Napoli-Juve 0-1, decide la rete dell’ex Higuain

Bianconeri a -1 dagli Azzurri. La Juve vince col minimo sforzo, contro un Napoli a cui concede poco NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui (dal 30' s.t. Maggio); Allan (dal 22' s.t. Zielinski), Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne (dal 30' s.t. Ounas). All. Sarri. JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; De Sciglio (dal 37' s.t. Barzagli), Benatia, Chiellini, Asamoah; Khedira (dal 21' s.t. Marchisio), Pjanic; Douglas Costa (dal 34' s.t. Cuadrado), Dybala, Matuidi; Higuain. All. Allegri MARCATORE: Higuain al 13' p.t. ARBITRO: Orsato della sezione di Schio Napoli, 1 dicembre – Al San Paolo la Juve batte 1-0 il Napoli nell'anticipo serale della 15esima giornata di Serie A e si porta a -1 in classifica dagli Azzurri. Decide la rete dell'ex Gonzalo Higuain, servito al termine

Coppa Italia, Juventus-Napoli 3-1. I bianconeri vincono grazie a due rigori molto dubbi

Doppietta di Dybala su calcio di rigore e gol di Higuain per i bianconeri. Per il Napoli a segno Callejon JUVENTUS (3-4-3): Neto; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (dal 1' s.t. Cuadrado), Pjanic, Khedira, Asamoah (dal 27' s.t. Alex Sandro); Dybala (dal 39' s.t. Pjaca), Higuain, Mandzukic. All. Allegri. NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Strinic; Rog (dal 27' s.t. Pavoletti), Diawara, Hamsik (dal 12' s.t. Zielinski); Callejon, Milik (dal 16' s.t. Mertens), Insigne. All. Sarri. MARCATORI: Callejon (N) al 36' p.t.; Dybala (J) su rig. al 2' e su rig. al 24', Higuain (J) al 19' s.t. ARBITRO: Valeri della sezione di Roma Torino, 28 febbraio – La Juventus batte il Napoli 3-1 allo Juventus Stadium nella semifinale di andata di Coppa Italia. Gara molto

Palermo-Napoli, gli azzurri vogliono il secondo posto

Per gli uomini di Benitez, delicata trasferta nel capoluogo siciliano, all'andata fu pareggio Stasera alle 20:45, allo stadio Barbera si gioca Palermo-Napoli. La squadra di Iachini sta disputando un ottimo campionato ed è una compagine difficile da battere. Ne sanno qualcosa gli uomini di Benitez, i quali all'andata si fecero rimontare, nonostante il doppio vantaggio maturato allo scadere del primo tempo. La partita finì 3-3, con i siciliani che rischiarono addirittura di vincere. Quella che si apprestano a vivere gli azzurri, è una sfida delicata, dalla quale questi devono uscire vincenti se vogliono continuare a sperare nel secondo posto. A maggior ragione, pensando al fatto che la Roma, domenica affronterà in casa il Parma, squadra ultima in classifica e totalmente allo sbando.