Napoli-Juventus 2-1. Al San Paolo gara quasi perfetta dei ragazzi di Gattuso

I gol di Zielinski e Insigne nel secondo tempo regalano la vittoria al Napoli. Gol inutile della Juve al 90' con Ronaldo NAPOLI (4-3-3): Meret; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme (69' Lobotka), Zielinski (81' Elmas); Callejon, Milik (90' Llorente), Insigne. All. Gennaro Gattuso JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentacur, Pjanic (50' Rabiot), Matuidi (72' Douglas Costa); Dybala (72' Bernardeschi), Higuain, Ronaldo. All. Maurizio Sarri MARCATORI: 63' Zielinski (N), 86' Insigne (N), 90' Ronaldo (J) ARBITRO: Maurizio Mariani (Aprilia) Nel posticipo della 21esima giornata del campionato di Serie A il Napoli batte la capolista Juventus 2-1 al San Paolo, al termine di una gara quasi perfetta dei ragazzi di mister Gattuso. La vittoria arriva grazie ai gol di

Serie A, il Napoli affronta al San Paolo la Juve capolista

Squadre in campo alle ore 20.45. Gattuso costretto ancora a fare a meno di Koulibaly, Ghoulam, Allan, Mertens. Rientra Maksimovic, che però dovrebbe partire dalla panchina. Juve senza Chiellini, Danilo e De Sciglio Napoli, 26 gennaio – Il Napoli affronta la Juventus nel posticipo della 21esima giornata del campionato di Serie A. I Bianconeri guidati dall'ex Maurizio Sarri arrivano al San Paolo da capolisti, mentre gli Azzurri a questo punto della stagione si ritrovano, al contrario di ogni aspettativa a inizio campionato, nella parte destra della classifica: cioè non lontani dalle squadre che lottano per non retrocedere. L'ultima prova in campionato della squadra di Gattuso è stata pessima, partita vinta 2-0 dalla Fiorentina proprio al San Paolo. In Coppa Italia si

Juventus-Napoli 4-3. Un’autorete di Koulibaly regala la vittoria ai bianconeri

Il Napoli regala almeno 60 minuti di gioco alla Juve, poi sul 3-0 i padroni di casa calano e nel giro di pochi minuti la squadra di Ancelotti acciuffa il pari. Il tutto è vanificato da un'autorete di Koulibaly al 92' JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio (15' pt Danilo), Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Khedira (15' st Can), Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain (31' st Dybala), Cristiano Ronaldo. All: Sarri NAPOLI (4-4-1-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Ghoulam (1' st Mario Rui); Callejon, Allan (29' st Elmas), Zielinski, Insigne (1' st Lozano); Ruiz; Mertens. All: Ancelotti MARCATORI: 16' pt Danilo (J), 19' pt Higuain (J), 17' st Ronaldo (J), 21' st Manolas (N), 23' st Lozano (N), 36' st Di Lorenzo (N), 47'

Napoli-Juventus 1-2. I bianconeri volano a più 16 in classifica

Al San Paolo gol di Pjanic ed Emre Can. Risponde Callejon per il Napoli, mentre Insigne viene fermato dal palo su rigore NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit (1'st Mertens), Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon (32'st Ounas), Allan, Ruiz, Zielinski; Insigne, Milik (27'pt Ospina). Allenatore: Ancelotti. JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cancelo (17'st De Sciglio), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bernardeschi (40'st Dybala), Matuidi, Pjanic, Emre Can; Mandzukic (24'st Bentancur), Ronaldo. Allenatore: Allegri. MARCATORI: 28'pt Pjanic (J), 39'pt Emre Can (J), 16'st Callejon (N). ARBITRO: Rocchi. Nel big match che ha chiuso la 26esima giornata del campionato di Serie A la Juventus ha battuto per 2-1 il Napoli al San Paolo, grazie ai gol di Pjanic ed Emre Can. Un successo che permette ai bianconeri di rafforzare la supremazia in campionto

Napoli-Juventus. Al San Paolo il big match che chiude la 26esima giornata di Serie A

Squadre in campo stasera alle ore 20.30. Milik e Ronaldo, entrambi in settimana non al meglio delle condizioni fisiche, saranno regolarmente sul terreno di gioco Napoli, 3 marzo – Il Napoli ospita al San Paolo la capolista Juventus per il posticipo che chiude la 26esima giornata del campionato di Serie A. I bianconeri sono avanti in classifica di tredici lunghezze, un gap impossibile da colmare per gli Azzurri, anche vincendo la partita di stasera. Il match però regalerà sicuramente spettacolo, perché Napoli-Juve è la sfida tra due acerrime nemiche. Un incontro che è sempre molto sentito sia nell'ambiente partenopeo che in quello bianconero. Anche a corto di motivazioni il divertimento, per tale ragione, sarà assicurato. Le due squadre vivono un momento

Juve-Napoli 3-1. I bianconeri volano a più 6 in classifica

All'Allianz Stadium, nell'anticipo della settima giornata di campionato, la Juventus batte in rimonta 3-1 il Napoli grazie ai gol di Mandzukic (doppietta) e Bonucci. Gol degli Azzurri firmato da Mertens. La formazione di Ancelotti in 10 uomini dal '58 per l'espulsione di Mario Rui (doppia ammonizione) JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Can (61' Bentancur), Pjanic, Matuidi; Dybala (64' Bernardeschi), Mandzukic (84' Cuadrado), Ronaldo. All. Allegri. NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik (69' Ruiz), Zielinski (61' Malcuit); Insigne, Mertens (61' Milik). All. Ancelotti. MARCATORI: 10' Mertens (N), 26' e 49' Mandzukic (J), 76' Bonucci (J) ARBITRO: Banti di Livorno Il big match della settima giornata del campionato di Serie A se lo aggiudica la Juventus grazie ai gol

“Ti buco il pallone, storie di calcio al cortile”, rassegna teatrale estiva

Quattro storie di calcio all’interno della suggestiva cornice all’aperto de Il Cortile in via Galileo Galilei 24, Caserta Caserta - Dal 20 giugno al 18 luglio 2018 la prima rassegna teatrale estiva a cura di Mutamenti/Teatro Civico 14 dal titolo "Ti buco il pallone - storie di calcio al cortile". Quattro appuntamenti, quattro storie di calcio all’interno della suggestiva cornice all’aperto de Il Cortile in via Galileo Galilei 24, Caserta. Un calendario di incontri con Dario Aggioli e Daniele Giuliani, Paolo Cresta, Pierluigi Bevilacqua e Roberto Galano, Peppe Miale che insieme ad autori come Maurizio De Giovanni e Osvaldo Soriano formano una eccezionale squadra con cui condividere i racconti sullo sport più amato da tutti. Apre la rassegna, mercoledì 20 giugno, Le figurine mancanti del 1978 di Teatro Forsennato (Roma) con Dario Aggioli e Daniele Giuliani. Uno spettacolo dove le due tematiche, quella sportiva e quella storicosociale del 1978, si intrecciano fino a

Juve-Napoli 0-1. Gli Azzurri si portano a -1 in classifica, ora lo scudetto è più vicino

Il Napoli vince all’Allianz Stadium grazie a un gol di Koulibaly JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Howedes, Benatia, Chiellini (dall'11' p.t. Lichtsteiner), Asamoah; Khedira, Pjanic, Matuidi; D. Costa (dal 26' s.t. Mandzukic), Higuain, Dybala (dal 1' s.t. Cuadrado). All. Allegri. NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan (dal 35' s.t. Rog), Jorginho, Hamsik (dal 22' s.t. Zielinski); Callejon, Mertens (dal 16' s.t. Milik), Insigne. All. Sarri. MARCATORE: Koulibaly al 45' s.t. ARBITRO: Rocchi di Firenze. Torino, 22 aprile – Il Napoli batte 1-0 la Juventus all’Allianz Stadium di Torino grazie a un gol di Koulibaly al 90’ e si porta a -1 in classifica a quattro giornate dal termine del campionato. Quando tutti si aspettavano il pari è arrivato lo stacco di testa di Kalidou

Juve-Napoli. All’Allianz Stadium la partita che può decidere il campionato

Squadre in campo alle ore 20.45. Azzurri obbligati a vincere per portarsi a -1 in classifica dalla Juve, quando mancano ormai poche gare al termine della stagione Napoli, 22 aprile – Juventus e Napoli si sfideranno questa sera all’Allianz Stadium di Torino a partire dalle ore 20.45. Manca ormai poco alla partita più importante, quella che può decidere le sorti del campionato. Il Napoli è chiamato a vincere per recuperare il gap in classifica: la banda Sarri con una vittoria ha l’occasione di portarsi a -1, a poche gare dal termine della stagione. È una partita determinante per gli Azzurri, un grande obiettivo da centrare. Gli uomini di Sarri sanno che la Juve dovrà vedersela anche con Inter e Roma, due

Napoli-Juve 0-1, decide la rete dell’ex Higuain

Bianconeri a -1 dagli Azzurri. La Juve vince col minimo sforzo, contro un Napoli a cui concede poco NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui (dal 30' s.t. Maggio); Allan (dal 22' s.t. Zielinski), Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne (dal 30' s.t. Ounas). All. Sarri. JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; De Sciglio (dal 37' s.t. Barzagli), Benatia, Chiellini, Asamoah; Khedira (dal 21' s.t. Marchisio), Pjanic; Douglas Costa (dal 34' s.t. Cuadrado), Dybala, Matuidi; Higuain. All. Allegri MARCATORE: Higuain al 13' p.t. ARBITRO: Orsato della sezione di Schio Napoli, 1 dicembre – Al San Paolo la Juve batte 1-0 il Napoli nell'anticipo serale della 15esima giornata di Serie A e si porta a -1 in classifica dagli Azzurri. Decide la rete dell'ex Gonzalo Higuain, servito al termine

Serie A, al San Paolo il big match tra Napoli e Juve

Squadre in campo questa sera alle ore 20.45 davanti a un San Paolo tutto esaurito. Un solo dubbio di formazione per Sarri, chiamato a scegliere tra Maggio e Mario Rui. Nella Juve, Allegri, lascia a casa Mandzukic e Howedes, ma convoca Higuain, Cuadrado e Bernardeschi Napoli, 1 dicembre – L'attesta sta per finire: questa sera Napoli e Juve scenderanno in campo al San Paolo per uno dei match più attesi del girone di andata. Sfida scudetto tra gli Azzurri, che sono saldamente in testa alla classifica con 38 punti, e i campioni in carica, terzi con 34 punti. Se la banda Sarri battesse i bianconeri si porterebbe a sette lunghezze di distanza, viceversa la formazione di Allegri accorcerebbe a una sola

De Laurentiis fa gli auguri di Pasqua ai tifosi del Napoli e avverte la Juve: “Stiamo arrivando”

Il bilancio del presidente del Napoli finora è positivo: “Abbiamo gli stessi punti dello scorso anno, nonostante abbiamo giocato la Champions e non l'Europa League” Napoli, 16 aprile – “Per lo scudetto stiamo arrivando, un passo alla volta”. Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, dai microfoni di Radio Kiss Kiss manda un chiaro messaggio alla Juventus e traccia un bilancio della stagione, parlando anche in termini ottimistici del futuro. “Il Napoli – ha spiegato De Laurentiis – sta disputando una grande stagione, abbiamo gli stessi punti dello scorso anno, quando chiudemmo con il record di 82 punti, questo questo nonostante abbiamo giocato la Champions e non l'Europa League, quindi con maggiore dispendio di energie psicofisiche e nonostante l'infortunio di Milik. Abbiamo

Juve-Napoli, il de Magistris tifoso: “A Torino errori arbitrali e cori vergognosi contro la città”

Il sindaco commenta su Facebook quanto accaduto allo Juventus Stadium nel corso della semifinale di andata di Coppa Italia Napoli, 1 marzo – “Ieri a Torino abbiamo subito un torto continuo, senza fine, una gara costellata e condizionata da ripetuti errori arbitrali ed il tutto condito da cori vergognosi contro la città”. Lo ha scritto su Facebook il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commentando quanto accaduto allo Juventus Stadium nel corso della semifinale di andata di Coppa Italia (vai all'articolo). “Oggi – ha spiegato – parlo da tifoso. Come uno dei milioni di napoletani innamorato della maglia azzurra. Oggi sono solo uno dei tifosi incazzati, perché al danno di rigori dati e non dati si è aggiunta la beffa di opinionisti

Higuain, ufficializzato l’acquisto: la Juve ha depositato il contratto in Lega Calcio. Sarà versata la clausola da 90 milioni al Napoli

Higuain alla Juventus è l'operazione più cara della storia del calcio italiano. Il calciatore ha firmato un contratto da 7,5 milioni all'anno più diritti d'immagine Napoli, 26 luglio – Gonzalo Higuain è un nuovo giocatore della Juventus: il ds bianconero Marotta si è recato quest'oggi negli uffici della Lega Calcio a Milano e ha depositato il contratto del Pipita. Al Napoli la Juve pagherà la clausola rescissoria da 90 milioni di euro. Il contratto firmato da Higuain con i bianconeri è un quadriennale da 7,5 milioni a stagione più i diritti d'immagine. La Juve ha ufficializzato l'acquisto anche sul suo Internet, ripercorrendo la storia passata e recente dell'attaccante argentino. Higuain alla Juve è l'operazione più cara della storia del calcio italiano. Terza