Napoli-Torino 2-1. Al San Paolo decidono i gol di Manolas e Di Lorenzo

Tutto facile per la formazione di Gattuso tra le mura amiche. Peccato solo per il gol di Edera nei minuti finali, che ha permesso al Toro di accorciare e ha mandato su tutte le furie l'allenatore del Napoli NAPOLI (4-1-4-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Hysaj; Fabian, Lobotka (35' st Allan), Zielinski; Politano (39' st Elmas), Milik (29' st Mertens), Insigne. Allenatore: Gattuso TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Baselli (21' st Meite), Rincon (38' st Verdi), Lukic, Ansaldi; Belotti, Zaza (38' st Edera). Allenatore: Longo MARCATORI: 19' pt Manolas (N), 37' st Di Lorenzo (N), 46' st Edera (T). ARBITRO: Mariani di Aprilia Al San Paolo il Napoli batte 2-1 il Torino nell'anticipo della 26esima giornata del campionato di Serie A. Partita

Napoli-Torino 2-2. Ora per lo scudetto è davvero finita

Al San Paolo il Napoli si fa riprendere due volte. Al vantaggio di Mertens risponde Baselli a inizio ripresa, poi dopo il 2-1 di Hamsik, per i granata firma il pareggio De Silvestri NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Mario Rui; Allan, Jorginho, Zielinski (dal. 24' s.t. Hamsik); Callejon, Mertens (dal 18' s.t. Milik), Insigne (dal 43' s.t. Ounas) All. Sarri TORINO (3-5-2): Sirigu; Nkoulou, Burdisso, Bonifazi; De Silvestri, Acquah, Rincon (dal 42' s.t. Valdifiori), Baselli (dal 33' s.t. Iago Falque), Ansaldi; Ljajic, Niang (dal 18' s.t. Belotti) All. Mazzarri MARCATORI: Mertens 25' p.t., Baselli (T) 10', Hamsik 26', De Silvestri (T) s.t. Napoli, 6 maggio – Al San Paolo il Napoli pareggia 2-2 col Torino dell’ex Walter Mazzarri e dice addio al sogno

Serie A, la Champions del Napoli passa per Torino. Roma (e granata) permettendo

Torino e Napoli saranno in campo quest'oggi alle ore 15 per la 36esima giornata di serie A. Tra i granata diverse assenze, tra cui quella di Sinisa Mihajlovic, che è stato squalificato a seguito delle proteste nel derby con la Juve Quando mancano ormai tre gare al termine del campionato arriva a un punto cruciale la sfida a distanza tra Roma e Napoli per il secondo posto, che vale la qualificazione diretta alla prossima edizione della Champions League. Il Napoli quest'oggi scenderà in campo all'Olimpico di Torino alle ore 15, mentre la Roma ospiterà in casa la Juventus alle 20.45. Probabile che la 36esima giornata di serie A si riveli fondamentale per il secondo posto. Gli azzurri di mister Sarri proveranno

Torino-Napoli 1-0, un altro passo falso dei partenopei

All'Olimpico di Torino, brutta partita degli uomini di Benitez. Il tecnico a fine gara tra sconsolazione e rabbia TORINO (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Peres, El Kaddouri (48' st Basha), Gazzi, Farnerud, Darmian; Quagliarella (49' st Amauri), Martinez (15' st Maxi Lopez). All.Ventura NAPOLI (4-2-3-1): Andujar, Maggio (38' st Zapata), Albiol, Koulibaly, Strinic; Gargano (28' st Inler), David Lopez; Callejon, Hamsik (17' st Gabbiadini), De Guzman; Higuain. All.Higuain MARCATORI: 23' st Glik ARBITRO: Irrati di Pistoia Niente, non va. Anche questa volta, il Napoli spreca l'occasione per agguantare il secondo posto e raggiungere finalmente la Roma. Allo Stadio Olimpico tra Torino e Napoli finisce 1-0. Partita decisa da un gol di Glik e vittoria meritata per i granata, che durante l'arco della gara, sono sempre

Torino-Napoli: partenopei costretti a fare bottino pieno

Questa sera, per gli uomini di Benitez delicata trasferta all'Olimpico di Torino. Se il Napoli vince, aggancio al secondo posto aspettando Juventus-Roma Dopo il successo in Europa League, dove il Napoli ha conquistato il passaggio del turno contro il Trabzonspor (vai all'articolo) e dopo aver conosciuto dal sorteggio di Nyon i prossimi avversari, i russi della Dinamo Mosca (vai all'articolo), per il Napoli è già tempo di tornare in campo. Stasera alle 20.45, i partenopei saranno impegnati contro il Torino allo stadio Olimpico. Trasferta delicata, non solo perchè quest'ultimo è reduce da undici risultati positivi in campionato (l'ultima sconfitta nel derby) ma anche perchè galvanizzato dalla vittoria europea contro l'Atletico Bilbao. Anche se forse, a causa degli impegni ravvicinati, i granata