Investitori cercasi, appello in soccorso delle aziende in crisi e alla ricerca di liquidità

Investitori in soccorso delle aziende in difficoltà. L'appello del Governo per fornire capitali alla Società per la patrimonializzazione e la ristrutturazione delle imprese Il Governo è a caccia di investitori. La nuova Società per la patrimonializzazione e la ristrutturazione delle imprese lancia un annuncio sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il 16 giugno alle 18 il termine ultimo per inviare le candidature. Un appello quello lanciato ieri da Palazzo Chigi rivolto a tutti gli investitori interessati a partecipare al capitale della Società. L’obietto è di dare una spinta a tutte quelle imprese che si trovano in difficoltà. E in cambio “potranno avvalersi della garanzia dello Stato sulla loro partecipazione”, si legge nell’annuncio. La Società per la patrimonializzazione e la ristrutturazione delle

Alitalia: a rischio oltre 13mila dipendenti, ma tra i sindacati è lotta di potere fino all’ultimo tesserato

Intanto gli arabi della compagnia aerea di Abu Dhabi sono pronti ad investire, a patto che si applichino tagli agli stipendi. È guerra aperta tra i sindacati sul fronte Alitalia in merito agli accordi stipulati per attrarre l’interesse dell’unico investitore che potenzialmente potrebbe salvare la nostra compagnia di bandiera dal fallimento. Le nozze tra Alitalia con Etihad porterebbe la compagnia aerea di Abu Dhabi, a possedere il 49% delle quote azionarie, una condizione che consentirebbe di salvare la compagnia tricolore ancora una volta a distanza di pochi anni dallo scampato fallimento riuscito con l’ingresso in società di Poste italiane e della compagnia franco olandese Air France, le cui quote azionarie si sono man mano diluite per non aver partecipato alla ricapitalizzazione di Alitalia, passando