Strage familiare nel Napoletano: uccide la moglie ed il figlio di tre anni e si impicca

La tragedia è avvenuta nel centro cittadino di Frattaminore (Napoli). La coppia si stava separando Napoli, 5 dicembre - Strage familiare a Frattaminore, in provincia di Napoli, dove un uomo ha ucciso la moglie Caterina Perotta detta Catia, una donna di 40 anni, e il figlio di tre anni e poi si è tolto la vita. La coppia aveva deciso di separarsi. L'omicidio-suicidio è avvenuto in una palazzina signorile di due piani via Liguori 51, nel centro del paese, nei pressi della chiesa di San Maurizio. La donna è stata trovata con una profonda ferita alla testa. Il bimbo, invece, sarebbe stato soffocato. Il corpicino è stato trovato nel letto matrimoniale. Inoltre sarebbe stato sequestrato un oggetto, forse un corpo contundente. Gennaro Iovinella,

Terna: via i tralicci da nove comuni della provincia di Napoli. Continua la bonifica della rete elettrica locale

In corso la demolizione di circa 18 km di vecchie linee e smantellamento di 56 tralicci che interessano i comuni di Frattamaggiore, Frattaminore, Crispano, Cardito, Caivano, Acerra, Afragola, Orta di Otella e Casalnuovo di Napoli. Recuperati 252.000 mila metri quadrati di territorio e 700 tonnellate di acciaio Al via i lavori di demolizione degli elettrodotti aerei a 220 kV “Frattamaggiore – Casalnuovo” e “Frattamaggiore – Acerra” che consentiranno lo smantellamento di 56 tralicci dell’alta tensione che attraversano per circa 18 Km nove comuni della provincia di Napoli (Frattamaggiore, Frattaminore, Crispano, Cardito, Caivano, Acerra, Afragola, Orta di Otella e Casalnuovo di Napoli). Entro l’estate i tecnici di Terna concluderanno le operazioni che consentiranno di liberare l’area da obsolete infrastrutture di trasmissione elettrica. Gli