Via libera dall’Avvocatura di Stato: De Luca sarà sospeso dopo l’insediamento del Consiglio regionale

Questo il parere fornito al Premier Matteo Renzi. Di un decreto per cambiare la legge Severino, come auspicato da Massimo Massella Ducci Teri, le opposizioni non vogliono sentirne parlare Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, dovrebbe essere sospeso lunedì, dopo l'insediamento del Consiglio regionale e la nomina del vicepresidente. Questa la procedura corretta secondo l'Avvocatura dello Stato, a cui il Primo ministro Matteo Renzi si era rivolto rivolto per chiedere un parere sull'applicazione della legge Severino. Massimo Massella Ducci Teri, sottolinea come la norma sia lacunosa e come un decreto che salvi la volontà popolare sia indispensabile. Per quest'ultimo, c'è da colmare un vuoto normativo nella disciplina della sospensione di un governatore condannato in primo grado e per questo viene chiesto un

Regione Campania: proclamati eletti i consiglieri

Entro 20 giorni la prima assemblea regionale, si va verso la nomina della Giunta e vicepresidente in attesa degli effetti della Legge Severino Napoli, 22 giugno - Proclamati i 50 Consiglieri Regionali della Campania. L'Ufficio Centrale Regionale della Corte d'Appello di Napoli ha completato oggi le operazioni relative alla proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Campania, confermando quindi i primi risultati post-spoglio. Giovedì scorso c'era stata la proclamazione del neo presidente De Luca. Adesso dovrà partire l’iter che prevede la prima Assise convocata presso il Consiglio Regionale del Centro Direzionale. A convocare e a presiedere la prima riunione sarà Rosetta D’Amelio (PD) in qualità di Consigliere anziano (candidato che ha raccolto più preferenze). Il percorso ha un limite massimo di venti giorni, ma

Fulvio Bonavitacola sarà il vice di De Luca, un’ipotesi che prende corpo

Il neogovernatore della Campania si prepara con una precisa strategia alla sospensione causa Legge Severino. Sospensione che probabilmente avverrà dopo la prima seduta consiliare di inizio luglio Vincenzo De Luca, neogovernatore della Regione Campania, avrebbe scelto il suo successore e si tratterebbe di Fulvio Bonavitacola. L'avvocato salernitano esponente del Partito Democratico, potrebbe essere chiamato a sostituire De Luca nelle sue funzioni, se e quando questo verrà sospeso ai sensi della Legge Severino, a causa della condanna per abuso d'ufficio emessa nell'ambito dell'inchiesta sul termovalorizzatore di Salerno. La notizia di Bonavitacola come vice presidente della Campania è un'ipotesi che starebbe prendendo sempre più piede. Si tratta di una personalità che il neogovernatore campano conosce molto bene, in quanto Bonavitacola è stato consigliere comunale,

Legge Severino, il Tribunale di Napoli si riserva decisione sulla sospensione di de Magistris

I giudici della prima sezione civile del Tribunale di Napoli, decideranno entro i prossimi giorni se sospendere o meno il sindaco di Napoli. Nelle prossime ore è attesa la nomina del vicesindaco Niente da fare. Non c'è il verdetto del Tribunale di Napoli sul ricorso presentato dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, contro la sospensione in base alla legge Severino. Al termine dell'udienza di oggi, che è durata oltre tre ore ed è servita per la gran parte a discutere le eccezioni presentate dai legali di associazioni di cittadini e del Comune, i giudici della prima sezione civile si sono riservati la decisione. De Magistris dovrà quindi aspettare ancora qualche giorno per conoscere le sorti del suo mandato. "Abbiamo chiesto che

A Palazzo San Giacomo la conferenza stampa di presentazione dei neo assessori Pace e Del Giudice, la nomina del vicesindaco arriverà entro venerdì

Prestazione ufficiale a Palazzo San Giacomo di Caterina Pace e Raffaele Del Giudice rispettivamente neo assessori al Personale e all'Ambiente che entrano a far parte della giunta comunale. Per quanto riguarda la nomina del nuovo vicesindaco de Magistris ha già scelto, il nome è all'interno della Giunta ma l'annuncio arriverà solo nelle prossime ore Napoli, 18 giugno - Questa mattina, nella sala giunta di Palazzo San Giacomo, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha presentato ai giornalisti e ad un cospicuo numero di dipendenti, dirigenti e funzionari comunali, presenti alla conferenza stampa, i due nuovi assessori che entreranno a far parte della sua squadra: Caterina Pace e Raffaele Del Giudice. Caterina Pace avrà la delega di Franco Moxedano, assessore al personale

Bagnoli, venerdì la nomina del commissario straordinario. Sarà #LaVoltaBuona?

Renzi annuncia che per venerdì 19 giugno il Governo nominerà il commissario straordinario per Bagnoli. Tra i possibili candidati era spuntato il nome di Raimondo Pasquino che smentisce e rilancia il nome di de Magistris. Nello stesso giorno si saprà se la sospensione dalla carica di sindaco sara confermata o meno dal Tribunale di Napoli Napoli, 15 giugno - Venerdì 19 giugno, una data da segnare  sul calendario sopratutto per gli abitanti di Bagnoli. Sarà questo il giorno in cui il Governo nominerà il commissario straordinario, o almeno così ha annunciato, di nuovo, Matteo Renzi. Questa volta il Premier la ha dichiarato in un'intervista concessa al Corriere della Sera: "Sto dialogando con De Luca sui dossier più importanti  -  ha detto

Question time, Alfano sul caso Vincenzo De Luca: “Sarà sospeso solo dopo la proclamazione degli eletti”

Il ministro risponde al question time presentato da Sel e afferma che De Luca è “risultato candidabile ed eleggibile”. Inoltre poiché la legge Severino impedisce “l'esercizio temporaneo delle sue funzioni pubbliche, rinnovare le elezioni lederebbe il suo diritto soggettivo e per questo non si può sciogliere il Consiglio” “Ai fini dell'avvio del procedimento di sospensione del presidente della Regione Campania occorre attendere la proclamazione degli eletti”. Lo ha ribadito oggi alla Camera il ministro dell'Interno Angelino Alfano, rispondendo al question time presentato dal deputato Paolo Russo di Forza Italia, sui tempi di applicazione della procedura prevista dalla legge Severino con riguardo alla sospensione dalla carica del presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca, condannato in primo grado per abuso d'ufficio nell'inchiesta

Legge Severino, le motivazioni della Cassazione: incandidabilità e sospensione sono automatiche, nessuna discrezionalità

La Cassazione deposita le motivazioni della sentenza che attribuisce al tribunale ordinario e non al Tar la competenza sui ricorsi contro le sospensioni degli amministratori pubblici. A due giorni dal voto, si complica la situazione di De Luca Quando un amministratore locale è colpito dalla sospensione per la legge Severino “non è attribuita alcuna discrezionalità in ordine all’adozione del provvedimento di sospensione; la sospensione opera di diritto al solo verificarsi delle condizioni legislativamente previste e per il tempo previsto dal legislatore”. Questo è stato scritto dai giudici della Cassazione, che si sono pronunciati su un ricorso presentato dal Movimento per la difesa del cittadino, in merito al reintregro da parte dei giudici amministrativi, del sindaco di Napoli Luigi De Magistris (vai

Si spaccia per il cugino del sindaco de Magistris, la Procura di Napoli indaga sulla vicenda

Con la falsa identità del cugino del sindaco di Napoli Luigi de Magistris appariva un imprenditore fidato ai suoi interlocutori. La Procura di Napoli ha aperto un'indagine a carico di ignoti per accertare il reato di sostituzione di persona, de Magistris sarà ascoltato come parte lesa Napoli, 29 maggio - "Piacere sono il cugino del sindaco Luigi de Magistris"; è in questo modo che un uomo si presentava in occasioni pubbliche: eventi, convegni e manifestazioni stringendo mani numerose persone spacciandosi per un vicino parente del primo cittadino di Napoli, come una sorta di biglietto da visita, che gli consentiva di apparire agli occhi dei suoi ignari interlocutori come un imprenditore fidato in ragione di quella illustre parentela. Si tratta di una bizzarra

Regionali 2015, Cantone: la legge Severino è utilissima e il nostro obiettivo è difenderla

Secondo il presidente dell'Anac (Autorità nazionale anticorruzione), le norme in essa contenute non sono incostituzionali ma presentano alcune discrasie che verranno sottoposte al Parlamento “La legge Severino è utilissima ed il nostro obiettivo è difenderla”, così si è espresso Raffaele Cantone, attuale presidente dell'Anac (Autorità nazionale anticorruzione). A margine della sigla di un protocollo d'intesa sottoscritto nel pomeriggio a Roma con il presidente della Corte dei conti Raffaele Squitieri, l'ex magistrato si è detto sicuro che la legge Severino “non sia incostituzionale e che la previsione del reato sia corretta”, ma che tuttavia presenti delle norme su inconferibilità e incompatibilità che sono poco chiare e che per questo spetta alla politica stabilire per quali reati scatti la scelta della sospensione. A tal

Legge Severino: De Luca, non verrò sospeso, questa è la mia opinione

"Legge non si applica a chi eletto per la prima volta" Napoli, 28 maggio - "Il problema della Severino è superato perché la legge non è applicabile per chi viene eletto per la prima volta. Quindi non verrò sospeso". Lo ha detto Vincenzo De Luca, candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Campania, nel corso di un forum nella redazione del Corriere del Mezzogiorno. "Questa è la mia opinione - ha aggiunto De Luca - suffragata da giuristi che ritengono che la legge non può essere applicata a chi viene eletto per la prima volta". (Ansa)

De Magistris, sarò sindaco fino fine mandato

Assolutamente persuaso che magistratura ordinaria lo consentirà Napoli, 28 maggio - "Sono assolutamente persuaso che la magistratura ordinaria mi possa consentire di esercitare le mie funzioni fino alla fine del mandato": lo dice il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, commentando le motivazioni della sentenza con la quale la Corte di Cassazione ha riconosciuto la competenza del giudice ordinario sulla Legge Severino. "Dopo aver letto le anticipazioni di stampa - afferma de Magistris - leggiamo finalmente il provvedimento della Cassazione''. (Ansa)

De Cristofaro (Sel): Renzi porta la Campania al commissariamento o ad un presidente a sorpresa

"E se gli elettori Pd votassero De Luca e si ritrovassero al comando De Mita?" “A poche ore dal voto, Renzi continua imperturbabile a mentire e a nascondere ai cittadini campani l’unica, inconfessabile verità: sempre che De Luca riesca a vincere le elezioni, il premier sta accompagnando la Campania verso l’ennesimo commissariamento”. Lo ha dichiarato il senatore di Sel, Peppe De Cristofaro. "Qualunque sarà il risultato delle elezioni - ha proseguito - Renzi e il PD continuano a trattare le istituzioni come una dependance del Nazareno, pretendono di controllare tutto da Roma, non essendo capaci di alcun serio dialogo con i territori, e fanno subire alla Campania un insopportabile oltraggio e un danno che peserà come un macigno su ogni possibile prospettiva

De Luca, Cassazione? Non cambia nulla. Anche Renzi l’ha detto, problema superabile: chi vince governa

Le dichiarazioni del candidato alla presidenza della Regione campania, Vincenzo De Luca, in vista della sentenza di venerdì della Suprema corte di Cassazione Napoli, 27 maggio - Renzi "ha chiaramente definito la Severino un problema superabile, confermando che chi viene scelto dai cittadini con un voto democratico potrà serenamente governare. Rimaniamo sui problemi dei cittadini. Prepariamoci a far rinascere la Regione dell'immobilismo e dei 400 consulenti inutili". Così in una nota Vincenzo De Luca: "Sono alla disperazione. Se la Cassazione stabilisce che la competenza è del tribunale ordinario, piuttosto che del Tar, per noi non cambia assolutamente nulla". (Ansa)