Bologna-Napoli 3-2. Gli Azzurri chiudono il campionato con un ko

Dopo il doppio vantaggio rossoblù con Santander e l'ex Dzemaili la formazione di Ancelotti rimonta con Ghoulam e Mertens ma nel finale subisce un'altra rete sempre da Santander BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Lyanco, Danilo, Dijks; Dzemaili (38' st Destro), Pulgar; Orsolini, Soriano (38' st Svanberg), Palacio (41' st Palacio); Santander. All. Mihajlovic. NAPOLI (4-4-2): Karnezis; Malcuit, Albiol, Luperto, Ghoulam; Verdi (19' st Callejon), Zielinski, Fabian Ruiz, Insigne (18' st Mertens); Milik, Younes (39' st Gaetano). All. Ancelotti. MARCATORI: 43' pt Santander (B), 45' pt Dzemaili (B), 12' st Ghoulam (N), 32' st Mertens (N), 43' st Santander (B) ARBITRO: Di Paolo di Avezzano. Allo stadio Dall'Ara il Bologna batte 3-2 il Napoli nell'ultima gara del campionato di Serie A stagione 2018-2019. La formazione di Mihajlovic

Serie A, Napoli in trasferta a Bologna. Sulla panchina degli azzurri torna Milik

L'attaccante polacco viene convocato a 4 mesi dalla rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro. L'ultima gara giocata con la maglia del Napoli, infatti, è stata Atalanta-Napoli dello scorso 2 ottobre. Nel Bologna Donadoni ritrova l'ex della partita Blerim Dzemaili, che ha scontato il turno di squalifica ed è pronto alla sfida con l'altro ex, Amodou Diawara. Sarri ritrova anche Koulibaly Napoli, 4 febbraio – Dopo il pari interno con il Palermo, il Napoli è pronto ad affrontare questa sera il Bologna allo stadio Dall'Ara per l'anticipo della 23esima di serie A. Sarri può sorridere perché ritrova Koulibaly, rientrato dalla Coppa d'Africa, e soprattutto riabbraccia Arkadiusz Milik. L'attaccante polacco torna a respirare l'atmosfera di una gara ufficiale (per ora solo dalla

Napoli in Champions: Cavani, Hamsik e Dzemaili stendono il Bologna

NAPOLI 8 maggio 2013 - Importantissima vittoria per gli azzurri di Walter Mazzarri che con un netto 3-0 affondano il Bologna e segnano la tappa più importante del torneo. Matematico adesso il ritorno nell’Europa che conta per la formazione partenopea. Gara soporifera nel primo tempo con il Napoli poco incisivo in fase propositiva che si affida al solo Cavani che si procura da solo due palle gol. Dopo appena 22 minuti di gioco una tegola per il team di Mazzarri che deve fare i conti con l’infortunio di Behrami, al suo posto in campo Inler. Sembra la giornata no di Hamsik, eppure ad inizio ripresa lo slovacco scambia con Dzemaili e scarica un violento sinistro alle spalle dell’estremo difensore bolognese. Si apre il

Serie A di Calcio, ancora punti gettati al vento. Il Napoli contro il Catania non va oltre il 2-2.

Erano giunti in tanti, davvero in tanti per assistere al match tra Napoli e Catania. Il “San Paolo” ribolliva di entusiasmo dopo la qualificazione alla finale di Coppa Italia ottenuta ai danni del Siena. L’imperativo era quello di mettere in cassaforte i tre punti e superare in classifica almeno l’Udinese. Il passo in avanti più grande sarebbe stato possibile se la Lazio avesse frenato nuovamente. Purtroppo, sia il Napoli che la Lazio, non hanno fatto gioire i tifosi partenopei. La Lazio vince nel finale ed il Napoli si lascia acciuffare a pochi minuti dal termine. La formazione azzurra viene mandata in campo da Mazzarri con il terzetto difensivo Campagnaro, Fernandez, Aronica a difendere De Sanctis; a centrocampo, vista l’indisponibilità di Maggio, viene