Turismo, per l’Italia estate da record e il Sud è meta preferita da italiani e stranieri

Il punto è stato fatto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, che ha emanato una nota stampa con i dati provenienti dalle associazioni di categoria Per il settore turistico quella italiana è un'estate da record. E il Sud Italia, in particolare, è la meta preferita di visitatori italiani e stranieri. Lo fa sapere il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, che ha emanato una nota stampa sui flussi turistici dell'estate 2015. Dati provenienti dalle associazioni di categoria. “Pur nelle diversità regionali, – è scritto nella nota Mibac – i dati mostrano un aumento delle presenze su tutto il territorio: gli italiani sono tornati a viaggiare (+8,6% fonte Federalberghi) e gli stranieri

Italiani rapiti in Libia come spariti nel nulla, nessuna pista esclusa

Tutte le piste sono aperte sul rapimento di domenica scorsa dei 4 italiani in Libia. Rispetto all'ipotesi che possa arrivare una richiesta di scambio con degli scafisti detenuti, il Viminale puntualizza che qualsiasi trattativa con gli scafisti è da escludere. Intanto i servizi italiani sono al lavoro per riportare a casa i nostri connazionali Roma, 23 luglio - Sembrano spariti nel nulla come inghiottiti dalla sabbia del deserto. Sono ore di angoscia per Gino Pollicardo, Fausto Piano, Filippo Calcagno e Salvatore Failla i 4 tecnici italiani della ditta di costruzioni Bonetti di Parma sequestrati domenica scorsa in Libia, nei pressi della città di Melltah, mentre rientravano dalla Tunisia. Sulla vicenda è intervenuto anche il ministro Angelino Alfano sottolineando il fatto che

Libia: rapiti 4 italiani

Si tratta di 4 dipendenti della Bonatti di Parma. La Farnesina, che ha diffuso la notizia, si è subito attivata per seguire il caso. Per il Ministro degli esteri Paolo Gentiloni al momento è difficile ipotizzare chi siano gli autori del rapimento dei nostri connazionali Roma, 20 luglio - Cresce la preoccupazione in seguito alla notizia, diffusa in una nota ufficiale dell'Unità di crisi della Farnesina, del rapimento di 4 italiani in Libia nei pressi del compound dell'Eni nel villaggio di Mellitah. Si tratta di tecnici che lavorano per la società Bonatti spa, un general contractor internazionale che ha sede a Parma. Nel comunicato ufficiale della Farnesina non è stato specificato da chi siano stati rapiti ne sono state diffuse le loro generalità. Secondo quanto