Castelvolturno, la biodiversità a misura di disabile: in pineta un percorso per non vedenti

Piante aromatiche e pannelli in braille: domenica 13 maggio l’inaugurazione di un intervento che tende la mano ai disabili nell’ambito del progetto BIO.FOR.POLIS. Bellezza e biodiversità si disvelano anche a chi non può vederle. Con un percorso sensoriale per ipo e non vedenti, realizzato nella riserva statale di Castelvolturno, nel Casertano: la natura diventa così a portata di disabile. I profumi delle piante aromatiche e i versi degli uccelli, ma soprattutto i pannelli in braille con indicazioni su flora e fauna della foresta racconteranno uno degli scorci più interessanti della Campania anche a chi deve fare i conti con l’handicap. L’intervento rientra nell’ambito di BIO.FOR.POLIS, un progetto finanziato da Fondazione con il Sud e che abbraccia la Pineta di Castelvolturno, nel Casertano, e il Tirone Alto

Chat che passione: DbGlove, la risposta della tecnologia in aiuto dei sordociechi

Con DbGlove anche i sordociechi comunicheranno grazie al web A chi non piace comunicare attraverso il web? Internet è anche un modo per svagarsi e le chat, alle quali nessuno rinuncia, diventano, a volte, una vera necessità. Da settembre, grazie a DbGlove, anche i ciechi e i sordociechi potranno usufruire di queste forme di comunicazioni interattive. DbGlove è un guanto interattivo che permette ai non vedenti e ai non udenti di utilizzare smartphone e tablet: il dispositivo innovativo è stato presentato da un giovane informatico barese durante la terza edizione del Wired Next Fest, il festival all'insegna della continua tecnologia e innovazione. Ma ecco come funziona DbGlove: il dispositivo è in pratica una tastiera ed un display tattile a forma di guanto che viene posizionato sulla

Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità: il grido di dolore dell’UICI nella lettera aperta al premier Renzi

"Il 3 dicembre prossimo andremo dai prefetti in tutta Italia per manifestare al Governo le nostre preoccupazioni" La Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità, istituita dalle Nazioni Unite, quest’anno è dedicata al tema dello sviluppo sostenibile, con un’attenzione particolare alla tecnologia. La tecnologia è infatti incorporata in ogni aspetto della vita quotidiana, e nel tempo, ha sollevato gli standard di vita delle persone in tutto il mondo e il loro accesso a beni e servizi e ha aumentato notevolmente la connettività tra le persone e il loro accesso alle informazioni. Lo sanno bene i ciechi e gli ipovedenti, che sempre di più, grazie ai nuovi strumenti tecnologici, riescono a svolgere in piena autonomia attività che prima non erano

Legge di Stabilità: proclamato lo stato di agitazione dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti

Azzerate le risorse a disposizione dell’associazione: garantiscono a circa un milione di ciechi e ipovedenti italiani servizi essenziali COMUNICATO STAMPA Presidenza e Direzione Nazionale dell’Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti esprimono fortissima preoccupazione relativamente alla legge di stabilità e alla legge di bilancio del 2015 con le quali vengono praticamente azzerate le risorse a disposizione dell’associazione. Tali risorse servono a garantire a circa un milione di ciechi e ipovedenti italiani servizi essenziali per i quali l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti è delegata da una legge dello Stato 1047/47. I servizi sono innumerevoli e vengono esplicati sia a livello nazionale che a livello territoriale in tutte le provincie: la formazione professionale, il supporto all’integrazione scolastica, il libro parlato, il servizio di consulenza e di

Spegniamo la luce e accendiamo i sensi: è un invito a cena, al buio

"Sotto gli occhi chiusi, quante elevatissime attività della mente! Il sogno inquieto che passa sotto la fronte ci trasporta in un mondo commovente e di riflessione". Odilon Redon CENA AL BUIO - Chiudiamo gli occhi. Esploriamo il buio. Accendiamo tutti i sensi. Il 14 novembre 2014 a Sant'Anastasia presso il Centro Liguori, in via San Giuseppe n. 12, l'U.I.C.I. (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) invita le rappresentanze politiche dell'Hinterland vesuviano a chiudere gli occhi per vivere un'esperienza magica al buio, in cui la solidarietà e la gastronomia si sposano in un connubio perfetto. La cena si svolgerà in una stanza completamente oscurata in cui gli ospiti verranno accompagnati e serviti rigorosamente da persone non vedenti. Il menù verrà scoperto attraverso

VIII Giornata Nazionale del Cane Guida

Per uno speciale “compagno di libertà” per non vedenti Il 16 ottobre 2014,in occasione dell’VIII Giornata Nazionale del Cane Guida, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti intende dare attenzione ad un indispensabile e fondamentale compagno per molte persone non vedenti. Quest’anno la Giornata verrà celebrata a Roma con una parata dimostrativa per le vie del Centro che si concluderà con un incontro con la presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini. La manifestazione avrà inizio alle ore 14.00 dalla Sede Centrale dell’Unione Ciechi sita in via Borgognona e percorrerà le strade limitrofe fino a piazza Montecitorio, dove è previsto l'incontro con la Presidente Boldrini. Al termine, in piazza San Silvestro, le scuole di addestramento terranno momenti dimostrativi delle abilità e del

“Guardare oltre”, giornata di prevenzione e sensibilizzazione sulle malattie oculari e la cecità

Invito a condividere qualche ora dell’esperienza dei non vedenti, in ascolto delle loro esigenze, per un' azione di prevenzione Si terrà a Napoli, sabato 11 ottobre, la campagna “Guardare oltre”, una giornata organizzata dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - Sezione Provinciale di Napoli, in collaborazione con Novartis Farma Spa, l’iniziativa è dedicata alle problematiche legate all’ipovisione e alla cecità. Questo primo appuntamento, come dichiarato dal Presidente UICI Cavalier Giovanni D’Alessandro, si caratterizza sia per un’azione di prevenzione sulle malattie oculari sia per un’opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulle problematiche che restano irrisolte e sulle difficoltà che accompagnano la vita quotidiana delle persone non vedenti. “Guardare oltre” è un invito rivolto a tutti da chi non vede affinché, attraverso la condivisione per

UICI: progetto didattico “A Scuola imparo a guardare il mio amico”

L’U.I.C.I. e le scuole si incontrano per dialogare sul mondo della disabilità visiva alla scoperta dei propri sensi L’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti, sede di Sant’Anastasia (NA), nella persona di Giuseppe Fornaro, propone alle scuole e ai Comuni della Provincia di Napoli un SERVIZIO DIDATTICO finalizzato a far conoscere agli alunni di età compresa fra 5 e 13 anni, l’handicap visivo, in tutti i suoi aspetti, attraverso l’esperienza diretta. Il servizio è rivolto ad un gruppo di circa 20  alunni, appartenenti alla  stessa  fascia  d’età, che saranno coinvolti in una serie di attività che facciano comprendere i limiti e allo stesso tempo tutte le potenzialità delle persone con disabilità. Ogni intervento è studiato a seconda della fascia d’età a cui è rivolto, ed è

Quando il migliore amico dell’uomo diventa anche una guida. Ottava edizione della Giornata Nazionale del cane guida

Oggi 16 ottobre si celebra la “Giornata Nazionale del cane guida”, giunta quest'anno all'ottava edizione. La celebrazione civile è stata fortemente voluta dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti con l’intento di tenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica e delle Istituzioni sui diritti di libertà, autonomia e mobilità delle persone non vedenti ed ipovedenti e sulla importante funzione sociale svolta dal cane guida. Per l'occasione, alle ore 11,00, presso la propria sede centrale sita in Roma, via Borgognona 38, l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ha organizzato una conferenza stampa durante la quale verranno ascoltate varie testimonianze di non vedenti che sono stati discriminati in quanto accompagnati dal cane guida. Sono ancora troppi i tabù, i pregiudizi e gli ostacoli di