Entro l’anno Napoli avrà il suo forno crematorio

L'annuncio è dell'assessore Sardu con delega ai cimiteri: "risultato storico per la città di Napoli" Napoli - Si è conclusa - lo scorso 12 ottobre - con esito positivo la conferenza dei servizi per l'adozione dell'autorizzazione unica ambientale per l'esercizio dell'attività di forno crematorio ubicato nel Comune di Napoli in via Santa Maria del Pianto. A quest'autorizzazione, indispensabile per la messa in esercizio del forno, seguirà nei prossimi giorni la firma del contratto di concessione. Pertanto, entro fine anno è prevista la messa in funzione dell'impianto crematorio, che sarà complessivamente composto da tre forni di cremazione ad alta tecnologia. L'Assessore Sardu con delega ai cimiteri dichiara: "Grazie anche al prezioso lavoro del dirigente del Servizio Cimiteri e di Città Metropolitana, si raggiunge oggi

Napoli avrà il suo forno crematorio, la Giunta approva la delibera

Risolti gli ultimi problemi amministrativi per la realizzazione del forno crematorio La Giunta Municipale, dopo l'approvazione della delibera dell'agosto 2015 con la quale erano stati individuati gli interventi che consentono l'ultimazione del Crematorio comunale e delle opere pertinenti, con il rifinanziamento della spesa finale di euro 1.107.246,72, ha approvato la delibera, a firma dell'Assessore al Patrimonio Sandro Fucito e del Direttore Generale Attilio Auricchio, con la quale sono stati risolti gli ultimi problemi amministrativi che rallentavano la conclusione dei lavori del Crematorio. La Giunta ha confermato, in coerenza con i principi di trasparenza e correttezza dell'azione amministrativa, il superiore interesse pubblico che attribuisce all'obiettivo di completare la procedura e fornire all'utenza l'attrezzatura crematoriale. "Il completamento del Crematorio comunale riveste importanza strategica per