Coppa Italia, a causa dell’allarme coronavirus rinviata la gara tra Napoli e Inter

La semifinale di ritorno si sarebbe dovuta giocare domani sera al San Paolo. La partita è rinviata a data da destinarsi a causa dell'allarme coronavirus La semifinale di ritorno di Coppa Italia tra Napoli e Inter prevista allo Stadio San Paolo per giovedì ore 20.45 è rinviata a data da destinarsi. È quanto comunicato dalla Lega Serie A dopo l'ordinanza del Prefetto di Napoli Marco Valentini. Decisione prevedibile, ma non scontata, dopo il rinvio dell'altra semifinale tra Juventus e Milan voluto dal Prefetto di Torino. “Il Presidente della Lega Serie A, preso atto dell'ordinanza del Prefetto di Napoli del 4 marzo 2020 n. 0069870 che dispone il differimento a data successiva della gara semifinale di ritorno di Coppa Italia Napoli-Inter in programma

Inter-Napoli 0-1. Gli Azzurri vincono soffrendo per tutta la gara

Prova di sacrificio dei ragazzi di Gattuso, che fanno loro la semifinale d'andata di Coppa Italia grazie alla rete di Fabian Ruiz al 12' del secondo tempo INTER (3-5-2): Padelli; Skriniar (1' st D'Ambrosio), De Vrij, Bastoni; Moses (29' st Sanchez), Barella, Brozovic, Sensi (21' st Eriksen), Biraghi; R.Lukaku, L.Martinez. All: Antonio Conte. NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Elmas, Demme, Fabian Ruiz; Callejon (33' st Politano), Mertens (28' st Milik), Zielinski (37' st Allan). All: Gennaro Gattuso. MARCATORI: 57' Fabian Ruiz (N) ARBITRO: Calvarese di Teramo Il Napoli batte 1-0 l'Inter al San Siro nell'andata delle semifinali di Coppa Italia, il ritorno si giocherà il 5 marzo al San Paolo. A regalare la vittoria agli Azzurri è stato Fabian Ruiz con

Coppa Italia, il Napoli affronta l’Inter al San Siro per l’andata delle semifinali

Squadre in campo questa sera alle ore 20.45 Napoli, 12 febbraio – Il Napoli affronta questa sera l'Inter al San Siro per l'andata delle semifinali di Coppa Italia. I padroni di casa arrivano all'appuntamento con il morale a mille per aver battuto nell'ultima di campionato il Milan nel derby e aver agganciato la Juve in testa alla classifica. Il Napoli invece nell'ultima gara del campionato è scivolato in casa con il Lecce (3-2 dei pugliesi, ndr), dimostrando di non essere ancora tornato ai vecchi splendori. L'annata degli azzurri è di quelle nere: mai in lotta per lo scudetto (al contrario delle previsioni iniziali, ndr) e lontano dai posti che valgono un piazzamento in Europa nella prossima stagione. Con la qualificazione in

Napoli-Inter 1-3. Gli Azzurri regalano la vittoria alla formazione di Conte grazie a errori macroscopici

Doppietta di Lukaku a cui risponde Milik nel finale di primo tempo. Nella ripresa l'Inter chiude i giochi con Lautaro Martinez, tutto solo davanti a Meret grazie a una papera di Manolas NAPOLI (4-3-3): Meret; Hysaj (36' st Lozano), Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Allan, Fabian Ruiz (39' st Llorente), Zielinski; Callejon, Milik, Insigne. All. Gattuso. INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Candreva, Gagliardini (11' st Barella), Brozovic, Vecino (28' st Sensi), Biraghi; L. Martinez, R. Lukaku (43' st Borja Valero). All. Conte. MARCATORI: 14' pt Lukaku (I), 33' pt Lukaku (I), 39' pt Milik (N), 17' st L. Martinez (I) ARBITRO: Doveri di Roma. Al San Paolo l'Inter batte il Napoli 3-1 nel posticipo della 18esima giornata del campionato di Serie A grazie

Serie A, il Napoli affronta l’Inter nella prima gara del 2020

Squadre in campo alle ore 20.45. Al San Paolo arriva l'Inter capolista e per gli Azzurri non sarà una gara facile, considerando anche le importanti assenze di Mertens, Koulibaly, Maksimovic e Ghoulam Napoli, 6 gennaio – Dopo la sosta per le festività natalizie il Napoli torna in campo per la prima gara del 2020: questa sera gli Azzurri di mister Gattuso, a partire dalle ore 20.45, affrontano l'Inter al San Paolo nel posticipo della 18esima giornata del campionato di Serie A. In campionato il Napoli ha avuto finora un rendimento deficitario, 18 i punti di distanza dall'Inter capolista. Troppi, c'è una situazione di classifica che non rispecchia la differenza di valore tra le due rose. Dopo l'esonero di Ancelotti, il Napoli

Napoli-Inter 4-1. Gli Azzurri surclassano gli avversari con una grande prestazione

Al San Paolo gol del Napoli con Zielinski, Mertens e Fabian Ruiz (doppietta). L'Inter segna il gol della bandiera con Icardi nel finale di gara. Per la formazione di Spalletti qualificazione Champions ancora in bilico NAPOLI (4-4-2): Karnezis; Malcuit, Albiol, Koulibaly (42' st Luperto), Ghoulam; Callejon, Allan, Ruiz, Zielinski; Mertens (37' st Younes), Milik (31' st Insigne). All: Ancelotti INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Skriniar, Asamoah, Gagliardini (12' st Vecino), Brozovic, Politano (1' st Icardi), Nainggolan, Perisic (36' st Candreva); Martinez. All: Spalletti MARCATORI: 16' pt Zielinski (N), 15' st Mertens (N), 26' st, 34' st Ruiz (N), 39' st Icardi (I) ARBITRO: Doveri di Roma Il Napoli batte l'Inter 4-1 nel posticipo della 37esima giornata del campionato di Serie A. Al San Paolo la

Napoli-Inter. Gli Azzurri salutano il proprio pubblico con il secondo posto già in tasca

Squadre in campo alle ore 20.30. Ai nerazzurri servono tre punti per certificare un terzo posto che vale la qualificazione alla prossima edizione della Champions League, qualificazione di cui è già sicuro il Napoli da diverse giornate Il Napoli ospita al San Paolo l'Inter di Luciano Spalletti nel posticipo della 37esima giornata del campionato di Serie A. Gli Azzurri arrivano alla penultima gara del campionato in uno stato di assoluta serenità, avendo in tasca il secondo posto in classifica da ormai due settimane. I tre punti servono più ai nerazzurri, per certificare in maniera aritmetica un terzo posto che vale la qualificazione alla prossima edizione della Champions League, quella di cui è invece sicuro il Napoli. Fatte queste premesse quella del

Inter-Napoli: “Usa il sapone”, cori contro Koulibaly e tifosi partenopei

"Napoli colera", ancora cori razzisti contro il Napoli e Koulibaly Napoli, 27 dicembre - Se non fosse stata questa la sua ultima stagione (a fine campionato chiuderà la carriera per limiti di età) per un bel po’ Mazzoleni non avrebbe rivisto il Napoli. Il designatore Rizzoli, a prescindere dalle valutazioni sui singoli arbitri e sui singoli episodi delle singole partite, sa che certi “accoppiamenti” per un determinato periodo è meglio evitarli e con il passare delle giornate incastrare arbitri e gare diventa sempre più complicato. Un clima pesante ed attori del gioco sempre pronti alla polemica con una cultura di fondo del sospetto che né il Var né gli incontri periodici tra arbitri e club sono riusciti ad estirpare. Ancor

Inter-Napoli 1-0. Azzurri puniti da episodi sfavorevoli

A San Siro il gol dell'Inter porta la firma di Lautaro Martinez. Nel Napoli espulsi dall'arbitro Koulibaly e Insigne INTER (4-3-3): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Borja Valero (64' Vecino), Brozovic, Joao Mario (83' L.Martinez); Politano, Icardi, Perisic (74' Keita). All. Spalletti. NAPOLI (4-4-2): Meret; Callejo, Albiol, Koulibaly, Rui; Ruiz (78' Ghoulam), Allan, Hamsik (24' Maksimovic), Zielinski; Insigne, Milik (70' Mertens). All. Ancelotti. Al San Siro l'Inter batte il Napoli 1-0 con un gol di Lautaro Martinez al 91'. La formazione di Spalletti si porta così a -5 punti dal Napoli e a -14 dalla Juve, che ieri ha pareggiato 2-2 in casa dell'Atalanta. I nerazzurri avevano un disperato bisogno di punti, perché quanto fatto vedere finora in campionato

Inter-Napoli. A San Siro si sfidano la terza e la seconda del campionato

Squadre in campo alle ore 20.30 per il 18esimo turno del campionato di Serie A Napoli, 26 dicembre – Il Napoli affronterà questa sera l'Inter in gara valida per la 18esima giornata del campionato di Serie A. A sfidarsi sono rispettivamente la terza e la seconda in classifica. Le due squadre ai nastri di partenza dovevano essere le anti-juve, anche se i bianconeri con la loro forza e i loro risultati stanno dimostrando che una vera e propria anti-juve non c'è, almeno per ora. Sia Inter che Napoli arrivano da recenti delusioni in campo europeo. Entrambe infatti non sono riuscite a superare la fase a gironi. I nerazzurri avevano la possibilità di qualificarsi ma non sono riusciti a battere in

Inter-Napoli 0-0. Gli Azzurri superati in classifica dalla Juve

Al San Siro finisce a reti inviolate, con poche occasioni da una parte e dall'altra INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D'Ambrosio; Brozovic, Gagliardini; Candreva (34’ st Borja Valero), Rafinha (19’ st Eder), Perisic (41’ st Karamoh); Icardi. All. Spalletti. NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan (44’ st Rog), Jorginho, Hamsik (26’ st Zielinski); Callejon, Mertens (41’ st Milik), Insigne. All. Sarri. ARBITRO: Orsato di Schio Milano, 11 marzo – Al San Siro il posticipo della 28esima giornata tra Inter e Napoli finisce 0-0, con un punto che serve a poco a entrambe le formazioni. Per la verità più all'Inter che al Napoli, visto che i nerazzurri rimangono vicini alla zona Champions. La banda Sarri, invece, perde la vetta, vista la

Inter-Napoli. Dopo il ko con la Roma la banda Sarri è costretta a vincere

Squadre in campo al San Siro questa sera alle ore 20.45 Napoli, 11 marzo – Il Napoli affronterà l'Inter questa sera al San Siro, in gara valida per la 28esima giornata del campionato di Serie A. I ragazzi di Maurizio Sarri sono costretti a vincere: dopo il Ko con la Roma e la Juve virtualmente a più 2 per la partita da recuperare con l'Atalanta, un altro passo falso degli Azzurri vorrebbe dire addio al sogno scudetto. A 11 partite dal termine del campionato, con la corsa per il tricolore che si è complicata, per il Napoli saranno tutte finali. Si inizia questa sera con l'Inter, una partita che non sarà facile, anche se il Napoli finora fuori casa ha dato

Napoli-Inter 0-0. Al San Paolo un pari che non accontenta nessuno

Nel catino di Fuorigrotta l'anticipo tra Napoli e Inter finisce a reti inviolate, al termine di una partita molto bella e combattuta NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (30' st Rog), Jorginho, Hamsik (27' st Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne (35' st Ounas). All. Sarri INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Gagliardini, Vecino; Candreva (38' st Cancelo), Borja Valero (26' st Joao Mario), Perisic; Icardi (42' st Eder). All. Spalletti ARBITRO: Banti della sezione di Livorno Napoli, 21 ottobre – Finisce 0-0 l'anticipo della nona giornata di campionato tra Napoli e Inter. Partita bella e combattuta, con le due squadre protagoniste di rocamboleschi cambi di gioco fino ai minuti finali. Entrambe le formazioni sono andate più volte vicino al vantaggio, con Reina

Napoli-Inter. Al San Paolo sfida al vertice tra la prima e la seconda della classe

Napoli alla ricerca della nona vittoria su nove partite: se la banda Sarri vince si porta a più 5 sui nerazzurri, che inseguono a 2 lunghezze di distanza Napoli, 21 ottobre – Sfida al vertice quella di questa sera al San Paolo tra Napoli e Inter, con la prima e la seconda della classe che si affronteranno per giocarsi la vetta della classifica: se gli Azzurri vincono si portano a più 5 sull'Inter, che insegue a 2 lunghezze. Un pareggio non cambierebbe praticamente nulla, ma sarebbe un risultato migliore per il Napoli, non solo perché la banda Sarri conserverebbe il vantaggio in classifica, quanto perché dimostrebbe ancora una volta tutto il suo valore. Dopo la vittoria con l'altra pretendente allo scudetto,