Capodanno 2020, cosa fare a Napoli

Come trascorrere il primo giorno del nuovo anno nel capoluogo partenopeo Capodanno 2020 è alle porte e in tanti stanno decidendo ancora come trascorrere il lungo giorno di festa per accogliere il nuovo anno. Se il vostro intento è vivere la strada, allora non potrete certamente perdervi l'ormai consueto concerto di Capodanno in piazza del Plebiscito che sarà come sempre gratuito. Ad animare la serata ci sarà Daniele Silvestri e Stefano Bollani, dopo la mezzanotte saranno raggiunti da Livio Cori, rapper Napoletano. L’evento è fissato per il 31 dicembre 2019 alle 22:00. Oltre a piazza del Plebiscito i festeggiamenti per la notte si San Silvestro continueranno sul lungomare Caracciolo dove verranno allestiti altri palchi a piazza Vittoria con musica d’autore, al Borgo Marinari

Capodanno in piazza a Napoli tra musica e fuochi d’artificio

Concerto con la star Amii Stewart in piazza del Plebiscito per brindare insieme al nuovo anno Napoli, 30 dicembre -  Confermato il tradizionale doppio appuntamento in piazza per i festeggiamenti di fine anno a Napoli. Ad accompagnare verso il 2019 napoletani e turisti il concertone di piazza del Plebiscito, la discoteca a cielo aperto sul lungomare Caracciolo e i tradizionali fuochi d'artificio che incendieranno Castel dell'Ovo. Lo schema della festa non cambia dal 2013 ad oggi: dopo il brindisi collettivo in piazza del Plebiscito sarà possibile trascorrere la notte del primo giorno del nuovo anno sul lungomare. Sarà Amii Stewart la star del concertone di piazza del Plebiscito.  All’1,30 ci sarà lo spettacolo dei fuochi pirotecnici mentre sul lungomare sono stati allestiti 4 palchi con musiche a

In migliaia a festeggiare il Capodanno in piazza del Plebiscito. Per il sindaco “piazza piena ma troppe transenne”

Secondo il primo cittadino troppa apprensione per le feste in piazza, "Ci si vuole 'mettere a posto' ma si perde il buonsenso" Napoli, 1 gennaio - In migliaia hanno scelto di attendere il nuovo anno in piazza del Plebiscito. Un brindisi al 2018 all'insegna della musica made in Naples come in un grande juke-box con oltre 100 artisti che sono saliti sul palco. A partire dai due collettivi musicali "Terroni Uniti" e "Capitan Capitone", Sal Da Vinci, Andrea Sannino, Luche e tantissimi altri, tra cantanti e musicisti. Una festa con luci ed ombre secondo il sindaco de Magistris: "Piazza piena ma troppe transenne. L'immagine che si vede un po' ovunque è quella di un Paese che ha troppa paura", questo il suo commento. "La sicurezza

In casa quasi 2 tonnellate di botti illegali, arrestato

Vere e proprie bombe confezionate artigianalmente come le "cipolle", contenenti 175 grammi di esplosivo e le "bombe Hamsik 17" Napoli, 30 dicembre - Deteneva in casa botti per un peso di 1,8 tonnellate: 3.265 ordigni pirotecnici, di cui 265 conservati in salotto. Un incensurato di Brusciano (Napoli), 34 anni, è stato arrestato dai carabinieri della tenenza di Casalnuovo e della stazione di Pomigliano d'Arco, durante servizi contro la vendita di fuochi illegali. Tra il materiale sequestrato anche vere e proprie bombe confezionate artigianalmente. Nel salotto della casa c'erano le cosiddette "cipolle", bombe contenenti 175 grammi di esplosivo e le "bombe Hamsik 17", bombe da lancio con mortaio il cui utilizzo è riservato esclusivamente agli specialisti del settore pirotecnico. Denunciato in stato di

Capodanno a Napoli: Concertone a piazza Plebiscito, spettacolo di fuochi pirotecnici a mare e discoteca sul lungomare Caracciolo

Vietato l'uso di petardi in piazza dalle ore 18 del 31 dicembre e fino alle ore 3 del 1 gennaio 2018 100 artisti in Piazza del Plebiscito per il Concerto di fine anno in un happening musicale tutto made in Naples, come lo ha definito nella sua presentazione a palazzo San Giacomo, il sindaco de Magistris. Brani pop, canzoni popolari dei Sud del mondo senza dimenticare le canzoni classiche in lingua napoletana in una sorta di "grande juke box della musica dei Sud". Sul palco, a partire dalle 20,30 saliranno gli artisti di Terroni Uniti, i Capitan Capitone guidati da Daniele Sepe, Sal Da Vinci, Andrea Sannino, Luchè, i Desideri, Assurd, Elisabetta Serio, Rosanna Iannacone e Andrea Rossi, Massimo Aliberti 'Discoteca Nazionale' con

Boom di turisti ad Ischia per gli eventi organizzati dal Comune per il Capodanno

Più di cinquemila persone in piazza Antica Reggia, tra brindisi, balli e fuochi d’artificio Ischia, 2 gennaio - Più di cinquemila persone nella centralissima Antica Reggia, dove si è brindato al nuovo anno e festeggiato ballando fino alle 4.30. Con tantissimi turisti, che hanno scelto di trascorrere il Capodanno sull’isola. Così Ischia ha dato il suo benvenuto al 2017, introdotto da fuochi d’artificio, giochi di luce e dallo spettacolo del “mannequin challenge”: tutti perfettamente immobili per un minuto, prima di riprendere a ballare. Il concertone della notte di San Silvestro, con la regia di Ellegì Spettacoli e la speciale partecipazione della Vittorio Gucci Band e della speaker Hilary Voice e la musica di Edo Dj e Ivano Veccia, ha così conquistato il

Capodanno napoletano in piazza: come da tradizione musica e fuochi d’artificio per accogliere il nuovo anno. Lunedì il programma definitivo

Il programma definitivo sarà presentato il prossimo 28 dicembre alle ore 12 nella Sala della Giunta di Palazzo San Giacomo Si va delineando il programma completo del Capodanno a Napoli 2016 che a partire dalle ore 21:30 in piazza del Plebiscito vedrà il tradizionale concerto di fine anno con Max Gazzè, Enzo Avitabile & Bottari Clementino, Nello Daniele, Lina Sastri, Tony Esposito, Daby Tourè, Rino Zurzolo e tanti altri artisti. Il programma completo verrà presentato lunedì 28 dicembre alle ore 12 nella sala della Giunta di Palazzo San Giacomo dal sindaco Luigi de Magistris e dagli artisti ingaggiati per il prossimo Capodanno. Musica ma non solo: dalle 01:30 da Castel dell'Ovo è previsto lo spettacolo di fuochi d’artificio mentre sul Lungomare Caracciolo partirà

Sale a 4 morti il tragico bilancio delle vittime per l’esplosione della fabbrica di fuochi d’artificio a Qualiano

Non ce l'ha fatta Salvatore Schiattarella ricoverato al reparto grandi ustionati dell'ospedale Cardarelli di Napoli. E' deceduto questa mattina Napoli, 14 maggio - Non ce l'ha fatta Salvatore Schiattarella, di 50 anni, rimasto gravemente ferito nell'esplosione della fabbrica di fuochi d'artificio avvenuta ieri mattina a Ponte Ricco, nella zona industriale di Giugliano. Salvatore è morto questa mattina all'ospedale Cardarelli di Napoli dove era stato ricoverato presso il reparto grandi ustionati in gravissime condizioni. Sale a 4 il numero delle persone che hanno perso la vita in questa terribile tragedia. Nella giornata di ieri erano rimaste uccise Raffaele Schiattarella, fratello di Salvatore, Luigi Capasso, Raffaele Vallefuoco. Tre il numero delle persone che ieri mattina sono rimaste ferite nell'esplosione, al momento due restano ricoverate in ospedale mentre

Esplode fabbrica di fuochi d’artificio a Qualiano: 3 morti

Dai primi rilievi le cause dell'esplosione risulterebbero essere di natura accidentale. La fabbrica era a norma Napoli, 13 maggio - Questa mattina una fabbrica di fuochi d'artificio è esplosa a Qualiano, comune a nord di Napoli; precisamente in località Ponte Ricco nei pressi della zona industriale di Giugliano. La deflagrazione ha provocato un forte boato che si è avvertito a circa 10 chilometri di distanza. In seguito allo scoppio, avvenuto intorno alle ore 9.00, la struttura ha preso fuoco. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia di Stato e anche gli artificieri della Questura di Napoli. La fabbrica in questione è la "Pirotecnica dei fratelli Schiattarella", molto conosciuta nella zona. Nell'esplosione alcune persone che lavoravano nella struttura sono rimaste ferite,

Fuochi d’artificio? E se ad esplodere fosse la tua mano? Diciamo NO ai botti illegali

Questa è la foto di quello che resta della mano di un ragazzo che a soli 22 anni è stato vittima di un'esplosione di una bomba carta Il Capodanno 2014 ha fatto registrare 51 feriti a Napoli e provincia per i botti. 1 per un colpo d'arma da fuoco. https://www.youtube.com/watch?v=C3J2cVfmXOA Anche quest'anno vogliamo riproporvi la FOTO (*) shock di una mano spappolata per l'uso incauto di fuochi d'artificio illegali, altamente pericolosi. La mano del giovane è stata amputata e al suo posto ora non c’è che un moncone. Questa è l’immagine cruda che vi invitiamo a osservare per almeno 10 secondi prima di guardare altrove. Questa è l’immagine che dovreste ricordare ogni volta che sarete lì a festeggiare il Capodanno e a far esplodere petardi e fuochi colorati. La

Botti di fine anno. E se ad esplodere fosse anche la tua mano?

Questa è la foto di quello che resta della mano di un ragazzo che a soli 22 anni è stato vittima di un fuoco d’artificio FOTO (*) La mano gli è stata amputata e al suo posto ora non c’è che un moncone. Questa è l’immagine cruda che vi invitiamo a osservare per almeno 10 secondi prima di guardare altrove. Questa è l’immagine che dovreste ricordare ogni volta che sarete lì a festeggiare il capodanno e a far esplodere petardi e fuochi colorati. La foto mostra una mano la cui carne è stata macellata, rivoltata come un calzino e strappata dalle ossa delle dita. Si notano due falangi completamente staccate e le altre dita che restano sono prive di ogni forma, devastate, senza un brandello

Sequestro di botti illegali, Napoli e Benevento le province nel mirino

Napoli - A pochi giorni dall'ora X, i festeggiamenti per il capodanno 2014, si moltiplicano i sequestri di fuochi d'artificio illegalli. Solo due giorni fa l'ultimo episodio, il sequestro da parte della Guardia di Finanza del comando provinciale di Benevento, di 89 pezzi illegali di fuochi d'artificio, 23 di fattura artigianale non classificati. Il giovane scoperto dalle forze dell'ordine, un trentenne di Moiano, trasportava il materiale illecito nel portabagagli della sua auto, oltretutto senza alcuna misura di sicurezza ed è pertanto stato denunciato per detenzione e trasporto di materiali esplodenti. Sono già 4 mila i pezzi sequestrati dalla Guardia di Finanza di Montesarchio, per oltre 30 kg di polvere attiva contenuta. Solo ieri infatti, a Baselice il titolare di un supermercato è stato