40 treni nuovi per la Circumvesuviana di Napoli, grazie alla Bei

Accordo tra l’Ente autonomo del Volturno (Eav) e la Banca europea degli investimenti Arriveranno 40 treni elettrici nuovi per le linee ferroviarie di Napoli e provincia, la cosiddetta Circumvesuviana. L’operazione è un accordo tra l’Ente autonomo del Volturno (Eav), con la Banca europea degli investimenti. La Bei promuove lo sviluppo ferroviario campano, attraverso un finanziamento di 68 milioni di euro. l'investimento di Eav ha un valore complessivo di circa 220 milioni e permetterà finalmente la sostituzione di treni al termine del loro ciclo di vita. Certamente, l'arrivo di nuovi treni aiuterà ad attenuare il traffico e a ridurre l'inquinamento. Eav inoltre, potrà soddisfare i requisiti in materia di sicurezza, efficienza operativa ed energetica.

Torna l’ora solare, lancette indietro di 60 minuti: si dorme un’ora in più

Potrebbe essere l'ultimo cambio dell'ora in Europa. Secondo una proposta della Commissione Europea si potrà scegliere se mantenere per sempre l'ora legale o l'ora solare Questa notte si passerà dall’ora legale a quella solare. Alle 3 le lancette torneranno indietro di 60 minuti e dormiremo un'ora in più. La società che gestisce la rete elettrica nazionale Terna stima che dal 25 marzo ad oggi siamo riusciti a risparmiare complessivamente 554 milioni di kilowattora (quanto il consumo medio annuo di elettricità di circa 205 mila famiglie) e minori emissioni di CO2 in atmosfera per 290 mila tonnellate, con un risparmio calcolato di 111 milioni di euro. A fine agosto il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, aveva annunciato di voler abolire il cambio dell'ora ma la proposta dovrà essere discussa

Green Days, gli appuntamenti dedicati all’efficienza energetica e alla mobilità sostenibile

Ad ottobre, doppio appuntamento con i Green Days. Ciclofficina in piazza e tutti i vantaggi di uno stile di vita green, a portata di shopping Per il mese di ottobre, raddoppia l'appuntamento con i Green Days: sabato 20 in piazza Dante (ore 9.00/18.30) e sabato 27 in via Scarlatti (ore 9.30/14.00) . L’evento vedrà la partecipazione, con stand e infopoint, delle Aziende: Boruni s.r.l skycenter, Cicloo, Citroen CiCenter, Decathlon, Di Mauro - Toyota, Fiab Cicloverdi Napoli, Honda Palace Napoli, La Ciclomoto Imperatore, Metaltecnica, smart Minimax, mototecnica ISAIA, Napolielettrica, Punto Enel Le Ginestre, Sistem Gas Assistenza Junkers Bosch, Unica spa, che presenteranno ai cittadini i prodotti green di ultima generazione, come auto ibride, bici classiche, scooter e biciclette elettriche, motocicli a basso consumo e tutte le innovazioni presenti sul mercato delle

Nasce il catasto degli impianti termici in Campania

Petracca: norma importante per sicurezza e occupazione Napoli – Il Consiglio Regionale della Campania ha approvato all’unanimità nella seduta odierna la proposta di legge per l’istituzione di un sistema di certificazione energetica regionale, testo che nasce dall’incrocio tra la proposta presentata dal consigliere regionale Maurizio Petracca, presidente dell’VIII Commissione consiliare permanente, ed un provvedimento varato al riguardo dalla Giunta Regionale della Campania. Il provvedimento licenziato è frutto, perciò, di un lavoro molto approfondito e nasce da un confronto serrato e costruttivo tra Consiglio e Giunta Regionale. "Ho presentato questa proposta di legge – dichiara Maurizio Petracca – perché sollecitato dalle organizzazioni di categoria e dagli operatori che segnalavano un vuoto legislativo regionale al riguardo e quindi un vulnus sia in termini di sicurezza, di tutela ambientale, ma anche

Eni e Università degli Studi di Napoli Federico II insieme per lo sviluppo dell’industria sostenibile del futuro

Alleanza strategica per fronteggiare le sfide per uno sviluppo sostenibile basato sull'economia circolare Napoli, 15 ottobre - Eni e l'Università degli Studi di Napoli Federico II hanno siglato oggi un accordo di collaborazione su temi di ricerca e sviluppo nel mondo dell'energia, dell'economia circolare e dell'Industria 4.0. La collaborazione triennale prevede lo sviluppo di molteplici settori in cui l Ateneo campano vanta diverse eccellenze, tra cui lo sviluppo di tecnologie per le energie rinnovabili, l'automazione industriale e la robotica avanzata, i Big Data & Analytics e i materiali innovativi per l'ottimizzazione dei processi produttivi. Un alleanza strategica che fronteggia le sfide per uno sviluppo sostenibile basato sull'economia circolare e la transizione energetica, l'innovazione e l'industria del futuro. Tra le iniziative di ricerca e

Domenica 25 torna l’ora legale, un’ora di sonno in meno ma tanta luce in più

Comincia il lungo periodo dell'ora legale che va da marzo ad ottobre Domenica 25 marzo alle due di notte le lancette degli orologi dovranno essere spostate un'ora in avanti. Con questo passaggio si annuncia un lungo periodo di luce nelle nostre giornate che ci accompagnerà fino al prossimo autunno. Tanta luce in più e giornate più lunghe a nostra disposizione, un invito a trascorrere più tempo all’aria aperta. Si ritornerà all'ora solare domenica 29 ottobre. L'obiettivo è consentire al Paese un notevole risparmio di energia e la salvaguardia dell'ambiente. Lo scorso 2017 Terna, gestore della rete elettrica nazionale, ha quantificato un risparmio complessivo di 567 milioni di kilowattora – quanto consumato mediamente in un anno da oltre 200mila famiglie – e prodotto minori emissioni di CO2

Il sito archeologico di Pompei aderisce a M’illumino di Meno

Campagna a sostegno del risparmio energetico, l'invito a spegnere per 15 minuti, dalle 19 alle 19,15 di venerdì 23 febbraio Anche quest’anno il sito archeologico di Pompei partecipa all’iniziativa M’illumino di Meno promossa da Caterpillar - RaiRadio2, la campagna, ormai alle 14° edizione, di sensibilizzazione e sostegno al risparmio energetico contro lo spreco di risorse. L’iniziativa invita le Istituzione e i principali monumenti italiani e europei, nonché i privati cittadini a spegnere per 15 minuti, dalle 19 alle 19,15 di venerdì 23 febbraio  facciate dei monumenti,  tratti di aree archeologiche, così come le illuminazioni private,  per un contributo effettivo e simbolico al risparmio energetico, senza ovviamente compromettere le funzioni di servizio e la sicurezza dei luoghi. Pompei che, già dallo scorso anno si è dotata di un

M’illumino di Meno 2018, Fare Verde Campania aderisce  all’iniziativa

Il decalogo per il risparmio energetico e per uno stile di vita sostenibile, "raggiungiamo la Luna a piedi" Dal 2005, ogni anno, una trasmissione di Radio2, Caterpillar, chiede ai suoi ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono proprio indispensabili alle 18 di un pomeriggio di febbraio. Quest'anno Caterpillar e Rai Radio2 dedicano M'illumino di Meno alla bellezza del camminare e dell'andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi c'è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo. "Entro il 23 febbraio 2018, giorno di M'illumino di Meno quattordicesima edizione, vogliamo simbolicamente raggiungere la Luna a piedi e sono 555 milioni di passi: abbiamo dunque bisogno del contributo di tutti. Camminate con noi per il risparmio energetico" afferma Giuseppe Solla Presidente Regionale di

Energia, il Ministero della Difesa e l’Università Federico II firmano due accordi di cooperazione

Atteso venerdì 21 luglio alle 10 al Rettorato il sottosegretario alla Difesa Alfano Venerdì 21 luglio, alle 10, presso la Sala del Consiglio dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, in corso Umberto I 40, il Sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano sottoscriverà due accordi quadro di collaborazione con l'Ateneo federiciano e il Consorzio interistituzionale Stress - Sviluppo Tecnologico e Ricerca per un Edilizia sismicamente Sicura ed ecoSostenibili - riguardanti la definizione e l'attuazione di progetti di attività di ricerca, di consulenza tecnico–scientifica e di formazione nel settore energetico. Firmatari il Rettore della Federico II, Gaetano Manfredi, e il Presidente di Stress, Ennio Rubino. Gli accordi sono stati promossi dalla Struttura di Progetto Energia, istituita dal Ministro della Difesa Roberta Pinotti proprio per coordinare le attività delle Forze Armate nel settore

Ischia capitale delle isole mondiali: incontro internazionale su sostenibilità e ambiente

Appuntamento con “Greening the island” dal 28 al 30 settembre: gli esperti parleranno di energia, rifiuti e mobilità Ischia capitale delle 500 mila isole di tutto il mondo. Per ragionare sulla sostenibilità e sul futuro. E per promuovere un progetto di “economia circolare per le isole” affrontando temi relativi a energia, acqua, rifiuti, mobilità, agricoltura, turismo, cultura e tradizioni. E’ un evento eccezionale quello che sarà ospitato dalla più grande delle isole del Golfo di Napoli: l’appuntamento è con la IV edizione della conferenza internazionale “Greening the Islands, - Integrated Sustainability for Circular Island Economies”, in programma a Ischia dal 28 al 30 settembre 2017. Gli attori principali delle isole illustreranno le migliori soluzioni per le criticità che accomunano i territorio insulari

Volontari Greenpeace accendono il sole in tutta Italia: “Con rinnovabili vantaggi per l’ambiente e le tasche di tutti”

Campagna Clima ed Energia di Greenpeace Italia Napoli, 17 settembre - Oggi centinaia di volontari di Greenpeace Italia hanno simbolicamente installato la riproduzione di pannelli fotovoltaici in 20 diverse città italiane, per sensibilizzare i cittadini sui vantaggi dell’energia solare e chiedere contemporaneamente al governo un impegno concreto in fatto di rinnovabili. Anche a Napoli i volontari dell’organizzazione ambientalista sono scesi in strada per parlare di energia pulita nell’ambito della campagna “Accendiamo il sole”, lanciata lo scorso giugno in occasione dei 30 anni di attività di Greenpeace in Italia. Proprio grazie al crowdfunding legato a questa campagna in appena due settimane si è raccolto quanto necessario a regalare all’isola di Lampedusa un impianto fotovoltaico da 40 kW. Questo impianto - che verrà consegnato nelle

Energia dalle onde del mare: nasce Pewec, nuovo gioiellino della tecnica in casa Enea

L'Enea ha presentato Pewec, un dispositivo di 3 tonnellate da posizionare in mare aperto ed in grado di ricavare energia elettrica dal moto ondoso E' nato Pewec, il dispositivo galleggiante da posizionare in mare aperto e  a forma di zattera in grado di produrre energia elettrica sfruttando l'oscillazione delle onde marine: la "zattera" è composta da un pendolo incernierato allo scafo e libero di muoversi al suo interno. Il dispositivo innovativo è stato presentato dall'ente pubblico di ricerca "Enea" durante il settimo appuntamento del ciclo di convegni tematici sulla Ricerca di Sistema Elettrico tenutosi a Roma lo scorso martedì, che come spiega la stessa agenzia, ha l’obiettivo di promuovere lo sviluppo del comparto dell’energia marina attraverso la condivisione delle recenti esperienze nella realizzazione

Smartphone di ultima generazione? Consuma 13 tonnellate d’acqua per produrlo

Studio di Friend of the Earth, rete di organizzazioni ambientali Quanto serve per creare un telefono di ultima generazione sono 13 tonnellate d'acqua e 18 metri quadrati di suolo. Ancora, per scarpe e t-shirt vengono utilizzati rispettivamente 14,5 tonnellate d'acqua con 50 metri di suolo e 4 tonnellate d'acqua con 4 metri circa di suolo. Questi sono i dati forniti da uno studio di Friend of the Earth i cui rapporti indicano anche la tonnellata d'acqua e i 2,5 metri di suolo che sono utilizzati per creare una barretta di cioccolato. Questi prodotti di consumo sono utilizzati nella quotidianità e lasciano un'impronta ambientale molto grande. A fare la differenza sono la scelta delle materie prime e degli imballaggi, come ad esempio nel

Enea ad EXPO 2015: serra verticale, coltivazioni senza terra e a zero emissioni

L’agenzia presenta 30 tecnologie per PMI agroalimentari, tra queste “la serra verticale” L’ENEA, l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, sarà presente a Milano in occasione della fiera internazionale Expo 2015, con numerosi incontri ed una trentina di progetti di nuove tecnologie tra cui sensori per individuare l’adulterazione dei cibi, biofarmaci, insetticidi naturali e infine l’innovativa “serra verticale”. Quest’ultima, conosciuta come Vertical Farm, è una serra ideata per sfruttare le “tecnologie pulite” quali calore di scarto e biossido di carbonio prodotto dall’industria; “è il primo prototipo italiano di serra verticale esposto nel Future Food District, dove i visitatori potranno sperimentare scenari avveniristici in fatto di alimentazione”, come dichiara in una nota il Commissario Enea, Federico Testa, che