Lavoro, Palmeri: “Da oggi i 4.700 dipendenti della Giunta Regionale hanno il nuovo contratto decentrato”

Piano di formazione specialistico per rafforzare le competenze e valorizzare le risorse umane esistenti in Regione E’ stato sottoscritto oggi, in sede di delegazione trattante con 50 rappresentanti sindacali, il contratto decentrato del personale del comparto della Giunta Regionale che riguarderà circa 4.700 dipendenti. Si tratta di ben 21 articoli tra i quali rivestono carattere distintivo: un nuovo sistema di erogazione delle indennità degli istituti del salario accessorio (che verranno liquidati mensilmente, anziché annualmente) al fine di evitare una perdita in busta paga per le categorie medio basse; il piano di formazione specialistico per rafforzare le competenze e valorizzare le risorse umane esistenti, adeguandole al disegno complessivo di una amministrazione pronta ed efficiente; la fruizione dei permessi di congedo parentale non solo

Mozzarella di bufala campana, Petracca: “dalla Commissione Agricoltura regole per tutelare il nostro oro bianco”

Approvato all’unanimità un atto di indirizzo destinato alla Giunta Regionale Napoli, 10 ottobre - Tutela della mozzarella di bufala campana dop, la Commissione Agricoltura del Consiglio Regionale della Campania, presieduta da Maurizio Petracca, ha approvato all’unanimità un atto di indirizzo destinato alla Giunta Regionale con il quale si definiscono nuove regole per garantire la qualità del prodotto, salvaguardare le aspettative dei consumatori e quelle del settore zootecnico bufalino, proteggere l’immagine di quella che è una delle vere eccellenze dell’agroalimentare campano. "Così tuteliamo l’oro bianco della Campania – spiega il presidente Petracca – ll provvedimento approvato, infatti, chiede alla giunta regionale di modificare il parere precedentemente espresso, prevedendo la possibilità del condizionamento a temperature negative per il solo prodotto finito, senza perciò modificare il

Regione Campania, trasporto gratis per gli studenti e 350 assunzioni in Eav

Piano della Regione da 20 milioni di euro per assicurare trasporto gratuito agli studenti di medie inferiori, superiori e università che si trovano in difficoltà economica. De Luca: “Siamo la Regione che pur avendo metà del pil della Lombardia ha fatto questa scelta, l'unica Regione in Italia” Napoli, 6 settembre – “Un servizio di civiltà per il diritto allo studio. Siamo la Regione che pur avendo metà del pil della Lombardia ha fatto questa scelta, l'unica Regione in Italia”. Lo ha affermato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, annunciando un piano da 20 milioni di euro per assicurare nell'anno 2017-2018 trasporto gratuito agli studenti di medie inferiori, superiori e università che si trovano in difficoltà economica. Secondo il presidente

Terremoto a Ischia, dalla Regione Campania 2,5 milioni per l’emergenza

Lo stanziamento è stato deliberato dalla Giunta regionale nella seduta odierna Napoli, 23 agosto – La Giunta regionale della Campania, nella seduta odierna, ha deliberato lo stanziamento di 2,5 milioni di euro per far fronte ai primi interventi di emergenza per il terremoto a Ischia (vai all'articolo). Inoltre, la Giunta ha dato mandato al presidente Vincenzo De Luca di presentare la richiesta dello stato di emergenza, dopo l'evento sismico che lunedì sera ha colpito l'Isola Verde. Con un primo decreto firmato dal presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, è stato previsto che sia il Capo del Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, a coordinare le forze impegnate nelle operazioni di assistenza e soccorso alla popolazione. Con la dichiarazione dello stato di emergenza Borrelli

Sanità campana, De Luca aumenta gli stipendi dei manager. Le opposizioni gridano allo scandalo

I dirigenti apicali di Asl e aziende ospedaliere prenderanno tra i 10mila e i 15mila euro (lordi) in più in busta paga Napoli, 17 agosto – Secondo quanto stabilito dalla Giunta regionale, con la delibera 520 del primo agosto, i dirigenti apicali di Asl e aziende ospedaliere prenderanno tra i 10mila e i 15mila euro (lordi) in più in busta paga. Il motivo? È scritto nella stessa delibera: “La sanità campana, per le rilevanti sfide future e gli impegnativi processi riorganizzativi in corso, deve poter contare su una classe dirigenziale qualificata, motivata e adeguatamente remunerata”. E ancora: “Allo stato attuale risulta che in Regione Campania i direttori generali delle aziende sanitarie ricevono un compenso annuo inferiore a quello delle apicalità mediche

Legge blocca demolizioni, i Verdi: “Impugneremo la legge di De Luca”

Quello dell'abusivismo è un tema di cui si torna a parlare in questi giorni, a seguito della morte di un 64enne nel Salernitano, malato terminale che è stato colto da malore quando si è visto recintare la casa ed installare il cartello di inizio lavori per l'abbattimento dell'abitazione in cui abitava Napoli, 20 giugno – “Al prossimo esecutivo nazionale proporremo di dare mandato ai nostri legali di impugnare gli atti conseguenti della legge blocca demolizioni approvata in Campania, voluta fortemente dal presidente De Luca”. Lo affermano in una nota Angelo Bonelli, coordinatore nazionale dei Verdi e Sauro Turroni, responsabile territorio dei Verdi, in merito alla polemica politica che si è scatenata in queste ore sul tema degli abbattimenti di immobili abusivi

Edilizia scolastica, Cesaro (FI): “L’assessore regionale Fortini si dimetta”

“Abbiamo denunciato che i fondi stanziati dall'allora presidente della Regione, Stefano Caldoro, per l’edilizia scolastica sono stati destinati ad altro”. Così il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Armando Cesaro. L'assessore Fortini replica: “Gli esponenti di Forza Italia farebbero bene a informarsi prima di comunicare sciocchezze” Napoli, 19 maggio – “Chiediamo le dimissioni dell'assessore Fortini. Nulla di personale, la vicenda è politica”. Lo hanno affermato i consiglieri di Forza Italia nel corso di una conferenza stamapa dal titolo La (d)istruzione scolastica. A spiegare i motivi che spingono i forzisti a chiedere le dimissioni dell'assessore alla Scuola della Giunta De Luca è stato il capogruppo di FI, Armando Cesaro. “I fondi stanziati dall'allora presidente della Regione, Stefano Caldoro, per l’edilizia scolastica

Campania, il Consiglio regionale prepara la sforbiciata ai dirigenti

Si va verso la soppressione dei dipartimenti creati dall'ex presidente Caldoro e dall'ex assessore Sommese. Previsto il risparmio di un milione di euro Napoli, 8 ottobre – Dovrebbe essere discussa nella prossima seduta del Consiglio regionale della Campania la riforma dell'organizzazione interna della macchina regionale voluta dalla giunta De Luca, che ha approvato nelle scorse ore la delibera (di proposta al Consiglio) per sopprimere i capi dipartimento introdotti da Caldoro e Sommese, nonché i dirigenti a loro collegati. Con il voto favorevole del Consiglio regionale ci sarà una sforbiciata di 5 capi dipartimento e dei loro dieci dirigenti di staff. Il risparmio previsto è di circa un milione di euro. Ogni posizione dirigenziale costa 43.625 euro annui netti più i contributi previdenziali.

De Luca vara la giunta: 6 donne e 2 uomini. “Abbiamo bisogno di gente entusiasta per la sfida che vogliamo lanciare, essere la prima regione d’Italia”

Due politici e quattro tecnici, tiene per sé le deleghe al Turismo e all'Agricoltura Napoli, 6 luglio - Il neo presidente della Regione Campania ha varato questa mattina la giunta, sei donne e due uomini. Vicepresidente, con delega all'Urbanistica e all'Ambiente, sarà Fulvio Bonavitacola, fedelissimo di De Luca. E poi, Amedeo Lepore alle Attività produttive; Serena Angiuli ai Fondi europei; Lidia D'Alessio al Bilancio; Valeria Fascione all'Internazionalizzazione e start up; Lucia Fortini a Scuola e pari opportunità; Sonia Palmieri alle Risorse umane e Patrimonio; Chiara Marciani al Lavoro e formazione. Due uomini, provenienti dalle fila del Partito Democratico e sei donne; una giunta "snella", fatta di tecnici e docenti universitari, ha commentato in conferenza stampa il presidente della Regione Campania, una compagine caratterizzata da "una valanga

Benevento: stanziati 3,5 milioni per le frane di San Leucio ed Arpaise

365mila euro per la frana di San Leucio del Sannio e 3 milioni per quella di Arpaise Benevento - Nella giornata di ieri 8 agosto, la Giunta regionale della Campania, su proposta dell'assessore ai Lavori pubblici, Edoardo Cosenza, ha deliberato lo stanziamento di 365mila euro per la frana di San Leucio del Sannio e di 3 milioni per quella di Arpaise, nel Beneventano.   La decisione scaturisce dall'accordo quadro con la Provincia di Benevento. I fondi sono risorse europee destinate alle regioni per interventi a difesa del suoloe i lavori che si andranno a finanziare dovranno terminare entro la fine del 2015.

Obiettivo eventi, la Regione Campania sblocca 16 milioni di euro

Napoli, 24 giugno - Approvata la delibera della Giunta Regionale, sbloccati 16 milioni di euro provenienti dai fondi europei disponibili grazie ai POR (Programmi operativi regionali). Il respiro che la Regione Campania attendeva, per supportare e promuovere gli eventi, pare arrivato e cambia interamente lo scenario e le potenzialità dato che, inizialmente, la disponibilità economica ammontava solo ad un milione e mezzo e proprio per questo erano stati revocati i bandi (leggi qui). La delibera, come indicato nel comunicato stampa, sarà pubblicata oggi 24 giugno contestualmente agli avvisi relativi alla partecipazione ai nuovi bandi che saranno riservati ai Comuni e alle Sovrintendenze. Ogni progetto beneficerà di massimo 300 mila euro per il quale, ciascun soggetto, dovrà aderire con propri fondi. I

Quale futuro per Astir S.p.A.? Continua la protesta dei dipendenti che da circa sei mesi non ricevono lo stipendio.

Napoli, 12 Settembre. Da circa dieci giorni i dipendenti della ditta Astir (società che si occupa delle bonifiche ambientali) stanno protestando in maniera vibrante per rivendicare un leggittimo e sacrosanto diritto: lavoro uguale stipendio. Così, dopo aver occupato nei giorni scorsi la sede del Maschio Angioino, e successivamente bloccato diverse strade del centro, i dipendenti dell'azienda con sede legale a Milano, hanno continuato vivacemente la protesta passando, prima per la Questura di Napoli e poi in Prefettura. “Quale futuro per i dipendenti Astir da sei mesi senza stipendio e senza risposte dalla giunta Caldoro”. Questa, dunque, l'espressione usata dai dipendenti per dimostrare tutto il loro malcontento. Queste, probabilmente, sono state parole dettate dalla stizza e dalla rabbia e alimentate, a loro volta, da una mancanza di rispetto