Mugnano, efficientamento energetico da 2 milioni e 400 mila euro

L’Amministrazione Sarnataro ottiene 2 milioni e 400 mila euro per riqualificare tutta la rete di illuminazione pubblica 2 milioni e 400 mila euro per riqualificare tutta la rete di illuminazione pubblica. I fondi, stanziati dalla Regione Campania, saranno utilizzati innanzitutto  per sostituire i pali obsoleti con una nuova rete elettrica innovativa ed ecologica a Led. Il sindaco Luigi Sarnataro dice “E’ un progetto ambizioso di cui andiamo particolarmente fieri. Andremo a realizzare una rete in fibra ottica, grazie alla quale gestiremo tutti i pali della luce in modo telematico. Si tratta di un progetto che ci consentirà di gestire in modo efficiente l’intera rete, che farà risparmiare all’Ente una bella somma di denaro, riducendo anche le emissioni di anidride carbonica. In termini

Fonti rinnovabili e Smart Grid per la competitività del territorio. La Campania che innova si racconta

L’evento del Distretto Smart Power System presso Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Sede di Ingegneria Napoli, 13 dicembre - “Energia. La Campania che innova si racconta”. E’ il  tema dell’evento organizzato dal Distretto ad Alta Tecnologia per l’energia, Smart Power System  che si svolgerà mercoledì 14 dicembre, a partire dalle  ore 9,30, presso l’Università di Napoli Federico II -
Scuola Politecnica e delle Scienze di Base Sede di Ingegneria ed al quale parteciperanno esperti del settore della ricerca, imprese e istituzioni. Le innovazioni tecnologiche nel settore delle fonti rinnovabili e delle smart grid, che collocano la regione Campania in una posizione di eccellenza e competitività europea ed internazionale, saranno al centro delle riflessioni degli esperti. Tra i dimostratori presenti il prototipo di turbinetta eolica in stampa 3D

Volontari Greenpeace accendono il sole in tutta Italia: “Con rinnovabili vantaggi per l’ambiente e le tasche di tutti”

Campagna Clima ed Energia di Greenpeace Italia Napoli, 17 settembre - Oggi centinaia di volontari di Greenpeace Italia hanno simbolicamente installato la riproduzione di pannelli fotovoltaici in 20 diverse città italiane, per sensibilizzare i cittadini sui vantaggi dell’energia solare e chiedere contemporaneamente al governo un impegno concreto in fatto di rinnovabili. Anche a Napoli i volontari dell’organizzazione ambientalista sono scesi in strada per parlare di energia pulita nell’ambito della campagna “Accendiamo il sole”, lanciata lo scorso giugno in occasione dei 30 anni di attività di Greenpeace in Italia. Proprio grazie al crowdfunding legato a questa campagna in appena due settimane si è raccolto quanto necessario a regalare all’isola di Lampedusa un impianto fotovoltaico da 40 kW. Questo impianto - che verrà consegnato nelle

“Campi Flegrei Deep Drilling Project”, rischio o opportunità. Le rinnovabili fanno discutere.

Energia, che fare? Il dibattito scientifico su quali fonti di energia impiegare, in sostituzione totale o parziale del petrolio, è aperto ormai da decenni. Dopo aver archiviato, pare definitivamente, dopo le recenti sciagure del terremoto in Giappone, l'uso del nucleare, molte sono le fonti energetiche alternative ed ecocompatibili. Eolico, fotovoltaico ed ora sembrerebbe si stia prendendo sempre più seriamente in considerazione il geotermico. Per estrarre e usare il calore imprigionato nella Terra, è necessario individuare le zone dove il calore terrestre è concentrato: il serbatoio o giacimento geotermico. Ed i Campi Flegrei, per la geotermia, sono come l'Arabia Saudita per il petrolio. Il problema dello sfruttamento dell'energia geotermica è come avviare un processo secondo metodologie che rispettino ambiente e popolazione locali. Il

Non solo Turismo nei Campi Flegrei. Workshop all’Augusto Righi sulle energie rinnovabili.

L'energia del sottosuolo ed il sole come volano di sviluppo economico della Città di Napoli e di tutto il mezzogiorno. Se ne discusso oggi a Bagnoli presso l'Istituto Tecnico Industriale "Augusto Righi", con tecnici ed accademici provenienti da tutta Italia che hanno relazionato sulle potenzialità derivanti dall'impiego dell'energia geotermica dei Campi Flegrei, oltre alle altre fonti di energia rinnovabile. Al convegno, "Dalla Città energivora alla città energigena", hanno preso parte il vicesindaco Tommaso Sodano, Marco Esposito, assessore allo Sviluppo e al Lavoro del Comune di Napoli, Luigi De Falco, assessore all'Urbanistica, Teresa Caiazzo e moderato da Antonio Luongo, consiglieri comunali di IDV. I lavori sono stati introdotti dal dirigente scolastico, la professoressa Vittoria Rinaldi che ha sottolineato nel suo intervento il ruolo e