Coronavirus, morto docente Federico II

65 anni, era ricoverato al Cotugno. Dg, uomo straordinario E' morto Maurizio Galderisi, cardiologo e docente di Medicina Interna all'Università di Napoli Federico II e responsabile del programma Infradipartimentale di Emergenze Cardiovascolari e Complicanze Onco-ematologiche dell'Azienda Ospedaliera Universitaria. Il professore, 65 anni, era ricoverato all'ospedale Cotugno perché contagiato dal coronavirus. "Perdiamo un uomo straordinario che lascia un grande vuoto nelle vite di quanti hanno avuto l'onore di conoscerlo", ha detto Anna Iervolino, direttore generale dell'Azienda universitaria ospedaliera Federico II. "Ho appreso con profondo dolore della scomparsa di Maurizio Galderisi, - ha aggiunto - a mio nome, e a nome di tutto il Policlinico Federico II di Napoli, voglio esprimere vicinanza alla famiglia di un uomo straordinario, che lascia un grande vuoto nelle

Federico II on line da domani: 2600 docenti in campo per corsi, esami e lauree agli oltre 70.000 studenti

Il rettore De Vivo spiega le forze e plaude in particolare ai docenti che sono in prima linea anche per l emergenza sanitaria Napoli, 15 marzo - Da domani la Federico II erogherà on line tutta l'attività didattica e le prove di fine corso. Per gli oltre 70.000 studenti saranno impegnati 2.600 docenti. I corsi di laurea che offre l'Ateneo federiciano sono 156 ciascuno con un numero elevato di insegnamenti. Si terranno tutte le lauree della sessione straordinaria e tutti gli esami del periodo. Per le modalità tutto è ben spiegato anche on line. Alcuni corsi sono già partiti nella scorsa settimana. Il Rettore Arturo De Vivo spiega tutte le forze. "La Federico II è un ateneo generalista, che può contare su

Coronavirus: Università e AOU Federico II nella lotta all’emergenza, al Policlinico allestito anche un reparto Covid

Maria Triassi e le forze in campo. La rianimazione impegnata in prima linea Di seguita il comunicato stampa della professoressa Maria Triassi, Ordinario di Igiene presso l'Università Federico II di Napoli. "Non mi sembra il caso in questo momento di fare sciacallaggio sulle strutture sanitarie e in modo particolare su una struttura come il Policlinico Federico II che, oltre a star pagando un tributo in termini di medici contagiati, in questa emergenza sta dando un forte contributo a tutte le strutture sanitarie e universitarie della regione. Nella mia veste di delegato del Rettore per l'Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II e presidente della task force di Ateneo e della commissione di emergenza per il coronavirus dell Azienda Ospedaliera Federico II non posso fare

Ercolano: rinvenuti i resti di cervello di una vittima dell’eruzione del 79 d.C.

Nuova eccezionale scoperta, la conservazione di tessuto cerebrale è un evento estremamente raro Ancora una volta, l’antica Ercolano si impone al centro dell’attenzione internazionale grazie ad una nuova sensazionale scoperta ad opera di un team di antropologi e ricercatori guidato da Pier Paolo Petrone dell’Università Federico II di Napoli, che da anni studia gli effetti delle eruzioni del Vesuvio sul territorio campano e le popolazioni che lo hanno abitato nel passato. Il New England Journal of Medicine, prestigiosa rivista medica leader a livello mondiale, ha pubblicato i risultati di uno studio sui resti di materiale cerebrale rinvenuti in una delle vittime dell’eruzione, il cui scheletro si trova ancora oggi in uno degli ambienti di servizio del  Collegio degli Augustali. Allo studio hanno

Alta formazione: nasce la Aerotech Academy

Leonardo e l’Università Federico II insieme per l’alta formazione da marzo 2020. Scade alle 14 del 10 febbraio Leonardo, principale azienda industriale italiana nelle alte tecnologie e tra le prime dieci al mondo nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza, ha siglato un accordo di collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II che consentirà l’avvio dell’Aerotech Academy, un percorso di alta formazione su tematiche di frontiera dell’ingegneria in grado di fornire competenze e capacità operative immediatamente spendibili in settori industriali a tecnologia avanzata. L’iniziativa, rivolta a studenti selezionati con un apposito bando ed in possesso di un titolo pari almeno alla laurea triennale in ingegneria o altre discipline scientifiche, si svolgerà da marzo a dicembre 2020 nel sito di Leonardo a Pomigliano d’Arco (Napoli)

Manfredi ministro Università e Ricerca

Franceschini, tecnico di grandissimo profilo. De Luca, un onore Gaetano Manfredi, attuale rettore dell'Università Federico II di Napoli, è stato nominato ministro dell'Università e della Ricerca. L'annuncio è stato fatto dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nella conferenza stampa di fine anno. Soddisfazione è stata espressa dal ministro della Cultura, Dario Franceschini: "Una scelta giusta separare Scuola da Università e Ricerca. L'accorpamento in questi anni ha rischiato di creare un ministero troppo grande, con difficoltà a seguire al meglio settori centrali come scuola ricerca e università. Così con la separazione potranno essere valorizzate le attività di tutti e due i settori. La scelta di un tecnico di grandissimo profilo come Gaetano Manfredi garantisce poi la centralità assoluta di ricerca e università nelle strategie

De Raho, eliminare il contante per debellare le mafie

Così il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho al corso di economia all'Università Federico II di Napoli "Eliminare del tutto il denaro contante sarebbe la soluzione migliore per eliminare le mafie. In tanti Paesi del mondo anche il giornale si paga con la carta di credito e si tracciano tutti i pagamenti". Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho al corso di economia all'Università Federico II di Napoli. "Mi chiedo perché non si interviene sulla legislazione tributaria prevedendo che tutte le spese si debbano inserire nella dichiarazioni di redditi e perché l'imposta non si paga sul reddito conservato anziché sul reddito speso. Questo consentirebbe di controllare tutti i pagamenti. Evidentemente non si vuole eliminare l'evasione, una parte

Arriva Federico II Job Fair, il career day dell’Università degli Studi di Napoli

Il career day che abbraccia tutti gli ambiti disciplinari giovedì 3 ottobre 130 aziende a Monte Sant'Angelo Giovedì 3 ottobre, nel Complesso Universitario di Monte Sant'Angelo, 130 aziende,  nazionali e internazionali, incontreranno giovani laureandi e laureati federiciani. Colloqui pianificati attraverso una piattaforma che ha dato agli studenti la possibilità di selezionare le realtà a cui inviare la propria candidatura, e alle aziende di rispondere fissando un incontro. "Il career day abbraccia tutti i Dipartimenti del nostro Ateneo - sottolinea il Rettore della Federico II Gaetano Manfredi -. Un'occasione importante per dare un quadro ai nostri studenti e laureati di quelle che sono le opportunità di lavoro. I nostri sevizi placement miglioreranno sempre di più per garantire il collegamento tra il mondo del lavoro e i nostri laureati." L'evento, dedicato a

Consegnati al MAVV Wine Art Museum i Premi “In Vino Veritas”

I premi per la promozione della cultura, del benessere e della gioia di vivere Il MAVV Wine Art Museum, nel Cortile delle Statue della Reggia di Portici, ha fatto da cornice al Gala promosso giovedì 1 agosto dal Museo dell’Arte del Vino e della Vite, guidato dal CEO Eugenio Gervasio, con Gioia di Vivere Onlus ed Elea Academy-Bere Consapevole, per la consegna dei riconoscimenti “In Vino Veritas” 2019 a personalità che si sono distinte, nei rispettivi ambiti, per la promozione della cultura, del benessere e della gioia di vivere. I premi di questa prima edizione sono stati consegnati ad Annamaria Colao, Primario di Endocrinologia dell'Università Federico II di Napoli, al giornalista Antonio Corbo, per il suo impegno nella divulgazione della cultura del vino e dell’enoturismo, ad Alfonso

Giornata conclusiva del secondo anno accademico di DIGITA

Road Show e Graduation Day per la Digital Transformation & Industry Innovation Academy, il percorso di formazione sulla trasformazione digitale e di Industria 4.0 nato dalla partnership tra l'Università di Napoli Federico II e Deloitte Digital Napoli - Venerdì 19 luglio, a partire dalle 9, presso il Campus Universitario di San Giovanni a Teduccio in Corso Nicolangelo Protopisani 70, sarà l'occasione per aprire al pubblico le aule dell'Academy, per mostrare e presentare le attività svolte nella seconda edizione, per presentare i 41 progetti risultato anche della collaborazione con i Partner (tra questi citiamo, MSC Crociere, Salesforce, OCTO Telematics, Kuwait Petroleum Italia, Graded), dell'iniziativa e per analizzare i risultati ottenuti in questo secondo anno. La giornata, che terminerà con la cerimonia di consegna

È online il bando per formare 50 professionisti del turismo

Sono aperte le selezioni per partecipare al nuovo Corso di Laurea Triennale ad Orientamento Professionale in Hospitality Management dell'Università degli Studi di Napoli Federico II È online il bando per formare 50 professionisti pronti a lavorare nel mondo del turismo. Un'innovazione nel ramo dell'offerta formativa nel settore turistico, il corso prevede due terzi delle lezioni in inglese, un terzo della formazione in azienda e la possibilità di svolgere tirocini e periodi di studio all'estero. Una didattica completamente innovativa che utilizza un sistema particolarmente interattivo dove lo studente è chiamato a lavorare su più fronti e ad affrontare una serie di sfide. "Abbiamo, tra i tanti pregi che stanno emergendo, questa capacità di essere a livello nazionale uno degli atenei che garantisce le

“Venezia a Napoli. Il cinema esteso”, la IX edizione

Annunciate le date della IX edizione dal 23 al 27 ottobre 2019. Per la prima volta uno studente dell’Università di Napoli Federico II in giuria nella sezione “Venezia Classici” alla 76^ Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia Napoli – Attività di formazione e maggiore partecipazione dei giovani della Campania saranno al centro della nona edizione di “Venezia a Napoli. Il cinema esteso”, la manifestazione diretta da Antonella Di Nocera, in programma dal 23 al 27 ottobre 2019, che porta in vari spazi cittadini e della periferia titoli d’autore dal programma della 76^ Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia, spesso non distribuiti in Italia, insieme con grandi nomi del panorama cinematografico e culturale nazionale e internazionale. Dopo il successo della scorsa edizione, anche quest’anno,

Summer School Fondazione Donnaregina e Federico II

Giovedì 27 giugno alle 10.30 al Madre si presenta la prima edizione. Project work: per un festival delle arti a Napoli  Giovedì 27 giugno, alle ore 10.30, al Madre, il museo d’arte contemporanea della Regione Campania, sarà presentato il programma della prima Summer School organizzata dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, dedicata a Le nuove professioni nell’arte contemporanea. Il percorso didattico, interamente gratuito e rivolto a venti candidati selezionati, si terrà al Madre dal 22 al 27 luglio 2019 con la direzione di Vincenzo Trione, anche responsabile del Dipartimento di Ricerca e Formazione del museo Madre. Interverranno: Laura Valente, Presidente Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee/museo Madre Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II Vincenzo

Alla Federico II laurea professionalizzante in Hospitality Management

Nuovi manager delle imprese turistiche, lunedì 10 giugno alle 10 in Aula Magna storica Verrà presentato lunedì 10 giugno alle 10 nell'aula Magna dell'Ateneo federiciano il Corso di Laurea Triennale ad Orientamento Professionale in Hospitality Management. Il nuovo Corso nasce per fornire ai giovani le conoscenze e le competenze necessarie per lavorare da leader nelle imprese dell'ospitalità, in particolare negli alberghi e nelle aziende che si occupano di ristorazione. Dopo i saluti del Rettore Gaetano Manfredi, del Presidente dell'Agenzia Nazionale del Turismo Giorgio Palmucci, del Direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale Luisa Franzese e del Presidente della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, Ciro Fiola, illustreranno l'obiettivo formativo il Direttore del Dipartimento di Economia, Management, Istituzioni Roberto Vona e la Coordinatrice del Corso di