Assemblea Whirlpool, accordo disatteso per i 430 operai di via Argine

Giovanni Sgambati, segretario generale Uilm Campania, "se il Governo non è in grado di far recedere una multinazionale è un Governo inutile" Napoli, 3 giugno - E' forte tra i lavoratori della Whirlpool la preoccupazione per il futuro. L'azienda venerdì scorso ha annunciato la cessione del sito di via Argine a Napoli. Sono 430 gli operai che hanno perso per la decisione del management di delocalizzare. E da venerdì si susseguono i presidi, anche di notte. Whirlpool venderà a una società terza "in grado di garantire la continuità industriale allo stabilimento di Napoli", ma così facendo il Piano industriale Italia 2019-2021, sottoscritto con il ministero appena sette mesi fa, diviene carta straccia. In un comunicato stampa l'azienda ribadisce che l'Italia resta strategica per

Scuola, precari traditi dal Governo del Cambiamento. Le tappe della mobilitazione

Non si arresta la protesta dei docenti precari penalizzati dal "tradimento" delle promesse fatte in campagna elettorale che parlavano di abilitazione e stabilizzazione Roma, 2 gennaio - E' stata una fine d'anno amara quella vissuta dai docenti precari con anni di esperienza nell'insegnamento. Approvata con la legge finanziaria anche la modalità di selezione del personale docente. "Nessun percorso di stabilizzazione. Solo un magro 10% di riserva in un concorso super selettivo che i precari dovranno dividere anche con i docenti di ruolo e gli abilitati con 36 mesi di servizio che potranno partecipare ad un concorso che per come è stato pensato vedrà milioni di partecipanti per un pugno di posti! Una vera beffa!" - così il presidente Pasquale Vespa di