Terrorismo, arrestato a Napoli gambiano appartenente all’Isis

Secondo il procuratore di Napoli l'uomo ha partecipato a duro addestramento in Libia Napoli, 25 giugno - Un cittadino gambiano, accusato di essere legato all'Isis, Sillah Osman, di 34 anni, è stato fermato a Napoli, nel corso di un blitz di polizia e carabinieri. Lo ha reso noto il procuratore di Napoli,

Migranti: asfissia per annegamento per 26 donne, almeno 100 i dispersi

Questo il bilancio dei quattro interventi di salvataggio SAR (Search and Rescue) effettuati a largo delle coste libiche il 3 novembre scorso Salerno, 15 novembre - Sono almeno un centinaio i migranti dispersi, caduti in mare e morti quasi certamente per annegamento: sono quelli che si trovavano sul gommone insieme con

Libia: pena di morte per Gheddafi junior

La Corte di Tripoli ha condannato alla pena di morte Saif al Islam figlio di Muammar Gheddafi. Nell'ambito dello stesso processo, iniziato nell'aprile 2014, sono stati condannati altri esponenti del regime dell'ex rais libico. Sono accusati di crimini di guerra e di aver represso le proteste pacifiche durante la rivoluzione Tripoli, 28 luglio -

Italiani rapiti in Libia come spariti nel nulla, nessuna pista esclusa

Tutte le piste sono aperte sul rapimento di domenica scorsa dei 4 italiani in Libia. Rispetto all'ipotesi che possa arrivare una richiesta di scambio con degli scafisti detenuti, il Viminale puntualizza che qualsiasi trattativa con gli scafisti è da escludere. Intanto i servizi italiani sono al lavoro per riportare a

Libia: rapiti 4 italiani

Si tratta di 4 dipendenti della Bonatti di Parma. La Farnesina, che ha diffuso la notizia, si è subito attivata per seguire il caso. Per il Ministro degli esteri Paolo Gentiloni al momento è difficile ipotizzare chi siano gli autori del rapimento dei nostri connazionali Roma, 20 luglio - Cresce la

M5S prima forza politica del Paese? Gli USA bocciano la politica estera di Grillo. L’Europa e l’Italia sull’attenti.

Il Movimento 5 Stelle è sotto attacco, da più fronti, su due livelli, uno nazionale e uno internazionale. Le cause sono indubbiamente da ricercare nell’opera degli attivisti del movimento stesso e nell’ingenua politica estera del suo leader carismatico, Beppe Grillo. La struttura orizzontale del Movimento ha mostrato il fianco agli avversari