Le Olimpiadi al tempo della crisi economica e la grande voglia di dimostrare al mondo la capacità del Governo Britannico. Londra vincerà la sua sfida?

Sono iniziate le Olimpiadi e Londra, la città che sta ospitando la manifestazione, dovrà vincere la sfida più grande: pilotare l'evento gestendo i costi durante il periodo di recessione che tutta l'Europa sta vivendo. "Non è importante come organizzi le Olimpiadi, ma il perché”, le parole di Sebastian Coe, leggenda dello Sport inglese, attuale presidente del Comitato Organizzatore di Londra 2012 sono forti: "Saranno un fantastico spot per l’industria, per lo sport e le nostre imprese”, questo il motivo ricorrente. In effetti come avrebbe potuto dire il contrario, ma per il momento, i dati sulle spese pongono molti interrogativi. Secondo il Governo Britannico i costi finiti ammontano a 9,3 miliardi di sterline (pari a 11,7 miliardi di euro) di spesa pubblica, ma