Mugnano, efficientamento energetico da 2 milioni e 400 mila euro

L’Amministrazione Sarnataro ottiene 2 milioni e 400 mila euro per riqualificare tutta la rete di illuminazione pubblica 2 milioni e 400 mila euro per riqualificare tutta la rete di illuminazione pubblica. I fondi, stanziati dalla Regione Campania, saranno utilizzati innanzitutto  per sostituire i pali obsoleti con una nuova rete elettrica innovativa ed ecologica a Led. Il sindaco Luigi Sarnataro dice “E’ un progetto ambizioso di cui andiamo particolarmente fieri. Andremo a realizzare una rete in fibra ottica, grazie alla quale gestiremo tutti i pali della luce in modo telematico. Si tratta di un progetto che ci consentirà di gestire in modo efficiente l’intera rete, che farà risparmiare all’Ente una bella somma di denaro, riducendo anche le emissioni di anidride carbonica. In termini

Fondi dissesto idrogeologico, assolto dall’accusa di peculato l’ex governatore Bassolino

“Quanta amarezza nei momenti difficili” scrive su Facebook l'ex presidente della Regione Campania Antonio Bassolino Il Tribunale di Napoli ha assolto l'ex governatore Antonio Bassolino dall'accusa di peculato in relazione alla gestione di fondi destinati al contrasto del dissesto idrogeologico della Regione Campania. Analoga assoluzione per Fernando De Angelis, ex responsabile della contabilità del commissariato Protezione Civile in Campania. Gli inquirenti avevano chiesto per Bassolino una condanna a 7 anni di reclusione, mentre per De Angelis era stata chiesta una condanna a 5 anni. “Sento un dovere di sincerità – ha scritto Bassolino in un post su Facebook –. La naturale soddisfazione per la nuova assoluzione si intreccia con una grande tristezza che da tempo mi porto dentro. Tanti silenzi in questi

Lega, de Magistris su Fb: “Grave che un partito sfugga ai magistrati e debba essere inseguito”

Il sindaco, con un post su Facebook, commenta le dichiarazioni di Matteo Salvini in merito all'inchiesta per rimborsi elettorali non dovuti dal 2008 al 2010, a seguito della quale oggi il tribunale del Riesame ha accolto il ricorso della procura di Genova e confermato il sequestro di fondi, stimata in 49 milioni di euro, per truffa ai danni dello Stato “È molto grave che un partito intero sfugga ai magistrati e debba essere inseguito perché in questa fase procedimentale ritenuto responsabile di aver sottratto ai cittadini italiani 49 milioni di euro. È grave perché il leader di quel partito ci sta abituando ogni giorno a sentirgli dire: Prima gli italiani”. Così su Facebook il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in

I migliori 30 pizzaioli di tutta Italia al lavoro per raccogliere fondi per Magnà

Con i disegni dei bimbi del Rione Sanità di Napoli parte una raccolta fondi da Nord a Sud iniziativa della Inpact che coinvolge 30 tra i migliori pizzerie d’Italia 30 artigiani della pizza napoletana al lavoro per raccogliere fondi per Magnà, il laboratorio di disegno alimentare della Casa dei Cristallini, associazione che dal 2002 si occupa di minori e famiglie nella parte più interna e difficile del Rione Sanità, nel cuore di Napoli. Tante stelle della pizza e tante pizzerie osannate dai foodies. Sono tutti accanto ai bimbi del Rione Sanità di Napoli  Sanità. Corrado Scaglione, Valentino Libro, Salvatore Santucci, Luca Di Massa, Nicola Taglialatela, Guglielmo Vuolo, Antonio Starita, Diego Vitagliano, Gianfranco Iervolino, Marco Basile, Biagio Passaro, Ciro Coppola, Peppe Guardascione,

Linea 6 della metropolitana di Napoli, De Luca: “Giornata meravigliosa, ma i lavori vanno finiti in tempo”

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha spiegato che “la scadenza per i lavori della linea 6 della metropolitana di Napoli non è il 2019, ma il 31 marzo 2019”. Se i lavori non saranno finiti in tale data, si rischia di perdere i finanziamenti Napoli, 21 luglio – “La scadenza per i lavori della linea 6 della metropolitana di Napoli non è il 2019, ma il 31 marzo 2019: questa è la scadenza per la rendicontazione, altrimenti perdiamo i finanziamenti”. Lo ha affermato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine della cerimonia per l'abbattimento del diaframma sotterraneo in Piazza Municipio, tra le linee 1 e 6 della metropolitana di Napoli. “Sulla linea 6, se non non rendicontiamo

Sanità, De Luca sarcastico: “Siamo i primi in Italia, con 1,6 miliardi in meno”. Ma il problema dei fondi resta e va risolto

Per il governatore le fotografie ai pazienti curati a terra all'ospedale San Giovanni Bosco sono “atti di sciacallaggio” Napoli, 12 febbraio – “Gli atti di sciacallaggio sulla sanità campana non ci devono distrarre”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante la visita all'Ospedale Cardarelli in occasione della giornata mondiale del malato. Quali sarebbero questi “atti di sciacallaggio”? Le fotografie che i cittadini, prima all'ospedale di Nola e poi al San Giovanni Bosco, hanno scattato per denunciare le spiacevoli situazioni di cui sono stati testimoni. “È successo che al San Giovanni Bosco una persona sia stata messa a terra per dieci secondi e subito è uscito qualcuno a fotografarla. Io sono nettamente contro lo sciacallaggio e l'idiozia. In

De Magistris accusa De Luca: “Persi 500mila euro di fondi per il Teatro Trianon”

Il sindaco di Napoli e sindaco metropolitano: “Alla Città Metropolitana è stata negata la possibilità di ricapitalizzare il Teatro Trianon” Napoli, 2 gennaio – “Ho ricevuto comunicazione a firma del presidente della Regione Campania con cui sostanzialmente si nega alla Città Metropolitana di Napoli la possibilità di ricapitalizzare il Teatro Trianon con la conseguente perdita di tali risorse”. Lo ha affermato il sindaco di Napoli e sindaco metropolitano, Luigi de Magistris, in riferimento agli stanziamenti a bilancio che prevedevano la ricapitalizzazione del Teatro Trianon per mezzo milione di euro. “Da questo atto – ha aggiunto de Magistris – deriva una responsabilità politica in capo al presidente De Luca e gestionale, di cui chi amministra il teatro sarà tenuto a rispondere. Per procedere

De Magistris: “Sud discriminato ogni giorno e in ogni settore”

Il sindaco su Facebook: “I criteri con i quali in questi anni sono stati applicati il federalismo fiscale e sanitario sono stati pensati per penalizzare sistematicamente le Regioni del Sud” #NapoliNapoli, 19 novembre – “Ogni giorno e in ogni settore della spesa pubblica, il Sud viene discriminato e penalizzato rispetto al Nord”. Lo scrive su Facebook il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, secondo il quale “è ora di cancellare definitivamente la falsa credenza che vede il Mezzogiorno patria dell'assistenzialismo e della spesa pubblica”. “Se mai lo è stato – continua il sindaco – non è più così da molti anni. I criteri, ad esempio, con i quali sono stati applicati il federalismo fiscale e sanitario sono stati pensati per penalizzare sistematicamente

Luci d’Artista, De Luca accusa de Magistris: “Autore di episodi di volgarità, scorrettezza istituzionale e cafoneria”

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto monologo ai microfoni dell'emittente salernitana Lira Tv, torna sulla polemica del finanziamento regionale (3 milioni di euro) per l'evento Luci d'Artista Salerno, 4 novembre – Sulla polemica tra il Comune di Napoli e la Regione Campania in merito al finanziamento di 3 milioni di euro all'evento “Luci d'Artista” a Salerno, “si sono registrati episodi di volgarità, scorrettezza istituzionale e cafoneria”. Lo ha affermato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto monologo ai microfoni dell'emittente salernitana Lira Tv, riferendosi, pur senza mai nominarlo, al sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che negli scorsi giorni aveva dichiarato: “Dalla Regione Napoli ha avuto per il turismo 4

De Magistris sul Patto per Napoli: “È vittoria della città e del popolo”

“Senza l'accordo avrebbero deciso altri come utilizzare i fondi, in stanze meno democratiche”, ha spiegato il primo cittadino Napoli, 1 novembre – Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris è tornato a parlare del Patto per Napoli, l'accordo con cui saranno destinati a Napoli e alla sua area metropolitana circa 308 milioni di euro di fondi, per la realizzazione di vari progetti redatti da Palazzo San Giacomo (vai all'articolo). Il primo cittadino ha parlato del Patto come di una “vittoria della città e del popolo napoletano” perché “questi denari andranno a finanziare progetti scelti dalla città”. Si tratta di soldi “dovuti e non aggiuntivi”, ma senza l'accordo “avrebbero deciso altri, in stanze meno democratiche, dove destinarli”. “Da noi – ha proseguito –

Patto per Napoli, la firma è più vicina. Al Comune andranno fondi per 308 milioni

Governo e Comune verso l'accordo sul “Patto per Napoli” Napoli, 12 ottobre – La chiusura dell'accordo tra Governo e Comune per la firma del “Patto per Napoli”, grazie al quale Palazzo San Giacomo riceverà 308 milioni di fondi, è più vicina. “Siamo a un passo dalla chiusura di un accordo importante per la città”, ha detto il sindaco de Magistris facendo trapelare un certo ottimismo. “Siamo riusciti a tenere separata l'autonomia politica di Napoli e il nostro dissenso dal governo Renzi dai tavoli istituzionali in cui bisogna incontrarsi, confrontarsi e comprendere che il linguaggio della concretezza fa parte dell'azione politica di questa città”, ha aggiunto il primo cittadino, spiegando che nel Patto ci sono “risorse aggiuntive rispetto alla programmazione 2014-2020” e che

Terremoto nel Centro Italia, De Laurentiis: “Sconvolto come tutti. Devolvo parte dell’incasso di Napoli-Milan”

L'utilizzo dei fondi, ha spiegato il presidente del Napoli, sarà definito di comune accordo con la Protezione Civile Napoli, 25 agosto – “Ho deciso di devolvere parte dell'incasso di Napoli-Milan in favore delle popolazioni colpite”. Lo ha annunciato su Twitter il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, riferendosi al sisma che nella notte di martedì ha colpito le Regioni Lazio, Umbria e Marche. “L'utilizzo dei fondi – ha aggiunto – sarà definito di comune accordo con la Protezione Civile”. “Come tutti sono sconvolto dalla tragedia del terremoto. Conosco bene quei paesi, da bambino ci passavo tanto tempo con la famiglia”, ha concluso il presidente del Napoli.

Gestire i propri investimenti con un’app: la Borsa a portata di cellulare

Almeno il 20% degli italiani gestisce il proprio conto corrente direttamente da casa o con il cellulare, in tanti si cimentano con il trading online Un italiano su cinque gestisce il proprio conto corrente ed i propri investimenti finanziari utilizzando un servizio di internet banking. Ce n'è per tutti i gusti: per l'investitore più smaliziato che compie operazioni di trading online, al risparmiatore interessato al mondo dei fondi di investimento. E' così possibile operare in borsa in tempo reale per la compravendita di azioni così come si possono acquistare, in completa autonomia, fondi quotati come gli Exchange Traded Fund. Gli Etf sono una particolare tipologia di fondo d’investimento o Sicav negoziato in Borsa come un’azione con l'unico obiettivo quello di replicare l’indice

In arrivo 200 milioni di fondi europei per il progetto risanamento Regi Lagni

L'ok della Ue per il maxi-progetto di risanamento ambientale Bruxelles, 5 novembre - Via libera della Commissione europea al maxi-progetto di "Risanamento ambientale e valorizzazione dei Regi Lagni" del valore di 200 milioni di euro, con un contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale e del Fondo di coesione di 150 milioni di euro. "Il progetto dei Regi Lagni è uno dei progetti più importanti approvati dalla Commissione europea nella regione Campania" ha detto il commissario europeo alle Politiche regionali, Corina Cretu, oggi a Matera e domani a Napoli.