Napoli-Fiorentina 0-2. La crisi degli Azzurri si fa sempre più grave

Al San Paolo il Napoli passeggia e i Viola conquistano i tre punti con un gol di Chiesa nel primo tempo e Vlahovic nella ripresa NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Luperto; Allan (11' st Demme), Fabian Ruiz, Zielinski (19' st Lozano); Callejon (30' st Llorente), Milik, Insigne. All. Gattuso. FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ger. Pezzella, Caceres; Lirola, Benassi, Pulgar, Castrovilli, Dalbert (42' st Ceccherini), Cutrone (21' st Vlahovic), Chiesa (33' st Sottil). All. Iachini. MARCATORI: 26' pt Chiesa (F), 29' st Vlahovic (F) ARBITRO: Pasqua della sezione di Tivoli Così non va e non si può continuare. Al San Paolo in uno degli anticipi della 20esima giornata la Fiorentina batte il Napoli 2-0 grazie ai gol di Federico Chiesa nel primo tempo e

Serie A, il Napoli affronta la Fiorentina al San Paolo nell’anticipo della 20esima giornata

Squadre in campo alle ore 20.45. Emergenza in difesa per gli Azzurri con scelte per Gattuso praticamente obbligate Dopo aver passato il turno negli ottavi di Coppa Italia battendo il Perugia 2-0, il Napoli è pronto a tornare in campo questa sera per la sfida con la Fiorentina, valida per la 20esima giornata del campionato di Serie A. Inizia oggi per le squadre la prima giornata del girone di ritorno e il Napoli dovrà assolutamente cercare di iniziare a fare punti se vuole puntare a conquistare l'accesso all'Europa League. Da qui alla fine, infatti, sarà un tour de force e la formazione di Gattuso è chiamata a fare un girone pazzesco: l'accesso alla prossima Europa League infatti potrebbe avvenire per il

Sassuolo-Napoli 1-1. Passo falso per la lotta scudetto e la Juve va a più 4

Gol di Politano per il Sassuolo. Il pari del Napoli arriva all'80' grazie all'autorete di Rogerio SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Goldaniga, Acerbi, Peluso; Lirola, Mazzitelli (33’ st Cassata), Sensi (39’ st Magnanelli), Missiroli, Rogerio; Berardi (28’ st Ragusa), Politano. Allenatore: Iachini. NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Raul Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan (38’ st Diawara), Jorginho (20’ st Milik), Zielinski; Callejon, Mertens (30’ st Hamsik), Insigne. Allenatore: Sarri. MARCATORI: 22’ pt Politano (S), 35’ st aut. Rogerio (N). ARBITRO: Fabbri di Ravenna. Napoli, 31 marzo – Al Mapei Stadium di Reggio Emilia tra Sassuolo e Napoli finisce 1-1. I neroverdi passano in vantaggio al 22' del primo tempo con Politano, mentre il pari del Napoli arriva solo all'80' grazie all'autorete di Rogerio. Gli Azzurri, autori di una

Sassuolo-Napoli. Dopo la sosta per le nazionali riprendono il campionato e la sfida scudetto

Squadre in campo al Mapei Stadium alle ore 18 Napoli, 31 marzo – Dopo la sosta per le nazionali riprende il campionato di Serie A: il Napoli scenderà in campo al Mapei Stadium quest'oggi alle ore 18 per la sfida col Sassuolo. Gara delicata, visto che i neroverdi hanno sempre fatto ottime prestazioni contro gli Azzurri. Quest'anno, tuttavia, la differenza di valori in campo è particolarmente ampia, con ben 46 punti che separano in classifica le due formazioni: il Sassuolo ha il peggior attacco della Serie A con 18 gol fatti e la quinta peggior difesa con 48 gol subiti. La banda Sarri non può permettersi il lusso di lasciare altri punti per strada, visto che la Juve ne ha solo

Palermo-Napoli 3-1, delusione azzurra. Sonora sconfitta e brutta figura dei partenopei

La disfatta azzurra inizia con un grave errore di Rafael. I rosanero si scatenano e dilagano. Per gli uomini di Benitez rischia di complicarsi la corsa al secondo posto PALERMO (4-3-2-1): Sorrentino; Rispoli, Andelkovic, Terzi, Lazaar; Bolzoni, Rigoni, Barreto (41' st Jajalo); Quaison (24' st Chochev), Vazquez (33' st Belotti); Dybala. All.Iachini NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Britos, Strinic; Jorginho, Lopez (24' st Gargano); Callejon, Hamsik (9' st Gabbiadini), De Guzman; Higuain (29' st Zapata). All.Benitez MARCATORI: 14' Lazaar (P), 36' Vazquez (P), 20' Rigoni (P), 37' st Gabbiadini (N) ARBITRO: Mazzoleni Al Barbera, l'anticipo di serie A Palermo-Napoli finisce 3-1. La partita di ritorno, è più amara di quella d'andata, quando il Napoli in vantaggio, si fece rimontare e finì con un pareggio. E

Palermo-Napoli, gli azzurri vogliono il secondo posto

Per gli uomini di Benitez, delicata trasferta nel capoluogo siciliano, all'andata fu pareggio Stasera alle 20:45, allo stadio Barbera si gioca Palermo-Napoli. La squadra di Iachini sta disputando un ottimo campionato ed è una compagine difficile da battere. Ne sanno qualcosa gli uomini di Benitez, i quali all'andata si fecero rimontare, nonostante il doppio vantaggio maturato allo scadere del primo tempo. La partita finì 3-3, con i siciliani che rischiarono addirittura di vincere. Quella che si apprestano a vivere gli azzurri, è una sfida delicata, dalla quale questi devono uscire vincenti se vogliono continuare a sperare nel secondo posto. A maggior ragione, pensando al fatto che la Roma, domenica affronterà in casa il Parma, squadra ultima in classifica e totalmente allo sbando.