Sospeso delegato Fiom Firema, scoppia la protesta dei lavoratori

A Caserta sciopero improvviso e bloccata strada davanti al sito industriale Caserta, 9 novembre - Protesta a Caserta dei lavoratori della Firema, azienda che produce carrozze ferroviarie, con stabilimenti anche a Milano, Spello (Perugia) e Tito (Potenza), acquistata nel luglio scorso dalla newco "TFA" formata dalla multinazionale indiana Titagarh e dalla

Whirlpool, salgono a 2.060 gli esuberi. Per i sindacati: “piano inaccettabile”, indetto uno sciopero di 8 ore il prossimo 12 giugno

Le rappresentanze sindacali proclamano 8 ore di sciopero. Obiettivo: impedire licenziamenti e la chiusura degli stabilimenti e promuovere un piano industriale che qualifichi produzione e progettazione di elettrodomestici nel paese Dopo il piano di ristrutturazione che ha portato gli esuberi totali del gruppo Whirlpool a 2.060, Fiom, Fim, Uilm e le

Sciopero della Fiom a Napoli, ventimila metalmeccanici in piazza

Sciopero generale di 8 ore della Fiom. Trasporti regolari ma si prevedono disagi per l'utenza Napoli, 20 novembre - Manifestazione della Fiom domani a Napoli in occasione dello sciopero generale dei metalmeccanici. "Lavoro, legalità, uguaglianza, democrazia" sono le parole che faranno da sfondo alla protesta. Il corteo partirà alle 9.30 da piazza Mancini

Domenica pomeriggio va in onda la “politica per le famiglie”. Dagli 80 euro per le neo mamme agli 800mila posti di lavoro

I talk show per comunicare al Paese: la lectio magistralis di Berlusconi è servita, non c'è salotto televisivo senza Premier 20 ottobre - Sono tante le voci che si sono incrociate nel pomeriggio della domenica televisiva. Il governo rappresentato dalla coppia Renzi-Padoan rispettivamente presso D’Urso (Canale5) e Annunziata (Rai3), ha giocato quella

La Fiat di Pomigliano reintegra i 19 lavoratori Fiom

Reinseriti i 19 delegati dei metalmeccanici Cgil a Pomigliano in seguito ad un accordo preso tra Fiom e Fiat. Pomigliano, 11 giugno - L'accordo avrà inizio la settimana prossima e si concluderà alla fine di settembre - come ha affermato il segretario generale Maurizio Landini in conferenza stampa -, che ha così commentato: ''un

Fiat: Marchionne, la minaccia di 19 licenziamenti e la convinzione che sconfiggere il sindacato in fabbrica sia la strada giusta per essere vincenti.

Alla Redazione di NapoliTime, con cortese richiesta di pubblicazione. Se non fosse una tragedia, per l’intero Paese e per migliaia di lavoratori e per le loro famiglie, la crisi della Fiat, potrebbe sembrare una farsa. Una farsa sicuramente amara, di quelle che ti fanno ridere, ma che ti lasciano in bocca

CGIL sul piede di guerra: “l’articolo 18 non si tocca”.

"Pronti a dare battaglia". Questo è lo slogan della CGIL che da oggi si oppone al governo. "Contro l'ipotesi di riforma del mercato del lavoro e in difesa dell'articolo 18. Una mobilitazione che sarà dura e articolata e che punta a ottenere risultati concreti durante il dibattito parlamentare della riforma." "Non