Osservatorio della Legalità di Scampia, liberate l’Auditorium dai rom

La denuncia: "Il Comune di Napoli non prende provvedimenti per sloggiare gli attuali occupanti abusivi" Napoli, 3 ottobre - Auditorium di Scampia ancora occupato. Giovani più a rischio. E’ l’allarme lanciato dall’Osservatorio della Legalità di Scampia, presieduto dall’ex procuratore capo di Napoli, Giovandomenico Lepore. Il teatro, intitolato all’indimenticato cantautore genovese Fabrizio De Andrè, inaugurato nel 2016 e situato proprio accanto alla sede dell’VIII Municipalità, è chiuso quasi da sempre a causa della presenza abusiva o autorizzata di molti rom che hanno adibito la struttura a dimora fissa. Il Comune di Napoli non prende provvedimenti per sloggiare gli attuali occupanti abusivi, così decine di giovani in un quartiere ad alto rischio non possono esercitarsi in questa nobile arte del teatro né tanto meno

La Maratonina dell’arte, gara podistica con partenza da Piazza Sanità

Un progetto che unisce sport, arte, cultura e legalità Il Comitato Provinciale C.S.I. e la Rete San Gennaro indicono la 1° Edizione della “Maratonina dell’arte”, gara podistica su strada di  10 km  che si terrà il 17 giugno alle ore 8:30. La maratonina si disputa su un percorso ad anello con partenza ed arrivo in Piazza Sanità. La Maratonina dell’arte è un evento unico nel suo genere perché unisce sport, arte, cultura e legalità. Sarà un momento d’incontro che diventa strumento per riappropriarsi dei luoghi lasciati all’incuria. La Maratonina sarà accompagnata da momenti musicali e teatrali. Si alterneranno dj-set di Maximilian Heart e Domenico Minichino e sketch teatrali di Umberto Del Prete che omaggerà il grande Totò. La Apogeo Records  si occuperà della gestione del service e lo speaker della gara sarà Gennaro Varrella. La manifestazione è sostenuta

“Occhio alla Vita”, al via il 7° festival internazionale delle arti per la sicurezza stradale e la legalità

Venerdì 24 novembre a Napoli al Maschio Angioino Le nuove dipendenze sociali tra i giovani sarà il tema trattato nell’ambito del “7° Festival Internazionale delle Arti per la Sicurezza Stradale e la Legalità Occhio alla Vita”.Appuntamento a Napoli il 24 novembre - dalle 9,30 alle 12,30 - nella Sala dei Baroni al Maschio Angioino per la mattinata dedicata alla promozione di una cultura sulla sicurezza stradale. Organizzato dal Provveditorato alle OO.PP. di Napoli, in collaborazione col Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’Associazione Onlus “Akira”, il Festival quest’anno si focalizza sulle dipendenze patologiche relative all’abuso di alcool, sostanze stupefacenti e i nuovi comportamenti problematici/disfunzionali riferiti a internet - uso scorretto del cellulare e cyber bullismo. Nel percorso didattico finora svolto, in

Al rione Sanità il laboratorio di arte e cultura come presidio di legalità

Torna il progetto dell’associazione Napoli inVita sostenuto con i fondi dell’Otto per Mille della Chiesa Valdese in collaborazione con Delirio Creativo, Crescere Insieme Onlus e l’Istituto Maestre Pie Filippini Torna al Rione Sanità il “Laboratorio di artigianato, tradizioni e creatività” in una versione 2.0. Tante le novità del progetto dell’associazione “Napoli inVita - Persone Idee Opere per lo sviluppo sociale della Città” sostenuto con i fondi dell’Otto per Mille della Chiesa Valdese in collaborazione con “Delirio Creativo”, “Crescere Insieme Onlus” e l’Istituto “Maestre Pie Filippini”. In primis verrà allargato l’ambito territoriale di riferimento al quale proporre le iniziative laboratoriali che si estenderà a tutta la Municipalità 3 di Napoli, che raggruppa i quartieri Stella e San Carlo all’Arena per una popolazione residente pari a più di 100.000

Vandalizzato l’Istituto Gigante-Neghelli, due volte in poco meno di due mesi

Trafugati nella notte circa sessantacinque tablet, alcuni portatili, danneggiate le porte e le aule Napoli, 4 ottobre - Vandalizzato per la seconda volta in meno di due mesi l'Istituto comprensivo 53° Gigante-Neghelli. La scuola è un vero e proprio presidio di legalità in un territorio difficile, il quartiere di Cavalleggeri d'Aosta, "terra di mezzo" tra Bagnoli e Fuorigrotta, periferia ovest di Napoli. Ed è proprio per le attività svolte in questa scuola, di apertura al territorio, che questi due episodi di vandalismo gettano sconcerto e sconforto tra i docenti dell'Istituto che spesso vestono i panni di veri e propri operatori sociali. Trafugati nella notte circa sessantacinque tablet, alcuni portatili, danneggiate  le aule, le porte, alcune letteralmente divelte. Ed ancora vetrate sfasciate, il sistema antifurto distrutto,

Le giornate della legalità nel ricordo di don Peppe Diana, a Pomigliano d’Arco

Tornano le giornate delle legalità dal 13 al 20 marzo nel ricordo di don Peppe Diana ucciso dalla camorra nel 1994 Nel 23esimo anniversario della scomparsa di don Peppe Diana, ucciso dalla camorra nel 1994, l'associazione "Pomigliano per la legalità - Domenico Noviello" aderente alla FAI, Federazione Italiana Antiracket e Antiusura, organizza le "Giornate della legalità". Dal 13 al 20 Marzo 2017 si terranno una serie di iniziative a Pomigliano d'Arco volte alla memoria del sacerdote che ha dato un contributo fondamentale alla lotta alla criminalità mafiosa. Si parte lunedì 13 marzo con il torneo quadrangolare di calcio, con in campo i giovanissimi di cinque scuole del comune vesuviano. Mercoledì 15 lo spettacolo "Parole, corpi, sogni, furori" - nell'oratorio intitolato proprio a

Lotta al gioco d’azzardo e impegno per la legalità, il Codacons premia il Comune di Napoli

L'associazione per la difesa dei diritti dei consumatori e dell'ambiente ha premiato il Comune di Napoli per l'impegno a favore della legalità. A ricevere la targa “Amico del consumatore 2016” il vicesindaco Raffaele Del Giudice Roma, 17 ottobre – Tra le amministrazioni comunali premiate quest'oggi a Roma per l'impegno a favore della legalità e per la lotta al gioco d'azzardo c'è anche il Comune di Napoli. A ricevere il riconoscimento “Amico del Consumatore 2016” è stato il vicesindaco Raffaele Del Giudice. “Questa iniziativa – ha affermato Del Giudice – è importante per fare delle riflessioni. Viviamo in un Paese dove sui cartelli leggiamo 'è severamente vietato', eppure basterebbe scrivere 'è vietato'. Dobbiamo mettere i rafforzativi, quindi l'iniziativa per la legalità in questo

De Magistris: “La vicenda di Roma spazza via l’idea che il M5s sia depositario della legalità, della verità e dell’etica pubblica”

Il primo cittadino di Napoli ha commentato i problemi politici della Giunta guidata dal sindaco di Roma Virginia Raggi “Con la vicenda romana si spazza via una volta per tutte l'idea che qualcuno sia depositario della legalità, della verità e dell'etica pubblica”. Lo ha affermato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, commentando i problemi politici della Giunta 5 Stelle guidata dal sindaco di Roma Virginia Raggi. “Per tante volte – ha continuato de Magistris – ci siamo presi il 'pippone' da parte del Direttorio sulla questione morale, che è fatta dalla storia di persone e dalla loro credibilità. Quello che sta accadendo a Roma – ha sottolineato il primo cittadino – è molto grave, perché ancora una volta la Capitale è

Pozzuoli: “Il piatto della legalità”, concorso gastronomico per istituti alberghieri con i prodotti provenienti dalle terre confiscate alle mafie

Evento promosso dall’'Ipseoa Petronio di Pozzuoli e da Libera Prodotti tipici della Campania provenienti dalle terre e dalle aziende confiscate alla criminalità organizzata. Saranno i protagonisti del concorso "Il piatto della legalità" che si terrà venerdì 15 aprile (dalle ore 10) nella sede di Monterusciello (via Serao, 13) dell'Ipseoa Petronio di Pozzuoli. Ad organizzare l'evento l'istituto alberghiero presieduto dal professor Filippo Monaco e il presidio di Libera dei Campi Flegrei dedicato a Daniele Del Core. La giornata sarà articolata in due momenti. Si inizia con il convegno aperto al pubblico e alle associazioni del territorio: "Dalla terra dei fuochi alla terra delle eccellenze". Parteciperanno Filippo Monaco (dirigente scolastico), Antonio D'Amore (coordinatore Libera di Napoli), Ciro Biondi (referente di Libera presidio "Daniele Del

All’Istituto Gigante Neghelli “Il Verde della Legalità”, un alberello per una vittima della camorra

Il 18 marzo alle ore 10.00 nel giardino dell’Istituto Comprensivo 53 Gigante Neghelli sarà inaugurato il giardino della legalità: ogni alberello piantato sarà assegnato ad una classe che se ne prenderà cura nel corso del tempo, ciascuno sarà dedicato ad una vittima innocente della camorra Il progetto si è inserito nell’ambito delle competenze trasversali che l’istituto ha sempre messo in atto: esso sintetizza gli obiettivi principali dell’educazione all’ambiente, della legalità e della salute. L’istituto nelle persone del Dirigente Scolastico Mariarosaria Scalella e del team docente, Rosalba Gaudio, referente dell’educazione ambientale, Valeria Andalò referente alla Salute e Rosaria Secondulfo referente dell’educazione alla legalità,  da sempre è pienamente convinto che il rispetto per l’ambiente e di conseguenza delle regole condivise siamo alla base

Calcio, nasce squadra in memoria di Ciro Esposito

Nasce la "Asd Ciro Vive", squadra di calcio a 5 che giocherà nel campionato di serie D e porterà il nome di Ciro Esposito, il giovane tifoso del Napoli morto un anno fa, dopo 50 giorni di agonia, a causa delle ferite riportate negli incidenti prima della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina Napoli, 15 ottobre - Saranno tutti ragazzi con precedenti penali, quelli che faranno parte della squadra di calcio a 5, che disputerà il campionato di Serie D, creata in ricordo di Ciro Esposito e denominata appunto "Asd Ciro Vive"; ragazzi che hanno scelto lo sport come forma di riscatto sociale e hanno deciso di combattere la violenza sulla scia del messaggio di Antonella Leardi, sempre più impegnata nel sociale con la sua

A Luca Abete il premio Legalità “Nessuno stia zitto. La denuncia come strumento di Giustizia”

L'inviato di Striscia la Notizia premiato a Giffoni Sei Casali per il suo impegno sociale a contatto con i giovani Luca Abete ha ricevuto, sabato 10 ottobre a Giffoni Sei Casali, il Premio Legalità. “Nessuno stia zitto – La denuncia come strumento di Giustizia – Questo mondo non è una eredità dei nostri genitori, ma un prestito dei nostri figli” è stato il titolo del convegno che ha introdotto la manifestazione di apertura del progetto, presso la Chiesa di S. Martino a Giffoni Sei Casali. A Luca Abete, inviato di Striscia La Notizia, è stato consegnao un attestato di merito e un premio per il suo costante impegno in ambito sociale, nella promozione della legalità e a contatto con i giovani sul territorio. Il premio arriva a

Luca Abete di Striscia la Notizia riceve il Premio Nazionale Legalità e Sicurezza 2015

Insieme a lui numerose personalità premiate per il loro impegno nella lotta alle ecomafie, a pochi giorni dall’anniversario della morte di Giancarlo Siani Sabato 26 settembre, ore 10.30, Sala Convegni del Centro dell’Istituto Padre Giovanni Semeria in via Vittime XXII ottobre Sparanise (Caserta). Luca Abete ritira sabato 26 a Sparanise il Premio Nazionale Legalità e Sicurezza Pubblica in Campania edizione 2015. Insieme a lui verranno premiati anche il Comandante della Forestale di Calvi Risorta, Vincenzo Gatta, il Generale Sergio Costa, comandante regionale Napoli Caserta Corpo Forestale e il giornalista professionista e scrittore Salvatore Minieri. I premiati sono legati da un filo sottile ma importante, ovvero l’impegno per fare luce sulla vicenda dei rifiuti industriali interrati nella zona ex Pozzi, tra Calvi Risorta e Sparanise in

Sorrento, premio sulla responsabilità sociale “Amato Lamberti”

Dedicato ai temi della legalità e dell'impegno civile e promosso da Jonathan onlus e da Gesco Sorrento, 11 settembre - Si terrà a Sorrento sabato 12 settembre alle ore 18.00 nel Chiostro di San Francesco (Piazza Gargiulo, 8) la cerimonia di consegna dei premi della seconda edizione del Premio sulla Responsabilità Sociale intitolato alla memoria del sociologo e uomo politico Amato Lamberti. Dedicato ai temi della legalità e dell'impegno civile, il Premio è organizzato dall’Associazione Jonathan onlus e dal gruppo di imprese sociali Gesco e sostenuto da Whirlpool-Indesit, con l’obiettivo di valorizzare, attraverso il riconoscimento di esempi concreti e solidali, la responsabilità sociale come modello e strumento di cittadinanza attiva. La seconda edizione ha il sostegno dei ragazzi degli IPM di Nisida e