Debiti fuori bilancio Eav, Saiello (M5s): “Mancano i nomi di chi ha causato il disastro”

Il Movimento 5 Stelle e il centrodestra in commissione Bilancio votano contro la delibera riguardante i debiti fuori bilancio dell'Eav “Abbiamo votato contro la delibera dei debiti fuori bilancio dell'Eav non per uno sterile ostruzionismo o peggio per un'azione di boicottaggio ma perché ci saremmo aspettati che congiuntamente alla ricognizione dei debiti della società di trasporto regionale, ci fosse una analisi delle responsabilità di chi negli anni ha generato la massa debitoria pari a 590 milioni di euro”. Lo afferma il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello, che con il consigliere Tommaso Malerba ha espresso voto contrario all'approvazione della delibera del riconoscimento dei debiti fuori bilancio dell'Eav. “Non abbiamo avuto alcuno atteggiamento ostruzionistico ma collaborativo e con grande senso di

Gli studenti di Giurisprudenza faranno esperienza in Eav, siglato l’accordo tra azienda di trastorto e Federico II

La convenzione stipulata prevede il coinvolgimento degli studenti con specifici contratti di prestazione occasionale, a titolo gratuito ma con rimborso spese Napoli, 14 novembre - Siglata la Convenzione di consulenza giuridica Federico II - E.A.V.. L'accordo consentirà agli studenti di giurisprudenza della Federico II di fare esperienza di consulenza giuridica nel campo partecipando alla redazione di studi di consulenza. È uno degli effetti della convenzione stipulata tra il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo federiciano e la Società di trasporti E.A.V. srl - Ente Autonomo Volturno su iniziativa di Alberto Lucarelli, ordinario di Diritto costituzionale, che ne è coordinatore scientifico. La convenzione, di consulenza giuridica conto terzi, è stata siglata da Lucio De Giovanni, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Federico II, e

Sciopero treni Eav: Circum e Cumana fermi per 24 ore

Indetto dal sindacato Orsa per la mancanza di sicurezza su alcuni convogli e lungo alcune linee Napoli, 6 agosto - Si annuncia un sabato di passione per migliaia di utenti che ogni giorno in Campania si servono delle linee dell'Ente Autonomo Volturno, a causa dello sciopero di 24 ore (con fasce orarie comunque garantite) indetto dal sindacato Orsa. Una giornata nera soprattutto per i tantissimi turisti e pendolari del mare che nel week end, ancor più che negli altri giorni della settimana, si servono delle ex Circumvesuviana e Cumana per raggiungere le località balneari della Costiera Sorrentina e dell'area flegrea. A spingere l'organizzazione sindacale - che conta numerosi iscritti tra il personale Eav - le problematiche sorte sulla sicurezza su alcuni convogli e lungo

Restano rinchiusi in una stazione della Circumflegrea, ancora disagi nel trasporto pubblico in Campania

Un ritardo del treno alla base del disguido. Passeggeri liberati da un dipendente Eav mandato a riaprire i cancelli della stazione Rinchiusi nella stazione "La Trencia" della linea ferroviaria Circumflegrea della Sepsa, a Napoli. E' accaduto ieri sera dopo le 22,30 ad un gruppo di passeggeri che erano a bordo del convoglio arrivato in stazione in ritardo partito da Montesanto. Una volta scesi dal treno, i passeggeri si sono avviati verso l'uscita ma i cancelli erano chiusi. Hanno quindi chiamato in soccorso i Vigili del fuoco che hanno dovuto chiamare i vertici dell'Eav-Sepsa per liberare i passeggeri. Dalla società è stato inviato infatti un dipendente che ha riaperto i cancelli consentendo ai malcapitati passeggeri di poter uscire dalla stazione dopo una lunga attesa. La Circumflegrea

Trasporti in Campania, danno erariale all’Eav: a giudizio l’ex assessore regionale Ennio Cascetta e Nello Polese

Citati in giudizio otto responsabili, tra cui due amministratori e l'ex assessore Napoli, 11 dicembre - Un danno erariale da 7,6 milioni di euro per le casse della Regione Campania, relativo all'affidamento di consulenze pluriennali inutili nella holding dei trasporti regionali Ente Autonomo Volturno è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Napoli e dalla Corte dei Conti. Otto responsabili citati in giudizio, tra cui l'ex amministratore unico, Alessandro Rizzardi, l'ex assessore regionale Ennio Cascetta, collaboratore del ministro Delrio, e un altro ex amministratore, Nello Polese.

Proteste alla stazione Montesanto, bloccati i pullman dell’area flegrea, Cumana e Circumflegrea

Ennesima mattinata d’inferno per i pendolari flegrei, che da questa mattina hanno riscontrato non pochi disagi. Dall’alba, infatti, una protesta dei lavoratori ha bloccato l’uscita in servizio degli autobus del deposito di Agnano, causando la totale assenza dei mezzi su gomma delle linee flegree. Fermati anche i treni della stazione di Montesanto Napoli, 28 settembre - Una protesta è stata inscenata da alcune persone, estranee all'azienda, lungo i binari delle ferrovie Cumana e Circumflegrea, nella stazione di Montesanto, a Napoli. Notevoli i disagi per i pendolari che dovevo raggiungere il centro cittadino. Sul posto sono intervenuti polizia e funzionari dell'Eav. Al momento non è possibile sapere quando potrà essere ripreso il servizio. In stand-by anche i pullman della zona flegrea per

Vozza sugli esuberi ex Indesit attacca Renzi

A rischio oltre ai lavoratori del gruppo Whirlpool, 180 lavoratori dell'Alenia di Capodichino ed oltre 250 di Eav "Il primo ministro Renzi sabato oltre che andare a fare una passeggiata con Franceschini a Pompei, che speriamo non diventi uno spot elettorale, dovrebbe andare con i ministri Guidi e Poletti a Carinaro, in provincia di Caserta, e spiegare agli oltre 800 lavoratori dell'ex Indesit come mai il proprio stabilimento sarà chiuso a pochi mesi dall'acquisizione dell'impresa da parte del gruppo americano Whirlpool, che pure all'atto dell'acquisto aveva sottoscritto una serie di impegni che sembra non voler rispettare. La Campania vive una crisi sociale drammatica, con oltre il 50% di disoccupazione giovanile, quasi il 65% per le donne e il Governo non fa niente

Lavoratori Eav a rischio licenziamento, Gabriele: vittime di Caldoro e Vetrella

Istanza portata a Roma sul tavolo del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini Napoli, 11 aprile - 260 lavoratori dell'Eav che rischiano di perdere il lavoro. Corrado Gabriele capogruppo del Partito Socialista in Regione Campania porta la questione Eav a Roma direttamente sul tavolo del viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini "La gestione scellerata del trasporto pubblico locale di Caldoro e dell'assessore Vetrella - dice Corrado Gabriele - continua a mietere vittime. Mi riferisco alla notizia dei 260 esuberi nel comparto gomma dell'Eav. Ci vuole un piano industriale serio per far ripartire l'azienda e siamo sicuri che con De Luca riusciremo a risollevare il Tpl. Bisognerà urgentemente intervenire per evitare i licenziamenti. Mi farò portavoce - prosegue Gabriele - con il viceministro ai

Trasporto pubblico locale ai privati. Caldoro annuncia la sua liberalizzazione

“Il sistema del trasporto pubblico su ferro e su gomme in Campania ne guadagnerà certamente in termini di efficienza, di sicurezza, di economicità” Pompei, 23 giugno – Nello scenario del Teatro Grande di Pompei, il Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, ha annunciato la liberalizzazione del trasporto pubblico locale. Il progetto prevede una gara per l’affidamento della gestione dei servizi del trasporto pubblico su ferro e su gomma a soggetti privati, interessando Eav e Trenitalia. Entrambi i sistemi di trasporto valgono per la Regione ben 680 milioni di euro l’anno in termini di costi di gestione. Esclusa dalla gara invece la società Metronapoli, trattandosi di un servizio già affidato. Al fine di dissolvere le perplessità sollevatesi intorno a questa proposta, Caldoro ha prontamente

Contratto azienda Eav fino al 31 luglio

Dopo decisione fallimentare di prorogare il bando all'11 luglio (ANSA) - NAPOLI, 11 GIU - Il Gruppo Eav continuerà a gestire il servizio di Eavbus fino al prossimo 31 luglio. Il contratto per la gestione della società di trasporto su gomma, tramite fitto del ramo d'azienda, sarebbe dovuto scadere il prossimo 30 giugno. Come conseguenza della decisione del Tribunale fallimentare di prorogare il bando di gara, fissando la nuova scadenza al prossimo 11 luglio, Eavbus sarà gestita ancora dalla holding regionale.

Sciopero della Cumana oggi a partire dalle ore 18,00

Napoli 21 maggio – Dalle ore 18,00 del 21 maggio sono previsti disagi per gli utenti della Cumana e Circumflegrea per lo sciopero indetto dai lavoratori dei passaggi a livello. L’avviso agli utenti è stato posto nelle singole stazioni da parte dei sindacati di base USB Lavoro Privato (Unione Sindacale di Base ), mentre sul sito della EAVBUS le news sono ferme al 18 aprile scorso con il divieto di fumo per le sigarette di tipo elettronico. L’Ente, in affanno da tempo, subisce scioperi da parte dei lavoratori che rivendicano i propri diritti, l’ultimo è stato quello del 10 maggio scorso della Circumvesuviana da parte del personale viaggiante e macchina firmato dai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil trasporti e Ugl trasporti. Nell’era della comunicazione

UnicoCampania, aumenti in vista dal 1° aprile.

“Dal 1° aprile, le tariffe UnicoCampania verranno adeguate al tasso d'inflazione programmata per gli anni 2012/2013, pari all'1.5% per ogni anno, in applicazione della Legge Finanziaria 2008, art. 39 comma 1 della Regione Campania.” Così il Consorzio UnicoCampania scrive sulla sua pagina Facebook. Nuove tariffe che coinvolgono i mezzi delle aziende che aderiscono al consorzio Unico, come il gruppo Eav con Circumvesuviana, Sepsa e Metrocampania NordEst, ma anche l’Anm. L’aumento sui ticket oscilla dai 10 ai 30 centesimi. L’assessore ai trasporti e viabilità della Regione, Sergio Vetrella, ha poi annunciato, con entusiasmo, l’arrivo dei ticket mono-azienda che affiancheranno, almeno per un primo momento, i tagliandi Unico. Antonietta Sannino, amministratore delegato di Unicocampania invece sottolinea: “Speravo che la tariffa integrata, che è un