Legge di stabilità e canone Rai 2016, il balletto delle rate

L'ultima bozza della legge di stabilità modifica la precedente ipotesi di pagamento suddivisa in sei rate da 16,66 euro, infatti l'imposta verrà addebitata nella prima fattura relativa alla fornitura di energia elettrica successiva alla data di scadenza del pagamento Roma, 24 ottobre - L'ultima bozza della legge di stabilità prevede che nel 2016 il canone Rai sarà addebitato sulla prima fattura relativa alla fornitura di energia elettrica successiva alla data di scadenza per il pagamento del canone, il pagamento dovrebbe avvenire in un’unica soluzione per poi diventare bimestrale a partire dal 2017. La rata unica, però, non piace alle società elettriche che temono un aumento della morosità dei propri clienti obbligati a pagare fattura elettrica e tv. Da discutere anche la questione relativa alle sanzioni