Bagnoli dovrebbe finalmente avvenire, dopo 30 anni di sprechi e promesse, nel 2024. Durerà infatti 4 anni, secondo quanto dichiarato dall'ad di Invitalia Domenico Arcuri, la bonifica inaugurata con l'evento #RilancioBagnoli. Evento che ieri ha visto la partecipazione oltre che dello stesso Ad di Invitalia anche del ministro per il Sud Giuseppe Provenzano, del vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, del sindaco di Napoli Luigi de Magistris, del commissario di governo Francesco Floro Flores e del presidente della X Municipalità Diego Civitillo. “Dopo 25

Bagnoli, il Comune parteciperà alla conferenza dei servizi prevista per giovedì 14 aprile

“Diremo le cose che si devono dire su Bagnoli”. Così il sindaco di Napoli, de Magistris, alla webtv del Comune Napoli, 14 aprile – “Su Bagnoli siamo in tutti i tavoli e se oggi il governo ha finalmente annunciato di cominciare la bonifica è perché noi abbiamo avuto un grande profilo istituzionale, talmente alto da ordinare a chi ha inquinato di pagare. Saremo alla conferenza dei servizi e diremo le cose che si devono dire su Bagnoli. È nella cabina di regia che noi non ci saremo mai, perché quello è un luogo illegittimo e non saremo complici di un'operazione in violazione della città di Napoli, della legge e della Costituzione repubblicana. Penso di averlo detto una volta per tutte, vedo