Comune di Napoli, de Magistris sul suo successore: “Candideremo un ragazzo come sindaco”

Il primo cittadino anticipa una delle prossime mosse per le comunali del 2021 e ribadisce la presentazione di liste per le elezioni regionali in Campania del 2020 “La mia idea, sulla quale lavorerò, è quella di avere come prossimo sindaco un ragazzo giovane. Si valuterà poi alla fine se questa sarà o meno una scelta giusta”. A dirlo il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, nel corso di un'intervista al programma radiofonico Barba&Capelli di Radio CRC. Il primo cittadino ha così svelato una delle prossime mosse per le elezioni comunali del 2021. Inoltre ha ribadito l'intenzione di presentare una lista per le elezioni regionali in Campania del 2020, affermando: “Credo che ad un certo punto bisogna cambiare, sia per se stessi

Comune di Napoli, de Magistris presenta il rimpasto in Giunta

Le scelte di de Magistris ad un anno e mezzo dalla scadenza del secondo mandato Napoli, 12 novembre – “Questa decisione è frutto esclusivamente della mia volontà. Me ne assumo la piena responsabilità, nel bene e nel male”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha illustrato quest'oggi a Palazzo San Giacomo il rimpasto di Giunta a cui ha lavorato negli ultimi tempi. Gli assessori che escono sono Mario Calabrese (Infrastrutture), Roberta Gaeta (Politiche sociali), Nino Daniele (Cultura e Turismo) e Laura Marmorale (Diritti di cittadinanza e Coesione sociale). Tre di loro (Calabrese, Gaeta e Daniele) erano entrati nel rimpasto di Giunta del maggio 2013, durante il primo mandato da sindaco di de Magistris. Marmorale invece era entrata a far parte

Referendum sulla riforma costituzionale, a Portici l’incontro “Perché NO!” con il sindaco di Napoli de Magistris e la consigliera comunale De Majo

Il dibattito pubblico è promosso dal comitato “Portici per il NO” e dal movimento cittadino “Portici Città Ribelle” Martedì 20 settembre alle ore 18 in piazza Poli a Portici, si terrà l'incontro “Perché NO!”, un dibattito pubblico durante il quale saranno illustrate le ragioni del “No” al referendum sulla riforma costituzionale voluta dal governo Renzi. Interverranno il sindaco di Napoli e sindaco metropolitano Luigi de Magistris, la consigliera comunale di Napoli Eleonora De Majo (lista DemA), il docente di diritto Alberto Lucarelli, la presidente dell'Associazione nazionale per la scuola della Repubblica Marina Boscaino, il referente regionale di Libera Campania Giovanni Russo. L'incontro, che ha l'intento di promuovere una riflessione sulla riforma voluta dal governo Renzi, raccogliendo le voci di chi invita a votare

Scontri a Napoli per la presenza di Renzi. De Magistris: “È contestato ovunque, solidarietà alla consigliera De Majo”

Il sindaco, attraverso un post su Facebook, ha commentato quanto accaduto ieri sera in città mNapoli, 13 settembre – “Ieri il Teatro San Carlo era circondato da centinaia di uomini e donne delle forze dell'ordine per la presenza del presidente del Consiglio. Questa è l'immagine costante che accompagna il premier nei suoi spostamenti pubblici. Mai vista tanta contestazione sociale così diffusa in tutto il Paese nei confronti di un Premier, con l'utilizzo di migliaia di persone delle forze dell'ordine ogni settimana”. Lo ha scritto su Facebook il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commentando gli scontri avvenuti ieri sera in città (vai all'articolo). “Ieri Renzi in Teatro era anche marcato stretto ed accompagnato, potremmo dire scortato, dal Commissario su Bagnoli Salvo Nastasi,

Clemente Mastella querela la consigliera comunale di Napoli Eleonora de Majo

Il sindaco di Benevento ha annunciato che agirà in sede penale e civile per quanto scritto contro di lui dalla consigliera Napoli, 8 luglio – Si preannuncia una guerra fatta di carte bollate tra il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, e la consigliera comunale di Napoli, Eleonora de Majo (lista Dema). Quest'ultima lo scorso 27 giugno aveva scritto in un post su Facebook che “le esperienze di occupazione ed autogestione sono messe in pericolo dal governo dei banditi tipo Mastella”. Mastella ha annunciato che agirà in sede penale e civile contro la consigliera, affermando: “Sono stupito da tanta cafonaggine. Questa carneade di Napoli non conosce né la storia né le persone e mi chiedo da dove possa trarre il diritto per offese