Cassa Depositi e Prestiti, nuove misure straordinarie per l’emergenza Coronavirus

Approvata la più estesa operazione di rinegoziazione dei mutui realizzata negli ultimi anni da CDP che coinvolgerà 7200 enti territoriali e libererà risorse per 1,4 miliardi di euro. 2 miliardi di euro disponibili per il sostegno di medie e grandi imprese Roma, 2 aprile - Cassa Depositi e Prestiti rafforza il suo impegno per far fronte all’emergenza economica causata dall’epidemia da Covid-19 con un pacchetto di misure straordinarie per enti territoriali e imprese. Il Consiglio di amministrazione ha approvato una serie di interventi: a 7200 Enti territoriali 1,4 miliardi di euro dalla rinegoziazione di 34 miliardi di prestiti CDP offre un supporto finanziario a Comuni, Città Metropolitane, Province e Regioni per far fronte all’emergenza con la più vasta operazione di rinegoziazione realizzata negli

Arrivano i minibond a sostegno delle Pmi

Emissione titoli fino a 148 mln euro, garantiti da fondi Ue Napoli, 2 agosto - Prende il via "Garanzia Campania Bond", uno strumento finanziario innovativo progettato dalla Regione per sostenere la crescita delle pmi: è stata oggi sottoscritta la convenzione tra Sviluppo Campania, soggetto attuatore della misura, e il raggruppamento temporaneo di imprese formato da Mediocredito Centrale - Banca del Mezzogiorno S.p.A. e FISG S.r.l. (Gruppo Banca Finint), 'arranger' dell'operazione. Garanzia Campania Bond prevede l'emissione di minibond da parte di piccole e medie imprese campane. Raggruppati in un portafoglio con un ammontare massimo di 148 milioni di euro, i minibond sono sottoscritti da un'apposita società veicolo che a sua volta emette titoli sottoscritti da investitori istituzionali. Il portafoglio è garantito da Sviluppo Campania

Sostegno alle Imprese, pubblicati i nuovi bandi per 12 milioni di euro

Risorse per circa 12milioni di euro per il sistema economico della provincia di Napoli. La Camera di Commercio di Napoli: “Non è una iniziativa balneare, i bandi scadranno tra ottobre e novembre” L’Ente di Piazza Bovio ha pubblicato nuovi bandi pubblici, mediante i quali saranno messe a disposizione del sistema economico della provincia di Napoli risorse per circa 12.000.000,00 di euro. “E’ con soddisfazione – afferma l'avvocato Girolamo Pettrone, Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Napoli – che abbiamo pubblicato i nuovi bandi pubblici che, grazie alle risorse che saranno messe a disposizione, si configurano come una boccata di ossigeno per il sistema imprenditoriale della provincia di Napoli. Tengo a precisare che quelli appena pubblicati non rientrano nella tipologia dei “bandi

Linea 6 della metropolitana di Napoli, De Luca: “Giornata meravigliosa, ma i lavori vanno finiti in tempo”

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha spiegato che “la scadenza per i lavori della linea 6 della metropolitana di Napoli non è il 2019, ma il 31 marzo 2019”. Se i lavori non saranno finiti in tale data, si rischia di perdere i finanziamenti Napoli, 21 luglio – “La scadenza per i lavori della linea 6 della metropolitana di Napoli non è il 2019, ma il 31 marzo 2019: questa è la scadenza per la rendicontazione, altrimenti perdiamo i finanziamenti”. Lo ha affermato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine della cerimonia per l'abbattimento del diaframma sotterraneo in Piazza Municipio, tra le linee 1 e 6 della metropolitana di Napoli. “Sulla linea 6, se non non rendicontiamo

Fondi europei: l’Italia finanzia più di quanto riesce a spendere, ancora 12 miliardi da spendere entro il 2015

Un'indagine dell'ufficio studi della Cgia ha evidenziato che il nostro paese deve spendere ancora 12 dei 47,3 miliardi di euro ricevuti dall'Europa per il settenato 2007-2013 Come dichiarato da Giuseppe Bertolussi, segretario della Cgia, l'Italia deve spendere il resto dei fondi entro la fine dell'anno per non perderli, perché difficilmente l'Europa prorogherà la scadenza. Tuttavia, commenta il segretario, "alla luce del fatto che nel 2013 abbiamo rendicontato 5,7 miliardi e nel 2014 attorno ai 7,5, appare difficile che nei pochi mesi che rimangono alla fine di quest'anno riusciremo a spendere e a contabilizzare tutta questa dozzina di miliardi". La Cgia, inoltre, ha anche effettuato un resoconto del contributo finanziario rivolto allo sviluppo di tutti i paesi dell'Ue. Nel bilancio dare/avere l'Italia manifesta

Rifiuti, Corte Europea dice no ai finanziamenti per la Campania. Caldoro: “difendo il Sud con ogni mezzo”

La Campania non riceverà finanziamenti per lo smaltimento dei rifiuti, a deciderlo è la Corte di Giustizia europea Napoli, 3 dicembre - La Corte di Giustizia Europea boccia il ricorso dell'Italia e conferma il rifiuto di versare contributi per lo smaltimento dei rifiuti della regione Campania. Stefano Caldoro, governatore della Campania, afferma di voler utilizzare qualsiasi mezzo per poter sostenere i ricorsi che la regione sta preparando per ottenere fondi strutturali. Nel 2007 l'esecutivo europeo aveva avviato una procedura di infrazione per non aver garantito un corretto smaltimento dei rifiuti e aver di conseguenza messo a rischio la salute dei cittadini. La sentenza della Corte di Giustizia è indirizzata al ricorso presentato dall'Italia contro la decisione presa dal tribunale di bloccare i fondi per

Riforma Terzo settore: in arrivo agevolazioni alle imprese e servizio civile per 100mila giovani

In Parlamento il Ddl per la riforma del terzo settore stanzia 50 milioni di euro alle imprese sociali e 100 mila giovani al servizio civile universale Dopo essere stato presentato a Roma dal ministro Poletti e dal sottosegretario Bobba, il Ddl delega per la riforma del terzo settore è ormai sulla strada del percorso parlamentare e promette chiarezza e agevolazioni, da rivedere e migliorare ancora in Parlamento. Gli obiettivi della riforma sono chiari: si assicurano innanzitutto agevolazioni e finanziamenti alle imprese sociali, l'unico settore al quale è già assicurato uno stanziamento di 50 milioni di euro usufruibili come fondo rotativo per l'investimento "di beni materiali e immateriali". Il Ddl promette inoltre la promozione e la razionalizzazione degli enti di volontariato, immaginando un percorso che possa partire dalle scuole e

Piccole e medie imprese. Bando di concorso per i finanziamenti previsti dalla Regione Campania

Fondo rotativo per lo sviluppo delle PMI Campane Misura “Artigianato” Napoli, 7 maggio – Sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania è stato pubblicato il bando per la selezione di progetti da ammettere al finanziamento del Fondo rotativo per lo sviluppo delle PMI Campane in merito al settore dell’artigianato. L’intento di questa iniziativa è quello di favorire l’innovazione ed il miglioramento degli standard ambientali di tutte le imprese artigiane che operano sul territorio campano, al fine di ridurre sensibilmente gli sprechi e l’impatto ambientale dei rifiuti, consentendo minori consumi di energie e materie prime. Il bando che ha una dotazione finanziaria pari a 27 milioni di euro consente di accedere a dei finanziamenti a tasso agevolato pari allo 0,50% da restituire in 7 anni

Campania: 30 mln di euro destinati a giovani e donne per il lancio di Start Up

Caldoro: “Risposte concrete per le imprese, per i più giovani, per chi ha idee da mettere in campo” Tutte le informazioni necessarie per presentare il proprio progetto Napoli, 15 aprile - Sul Bollettino ufficiale della Regione Campania, è stato pubblicato il bando per la selezione di progetti finalizzati al lancio di start up, destinati a giovani e donne. A tal fine, sono stati stanziati 30 mln di euro ed i progetti più interessanti saranno ammessi al finanziamento del Fondo rotativo per lo sviluppo delle piccole e medie imprese campane, con l’intento di favorire la nascita di nuovi investimenti nel settore. Il bando è rivolto in prevalenza a giovani under 35 e prevede la concessione di finanziamenti a tasso agevolato da restituire entro 7 anni,

Unione Europea, maggiore flessibilità per i Paesi in regola con i conti pubblici. C’è anche l’Italia

Napoli, 3 luglio - Buone notizie dall'Unione Europea. Da qui a poco tempo, i Paesi europei in regola coi conti, godranno di maggiore flessibilità e possibilità di ottenere finanziamenti atti a favorire la crescita economica. Il presidente della Commissione Europea, Josè Barroso, riferendosi a nuove metodologie di approccio per quanto riguarda  conti pubblici e bilanci, ha messo in campo nuove idee per favorire lo sviluppo economico di diversi Stati europei, tra i quali anche l'Italia. "La Commissione ha esplorato ulteriori modi all'interno del braccio preventivo del Patto di stabilità per realizzare investimenti pubblici non ricorrenti, con un impatto provato sulle finanze pubbliche. Oggi - ha spiegato Barroso - quando la Commissione valuterà i bilanci nazionali per il 2014 e i risultati di bilancio del 2013,