Puliamo il Mondo

Iniziativa promossa da Legambiente, dal 25 al 27 settembre Puliamo il Mondo, la più grande e famosa manifestazione di volontariato ambientale promossa da Legambiente su tutto il territorio nazionale si svolgerà dal 25 al 27 con la collaborazione di Federparchi-Europarc Italia, UPI e ANCI e con i patrocini del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Un’azione simbolica ma estremamente concreta, con l’obiettivo di recuperare alcuni luoghi al degrado e divulgare il corretto smaltimento dei rifiuti. L’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni come negli anni passati aderisce alla manifestazione sostenendo fortemente l’iniziativa con la partecipazione dei comuni e delle scuole dell’area del parco, con le associazioni di protezione

La natura di Capri: Villa San Michele e Oasi Barbarossa, escursione sull’isola azzurra

In collaborazione con Legambiente Isola di Capri, Econote riapre il ciclo di appuntamenti dopo la pausa estiva, partendo proprio dall’isola azzurra Il 12 settembre l’associazione culturale che dal 2008 promuove la cultura della sostenibilità, anche nel turismo, organizza un'escursione a Capri che comprende due tappe dedicate a tutti gli amanti della natura e della cultura: Villa San Michele e l'Oasi Barbarossa. “Da non perdere”, “Un luogo magico”, “La Piazzetta di Capri è solo per turisti”: sono questi i commenti più frequenti su TripAdvisor alla voce “Villa San Michele, Capri”. Questa villa ad Anacapri è un luogo suggestivo e magico, la testimonianza delle riflessioni e dei sentimenti di Axel Munthe sulla bellezza e sui grandi interrogativi dell’esistenza. Villa San Michele ad Anacapri è la casa,

Rapporto Ecomafia 2015: “Business sempre più ricco e pari a 22 mld di euro”

80 reati al giorno nel 2014, con aumenti nel settore dei rifiuti e del cemento. Cresce l’incidenza criminale nelle quattro regioni a tradizionale presenza mafiosa (Puglia, Sicilia, Campania e Calabria) Il giro di affari delle ecomafie non accenna a diminuire: nel 2014 ha raggiunto i 22 miliardi di euro, con un incremento di 7 miliardi rispetto al 2013. L'anno passato si chiude con 29.293 reati, circa 80 al giorno (quasi 4 ogni ora). Aumentano nel settore dei rifiuti (più 26%) e del cemento (più 4,3%). Questa la fotografia scattata dal rapporto Ecomafia 2015 di Legambiente presentato quest'oggi a Roma. La Puglia risulta la regione italiana in testa per numero degli illeciti (15,4% su totale nazionale), fra l'altro in crescita. Nel centro Italia,

Trasporti pubblici: all’Italia servono 1600 treni per “entrare in Europa”, a Napoli almeno 167 nuovi convogli

Legambiente: "Nuovi treni per città più vivibili" E' questo lo studio, nonché progetto, partito dall'associazione ambientalista Legambiente che, insieme a Ansaldo Breda (la principale società italiana di costruzioni di rotabili per il trasporto su ferro) ha analizzato la situazione infrastrutturale e il trasporto ferroviario delle città italiane. Dallo studio è emerso che, per far si che dal punto di vista dei trasporti l'Italia sia alla pari con le altre città europee, c'è bisogno di 1600 nuovi treni regionali, metropolitani e tram. Attualmente in Italia ci sono 3.290 convogli, ma secondo Legambiente questi sono "troppo vecchi, lenti e lontani dagli standard europei di frequenza delle corse"; nonostante negli ultimi 10 anni siano stati fatti dalle Regioni alcuni interventi per la sostituzione di materiale

Legambiente contro le ecomafie e per uno sviluppo sostenibile di Terra dei fuochi

Cooperative e iniziative comunali per combattere il dramma di Terra dei fuochi Caserta - “Memoria, impegno e riscatto”: storie di riscatto dalla Terra dei Fuochi. Imprenditori, agricoltori, amministrazioni comunali e semplici cittadini, che credono in uno sviluppo ambientale sostenibile, si attivano all’insegna della legalità. Sono due gli esempi di impegno contro camorra, pizzo ed ecomafie: la Cooperativa Ventuno, una start-up per la rivendita di prodotti ecologici (bioshopper, prodotti per l’agricoltura e prodotti usa e getta per la ristorazione) e il Comune di Caiazzo, primo municipio in Italia ad aver diffuso i bioshopper e ad aver applicato la legge sulle buste per la spesa; presentate a Castel Volturno nell’ambito di “Memoria, impegno e riscatto”, giornata organizzata da Legambiente con Federazione Antiracket Italiana, Comitato

Ddl ecoreati, il Governo intende stralciare il comma sull’Air Gun. Legambiente: “Un regalo ai petrolieri”

In attesa dell'approvazione della legge per i reati ambientali Legambiente sta con il fiato sul collo al Governo. E continua a battere sul tasto dell'air gun bocciato in Camera Nuova battuta d’arresto per il ddl sugli ecoreati. Ancora una volta la legge che dovrebbe punire i reati ambientali resta impantanata nel limbo. Dopo l’approvazione della Camera senza il divieto all’air gun, ora la palla ritorna al Senato. Entro il 21 è prevista l’approvazione definitiva. Legambiente lancia dal suo sito il conto alla rovescia non risparmiando critiche a Governo e  Parlamento. Da quasi due anni la legge contro gli ecoreati rimbalza tra la Camera e il Senato in attesa di un’approvazione che sembra non arrivare mai. “Oggi chi inquina non paga. Paghiamo solo

Giornata mondiale delle vittime da amianto: oltre quattro mila i morti in Italia ogni anno

A 23 anni dalla legge 257 che metteva al bando l'amianto in Italia, il Cnr Inail stima che ci sono ancora da bonificare 32 milioni di tonnellate di manufatti in amianto Si celebra oggi 28 aprile la X^ Giornata mondiale delle vittime di amianto. Oltre 4mila le persone che in Italia muoiono ogni anno a causa di questo killer silenzioso, che a distanza di 23 anni dal divieto assoluto del suo utilizzo, resta prepotentemente diffuso su tutto il territorio nazionale, in strutture sia pubbliche che private. Sono almeno 32 milioni di tonnellate i manufatti in amianto di differente forma ancora presenti in Italia secondo le stime del Cnr Inail. In Italia dal 1992, così come stabilito dalla legge 257, è vietata ogni

Napoli ama i gatti: porte aperte agli animali, tanto amore ma pochi servizi di qualità

Napoli, Roma e Torino sono state dichiarate le città più “amiche” dei gatti da Legambiente che, contemporaneamente denuncia le differenze geografiche e la mancanza di informazione ai cittadini riguardo la loro tutela Dopo 4 anni di attività e impegno continuo, Legambiente ha nuovamente sottoposto un questionario alle amministrazioni dei comuni capoluogo di provincia e alle aziende sanitarie per conoscere politiche e gestione dei nostri amati amici a quattro zampe.  Secondo lo studio “animali in città”, Verbania è la città che accoglie più favorevolmente i cani, così come la maggior parte delle città siciliane, ma Napoli, Torino e Roma risultano essere le città più “amiche” di alcuni dei più teneri animali domestici: i gatti. Dall’indagine quindi emerge un’Italia che tutela e ama il

Terra dei Fuochi, ancora tre sequestri nel Giuglianese

Luigi Di Maio, del M5S, chiede chiarezza sulla morte del magistrato impegnato in Terra dei fuochi: "chi indaga tocca sempre i fili dell'alta tensione" Giugliano, nel cuore della tristemente famosa area denominata Terra dei fuochi, è lo scenario di uno degli ennesimi sequestri di aree adibite allo smaltimento illegale di rifiuti speciali. Sono tre vaste aree ad essere oggetto del sequestro condotto dagli agenti del commissariato di Giugliano sotto la guida del primo dirigente Pasquale Trocino: la prima è in via Santa Caterina da Siena, proprio vicino il centro abitato; la seconda è sul tratto stradale che da Giugliano conduce a Parete; la terza è lungo la Domiziana. L’operazione di sequestro con l’interdizione dell’area per la classificazione dei rifiuti pervenuti, è

Rapporto Legambiente: qualità della vita condizionata da polveri sottili, buco nell’ozono e rifiuti

Secondo il rapporto Noi Italia e Legambiente, dal 2012 al 2015 in Italia sono peggiorate le condizioni di vita per l'inquinamento Polveri sottili - "Nel 2014 il 34,4% delle famiglie italiane segnala problemi relativi all'inquinamento dell'aria nella zona di residenza e il 18,4% lamenta la presenza di odori sgradevoli". Sono infatti 11 su 63 (il 21%) le città in cui sono stati superati i limiti previsti per il PM2,5 (26mg/mc come media annuale); situazione critica anche per il biossido di azoto dove il 18% (15 capoluoghi) sono risultati fuori dal limite medio annuo e decisamente più critica la situazione relativa all’ozono troposferico (O3) in cui il 59% delle città monitorate (50 su 86) ha superato i 25 giorni previsti dalla legge. Nel

Inquinamento atmosferico, arriva il 2015 ed è già “mal’aria”

Polveri sottili alle stelle, Frosinone e Parma in testa alla classifica 2 febbraio – Il 2015 è arrivato da solo un mese eppure in molte città italiane è già record inquinamento. Ben 32 i capoluoghi che hanno già sforato di 10 giorni la soglia massima giornaliera di pm14 e 10, tra cui svettano i centri urbani principali dell’area padana ma anche alcune grandi città del Sud, tra cui Roma con 12 giorni di superamento e Napoli con 11. Tra le città che hanno registrato tassi di polveri sottili alle stelle, svettano Frosinone e Parma con ben 20 giorni di superamento del limite massimo giornaliero. Un risultato questo, in linea con le medie dell’anno precedente per l’inquinamento da polveri sottili, Ozono troposferico e Ossidi di

Vico Equense, domenica l’ecomostro Alimuro sarà abbattuto

Legambiente vince la battaglia contro l'ecomostro. Domenica i volontari di Legambiente saranno presenti all'abbattimento indossando la maglietta la scritta "Abbattutto" Napoli, 27 novembre — L’ecomostro di Alimuri di Vico Equense sarà presto solo un ricordo, il suo abbattimento è previsto per il 30 novembre con grande soddisfazione di Legambiente. Risale a 14 anni fa il primo blitz dell’associazione a difesa dell’ambiente che lo aveva censito tra le opere di forte impatto ambientale a contrasto e a danno di uno dei posti più incantevoli della nostra penisola e che mortificava con la sua struttura imponente di cemento armato le bellezze della Costiera Sorrentina. Legambiente sarà presente all’abbattimento dell’Alimuri domenica 30 novembre. Per l’occasione sono state create delle magliette che saranno indossate dai volontari

Salerno, 108 tartarughe Caretta Caretta nate sulla spiaggia di Pollica

Il sito è costantemente vigilato dai volontari di Legambiente Salerno, 29 settembre - Dopo meno di 60 giorni dalla deposizione delle uova, 108 tartarughe marine della specie Caretta Caretta sono nate due giorni fa sulla spiaggia di Acciaroli, in località San Primo. Sorvegliate da oltre cento volontari di Legambiente che si sono alternati in turni di vigilanza, le testuggini hanno raggiunto tutte agevolmente il mare. Il sito è infatti gestito in collaborazione con il Comune di Pollica, la Stazione Zoologica Anton Dohrn ed il Museo Vivo del Mare di Pioppi, con il coordinamento del settore ambiente della Regione Campania. "E' un momento di grande gioia per Pollica e tutto il Cilento - ha commentato Stefano Pisani, sindaco di Pollica - Questa schiusa è stato il premio

Appuntamento con Puliamo il Mondo, l’iniziativa di Legambiente coinvolge anche Napoli

 Stamane teatro d’azione sono state Scampia e Ponticelli Napoli - È iniziato venerdì 26 settembre il week-end interamente dedicato all'ambiente e alla tutela delle bellezze delle città italiane. Tre giorni in cui i cittadini scenderanno in strada armati di scopa e guanti e si daranno da fare per ripulire la propria città, tre giorni in cui riscoprire le meraviglie che ci offre quotidianamente il nostro territorio. Questo è il progetto di “Puliamo il Mondo 2014”. Organizzata dal 1993 da Legambiente, è l’edizione italiana dell’iniziativa “Clean up the World”, che da più di vent'anni coinvolge 120 Paesi in tutto il mondo. Combattere l’incuria attraverso la partecipazione attiva di ogni singolo cittadino è la parola d’ordine di “Puliamo il Mondo”. E più di 300mila sono