Esplosione ai Quartieri Spagnoli, un morto e due feriti

Nell'appartamento oggi era in programma lo sfratto. Probabilmente l'eplosione a causa di una bombola di gas Napoli, 17 settembre - Un'esplosione è avvenuta in un edificio a Napoli, in via Don Minzoni, nella zona dei quartieri spagnoli, provocata probabilmente da una bombola a gas. La deflagrazione, secondo le prime notizie, ha provocato la morte di una persona ed il ferimento di altre due. Stanno operando diverse squadra dei vigili del fuoco. Secondo quanto si è appreso oggi era in programma lo sfratto per l'appartamento nel quale è esplosa la bombola. E la gente del quartiere riferisce di un forte malumore espresso nei giorni scorsi da uno dei due figli - entrambi feriti, uno in 'codice rosso' - della donna deceduta nella deflagrazione,

Napoli: esplode bombolone del gas, un morto e 5 feriti

Andate distrutte anche quattro autovetture parcheggiate nei paraggi Napoli, 16 gennaio - Una persona morta è morta e cinque sono rimaste ferite (tre in modo grave) per lo scoppio di un bombolone di gas avvenuto in mattinata a Napoli, in via Guantai ad Orsolone. Il bombolone di gas era all'interno di un'area privata. A perdere la vita un uomo di 60 anni che, secondo una prima ricostruzione delle forze dell'ordine, stava provvedendo alla manutenzione dello stesso impianto di stoccaggio di gas. Distrutte quattro autovetture parcheggiate nelle vicinanze. Sono intervenuti gli agenti della polizia di Stato e i vigili del fuoco.

Scoppia una bombola di gas, un morto nel Salernitano

La vittima è il proprietario dell'appartamento dove si è verificata l'esplosione. Feriti alcuni vicini Salerno, 19 giugno - Violenta esplosione, nel pomeriggio di ieri, intorno alle ore 17, a Corleto Monforte (Salerno), in un appartamento del centro storico. A seguito dello scoppio, dovuto alla fuoriuscita di gas da una bombola per uso domestico, è deceduto Giuseppe Salerno, 70enne proprietario dell'immobile, mentre altri coinquilini sono rimasti feriti. Sul posto i carabinieri e i vigili del fuoco.

Esplosione al centro di Napoli, almeno due i feriti. Evacuati due edifici

All'origine dell'esplosione si ipotizza una fuga di gas, sono in corso verifiche tecniche agli stabili evacuati Napoli 15 febbraio - Un boato al centro di Napoli. L'esplosione si è verificata in via Giambattista Basile e dalle prime notizie ci sarebbero almeno due feriti. L'esplosione è avvenuta in una traversa della centralissima via San Felice e sarebbe stata causata da una fuga di gas. Divelte dall'onda d'urto alcune fioriere e un'auto parcheggiata in zona. Si registrano danni alle strutture e due fabbricati sono stati evacuati. I due feriti sono stati soccorsi e trasportati all'Ospedale Cardarelli dove ora sono ricoverati. Si tratterebbe di un giovane di 24 anni, che ha riportato frattura ad una gamba e lesioni, e una studentessa di nazionalità britannica, di 22 anni, in Italia per

Napoli, tabaccheria esplode nel cuore della notte a Pianura

Attimi di terrore per gli abitanti di Pianura svegliati nel cuore della notte da una forte esplosione che ha distrutto una tabaccheria. Lo scoppio, quasi certamente, è stato causato da un ordigno posto all'esterno del negozio. I carabinieri stanno indagando sull'accaduto Napoli, 21 maggio - Erano da poco passate le 2.00 quando una forte esplosione ha interrotto il quieto silenzio della notte, in via Campanile, nel quartiere Pianura di Napoli. I residenti della zona hanno vissuto attimi di terrore, svegliati nel sonno dal fragoroso boato, e pensando che si trattasse di una scossa di terremoto sono scesi in strada; qui la scoperta: la deflagrazione proveniva da una tabaccheria andata completamente distrutta.   Quasi sicuramente a causare lo scoppio e stato un ordigno piazzato

Sale a 4 morti il tragico bilancio delle vittime per l’esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio a Qualiano

Non ce l'ha fatta Salvatore Schiattarella ricoverato al reparto grandi ustionati dell'ospedale Cardarelli di Napoli. E' deceduto questa mattina Napoli, 14 maggio - Non ce l'ha fatta Salvatore Schiattarella, di 50 anni, rimasto gravemente ferito nell'esplosione della fabbrica di fuochi d'artificio avvenuta ieri mattina a Ponte Ricco, nella zona industriale di Giugliano. Salvatore è morto questa mattina all'ospedale Cardarelli di Napoli dove era stato ricoverato presso il reparto grandi ustionati in gravissime condizioni. Sale a 4 il numero delle persone che hanno perso la vita in questa terribile tragedia. Nella giornata di ieri erano rimaste uccise Raffaele Schiattarella, fratello di Salvatore, Luigi Capasso, Raffaele Vallefuoco. Tre il numero delle persone che ieri mattina sono rimaste ferite nell'esplosione, al momento due restano ricoverate in ospedale mentre

Esplode fabbrica di fuochi d’artificio a Qualiano: 3 morti

Dai primi rilievi le cause dell'esplosione risulterebbero essere di natura accidentale. La fabbrica era a norma Napoli, 13 maggio - Questa mattina una fabbrica di fuochi d'artificio è esplosa a Qualiano, comune a nord di Napoli; precisamente in località Ponte Ricco nei pressi della zona industriale di Giugliano. La deflagrazione ha provocato un forte boato che si è avvertito a circa 10 chilometri di distanza. In seguito allo scoppio, avvenuto intorno alle ore 9.00, la struttura ha preso fuoco. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia di Stato e anche gli artificieri della Questura di Napoli. La fabbrica in questione è la "Pirotecnica dei fratelli Schiattarella", molto conosciuta nella zona. Nell'esplosione alcune persone che lavoravano nella struttura sono rimaste ferite,

Bollettino di Capodanno 2015: 48 feriti, crollo di un androne per l’esplosione di un pacco di petardi a Barra ed incendi

Cumuli di rifiuti dati alle fiamme hanno impegnato per tutta la notte i vigili del fuoco Napoli, 1 gennaio - E' il solito bollettino di danni e ferimenti ad accoglierci all'alba del nuovo anno. La conta dei feriti da festeggiamento selvaggio per il Capodanno 2015 ci riferisce che i feriti da fuochi d'artificio a Napoli sono 48, registrati in varie zone della città. Alberi in fiammee cassonetti dell'immondizia anch'essi incendiati dai petardi hanno impegnato i vigili del fuoco per tutta la notte con il centralino letteralmente preso d'assalto per le richieste ricevute. A Barra il caso più eclatante di stupidità festaiola. In via Protopisani un pacco colmo di petardi ha preso fuoco esplodendo nell'androne di uno stabile provocandone il crollo. Tre i feriti, di cui due fratelli e

Paura nella notte per un’esplosione in un appartamento nel quartiere Vicaria

Trattasi di incendio doloso, sono in corso gli accertamenti sulle cause Napoli, 7 settembre – Paura nella notte a Napoli per un’esplosione in un appartamento verificatasi in via Montesilvano, nel quartiere Vicaria. Si è trattato di un incendio doloso ai danni di uno stabile al primo piano, sulle cui cause sono attualmente in corso gli accertamenti. Subito è stata disposta l’evacuazione degli abitanti del palazzo e dichiarati inagibili l’appartamento coinvolto, il seminterrato ed il secondo piano. Interrogato dalla Polizia, il proprietario dell’appartamento, un uomo incensurato, ha dichiarato di non aver mai subito minacce. FOTO: tratta da ilmattino.it

Busta esplode in prefettura, ferita una donna

La missiva era indirizzata al prefetto Musolino (ANSA) - NAPOLI, 31 DIC - Una busta esplosiva è scoppiata negli uffici della Prefettura di Napoli. L' esplosione ha provocato lievi bruciature alle mani ed alle sopracciglia di un' impiegata della segretaria del prefetto al quale era indirizzata la busta. L'esplosione si è verificata nell'ufficio della segreteria del prefetto Francesco Antonio Musolino. Sul luogo sono intervenuti gli artificieri della polizia e gli investigatori della Digos. L'impiegata che ha riportato solo lievi bruciature si è recata in ospedale per controlli. Le sue condizioni non preoccupano Negli uffici della prefettura di  è in corso la bonifica da parte degli artificieri della polizia. L'accesso ai locali è stato interdetto a tutti. Tre funzionari della polizia scientifica hanno lasciato

Esplode auto, due persone ferite

Illeso un terzo passeggero, indagano i Carabinieri (ANSA) - NAPOLI, 19 AGO - Due persone sono rimaste ferite a causa dell'esplosione - per cause ancora in corso di accertamento - dell'auto sulla quale viaggiavano. Il fatto è avvenuto, nelle prime ore di oggi, a Lettere, nel Napoletano. I due feriti sono stati medicati all'ospedale di Castellammare di Stabia: non sono gravi. Sul fatto indagano i Carabinieri, che stanno ricostruendo l'esatta dinamica dell'accaduto. A bordo della vettura c'era anche una terza persone che è rimasta illesa.

Esplosione a Bagnoli. Feriti mamma e figlio. Forse il malfunzionamento di una stufa a gas.

Questa notte a Bagnoli un'esplosione ha rotto il sonno di un intero quartiere. A seguito di una deflagrazione avvenuta in via Diomede Carafa, all'una di notte, si è verificato il crollo delle pareti di un'abitazione. Nell'incidente sono rimasti feriti lievemente una mamma e suo figlio. La protezione civile è stata allertata così come i vigili urbani si sono prontamente recati sul luogo dell'incidente. A seguito del sopralluogo dei vigili del fuoco, l'ipotesi formulata dai soccorritori, è stata che la causa dell'incidente sia da attribuire al malfunzionamento di una stufa a gas. La donna, prontamente soccorsa, ha riportato ustioni alle mani, con una prognosi di dieci giorni. Il figlio di pochi mesi, ne avrà per cinque giorni. Il freddo di questi giorni, ci