Spacciatore con reddito di cittadinanza, arrestato

Rinvenuti nell'auto un chilo e 350 grammi di marijuana e 202 grammi di hashish Napoli, 26 ottobre - Spacciatore con reddito di cittadinanza. E' quanto hanno scoperto i carabinieri della stazione di Boscoreale (Napoli) che hanno arrestato per spaccio il 58enne Francesco Colantuono, ufficialmente disoccupato e beneficiario del reddito di cittadinanza. Lo hanno bloccato su via Brancaccio dopo che aveva spacciato ad una donna una dose di marijuana del peso di 6 grammi. Poi, perquisendo la sua auto, i militari hanno scoperto che era imbottita di droga: nel vano del cruscotto, del sedile passeggero e dietro al cambio hanno trovato un chilo e 350 grammi di marijuana e 202 grammi di hashish. Colantuono è ora ai domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.

Camorra: blitz dei carabinieri, 30 arresti per traffico di stupefacenti ed estorsioni

Importazione dalla Spagna di ingenti quantità di hashish  Napoli, 18 aprile - Trenta persone sono state arrestate nelle prime ore della giornata di oggi di carabinieri perché accusate, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso e di estorsione aggravata dal metodo mafioso, traffico di stupefacenti e detenzione di armi da guerra. Gli arresti, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Napoli su richiesta della Dda, sono stati eseguiti nei comuni a Nord del capoluogo. Nel corso delle indagini gli investigatori hanno ricostruito la struttura del clan "Orlando", capeggiato da un latitante, e dimostrato la provenienza dei profitti del sodalizio: estorsioni a imprenditori e controllo diretto di attività commerciali ma, soprattutto, importazione dalla Spagna di ingenti quantità

Diretti al mare con hashish nei calzini e “lecca-lecca” alla marijuana

Fermati a Lagonegro (Potenza) tre giovani diretti alle spiagge della Calabria Potenza, 19 agosto - Due fratelli originari di Salerno e diretti alle spiagge tirreniche della Calabria sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza che, a Lagonegro (Potenza), li ha trovati in possesso di circa 100 grammi di hashish contenuti in due calzini "nascosti" negli indumenti intimi. La vendita della droga avrebbe fruttato circa mille euro. Ad un altro giovane, di Napoli, sono stati sequestrati quattro "lecca-lecca" alla marijuana.

Pani di cocaina con il marchio Apple, blitz dei carabinieri a Marano: 21 arresti

Sequestrati 35 chilogrammi di cocaina e due di hashish Napoli, 22 febbraio - 21 persone arrestate per traffico di stupefacenti. E' questo il bilancio di un blitz condotto dai carabiniei del Nucleo Investigativo di Napoli, questa mattina a Marano. Avevano impacchettato con il logo della Apple, in modo da farli somigliare agli Ipad, la metà dei 35 panetti di cocaina da un chilogrammo ciascuno, sequestrati durante l'operazione antidroga condotta in una abitazione di Marano. Il ritrovamento dei panetti nell'abitazione di Gabriele Andreozzi, 57 anni, fermato dai carabinieri dopo che l'uomo si è lanciato dalla finestra dell'abitazione per sfuggire all'arresto. Nel tentativo estremo di fuga, all'arrivo dei carabinieri l'uomo aveva preso con se il borsone con la droga e si è lanciato dal

Sigarette elettroniche all’erba a scuola: sette misure cautelari a minori

Fumavano spinelli grazie a vaporizzatori portatili, tipo sigarette elettroniche "corrette" all'hashish o alla marijuana Torino, 17 febbraio - I carabinieri, in collaborazione con la procura dei minori del capoluogo piemontese, hanno notificato sette misure cautelari a dei minori per delle sigarette elettroniche all'hashish o alla marijuana, costruite smontando vaporizzatori portatili e fumate in una scuola di Torino l'Istituto alberghiero Colombatto. La droga arrivava a scuola nel portapenne con l’aspetto di un pennarello qualsiasi. I carabinieri  hanno scoperto che si trattava di vaporizzatori portatili, tipo come le sigarette elettroniche che diventavano un nuovo tipo di spinelli 2.0, per farli funzionare bastava scaldare la droga all'interno e iniziare a vaporizzare la sostanza. L'utilizzo da parte dei carabinieri di unità cinofile ha permesso di sequestrare dosi, semi e piante

Spacciavano droga nel centro storico di Napoli con il figlio di 3 anni

L'uomo ha 32 anni, la moglie 29 sorpresi a spacciare in compagnia del figlio, arrestati Napoli, 10 settembre - Una coppia di coniugi è stata sorpresa a spacciare droga con il figlioletto di soli 3 anni. E'accaduto la scorsa notte a Napoli, nel quartiere San Ferdinando. I due sono stati arrestati dagli agenti di polizia del Commissariato locale, mentre nei pressi di via San Tommaso D'Aquino, cedevano una dose ad un cliente. L'uomo ha 32 anni, la moglie 29. I due, prontamente bloccati dalla polizia, sono stati perquisiti. In tasca all'uomo sono state ritrovate 5 dosi di hashish mentre la donna custodiva in borsa 17 dosi di amnesia, 4 dosi di cocaina e una dose di Mdma. I controlli sono poi proseguiti nella

Chiude i battenti la nuova piazza di spaccio a Casavatore, tre arresti in flagranza di reato

Lo spaccio gestito da Michele Cannola e i due figli fruttava ben 200 euro l'ora Napoli, 10 marzo — Una fiorente piazza di spaccio è stata scoperta a Casavatore, in provincia di Napoli.  La lucrosa attività era gestita dal cinquantaseienne Michele Cannola e dai due figli Antonio e Giuseppe di 30 e 22 anni, relegati al ruolo di “staffetta”, ovvero si occupavano di prelevare e distribuire la droga ai clienti, prevalentemente hashish. Questa piazza fruttava alla famiglia un totale 200 euro all’ora. I tre sono stati arrestati in flagranza di reato, in seguito al blitz dei carabinieri. Le indagini svolte dagli uomini dell'arma hanno fatto rilevare che in 15 minuti si sono registrate ben 5 attività di spaccio. A seguito dell'appostamento è scattato il

Traffico di stupefacenti, arrestato un poliziotto in servizio alla Questura di Napoli

Trasportavano la droga con i taxi per eludere i controlli. Cinque le ordinanze di custodia cautelare per traffico di stupefacenti Caserta, 19 gennaio — In seguito ad un'indagine condotta dalla Polizia di Stato di Caserta, il Tribunale di Napoli, su richiesta della Dda, ha emesso cinque ordinanze di custodia cautelare per cinque soggetti dediti al traffico di stupefacenti. Tra i cinque spicca la figura di un poliziotto in servizio alla Questura di Napoli. Il gruppo, seppure molto ristretto, era ben organizzato. I cinque acquistavano la merce a Napoli, principalmente nel comune di Caivano, per poi rivenderla nel comune di Caserta e provincia. Il gruppo era dedito principalmente alla vendita di hashish e cocaina. Ingegnoso era il modo in cui si approvvigionavano delle dosi. Il trasporto

Donna arrestata ad Afragola per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti

Quarantunenne trovata in possesso di 13 sacchetti di hashish del peso complessivo di 120 grammi Afragola, 7 aprile - La sezione investigativa dell'ispettore Scala ha arrestato per detenzione di hashish, dopo qualche giorno di appostamenti, una quarantunenne di Afragola. L'azione investigativa, nella quale si sono raccolti gli elementi che hanno inchiodato la pusher, è stata minuziosa. Gli agenti della Polizia di Stato diretti dal vicequestore aggiunto Sergio Di Mauro, sono entrati in azione in Via Cinquevie, perquisendo l'appartamento della donna in cui sono stati rinvenuti 13 sacchetti di hashish del peso complessivo di 120 gr. La droga era conservata in un mobile con del cellophane e un coltello per tagliare la droga. La donna, Antonietta Cervelli, è stata arrestata per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Non è certo

Droga marchiata iphone, 2 arresti nell’area Flegrea

Inseguimento dei carabinieri finito con l'arresto di due spacciatori Quarto, 26 marzo - Visti in atteggiamento sospetto due uomini alla guida di una Ford Fiesta in via De Gasperi a Quarto, i carabinieri hanno intimato l'alt ad un posto di blocco, non rispettato. Dopo il tentativo di fuga i militari hanno fermato i due soggetti di nazionalità italiana. Si tratta di Nicola Gaccio e Angela Moio residenti in Via Dorati trovati in possesso di 200 panetti riproducenti fedelmente il noto telefono iphone contenenti complessivamente 317 grammi di marijuana  e un pacchetto di sigarette con 6 involucri contenenti cocaina. Nella conseguente perquisizione effettuata dopo l'arresto in fragranza di reato, i carabinieri hanno rinvenuto 4 panetti di hashish con impresso il simbolo della “mela” del peso complessivo  di