Brescia-Napoli 1-2. La formazione di Gattuso espugna il Rigamonti e conquista tre punti importanti

Al gol di Chancellor per il Brescia nel primo tempo rispondono Insigne (su rigore) e Fabian Ruiz nella ripresa BRESCIA (4-3-2-1): Joronen; Sabelli, Chancellor, Mateju, Martella; Bisoli, Tonali, Bjarnason (65' Skrabb); Dessena (85' Ndoj); Zhmral, Balotelli. Allenatore: Lopez. NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme (86' Allan), Elmas (76' Zielinski); Politano, Mertens (67' Milik), Insigne. Allenatore: Gattuso. MARCATORI: 26' Chancellor (B), 49' Insigne (N), 53' Fabian Ruiz (N) ARBITRO: Orsato della sezione di Schio Il Napoli batte 2-1 il Brescia nell'anticipo della 25esima giornata del campionato di Serie A grazie ai gol di Insigne (su rigore) e Fabian Ruiz nel secondo tempo della gara. Partita non bella quella del Rigamonti, a tratti noiosa specie nella prima frazione di gioco. A

Napoli-Juventus 2-1. Al San Paolo gara quasi perfetta dei ragazzi di Gattuso

I gol di Zielinski e Insigne nel secondo tempo regalano la vittoria al Napoli. Gol inutile della Juve al 90' con Ronaldo NAPOLI (4-3-3): Meret; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme (69' Lobotka), Zielinski (81' Elmas); Callejon, Milik (90' Llorente), Insigne. All. Gennaro Gattuso JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentacur, Pjanic (50' Rabiot), Matuidi (72' Douglas Costa); Dybala (72' Bernardeschi), Higuain, Ronaldo. All. Maurizio Sarri MARCATORI: 63' Zielinski (N), 86' Insigne (N), 90' Ronaldo (J) ARBITRO: Maurizio Mariani (Aprilia) Nel posticipo della 21esima giornata del campionato di Serie A il Napoli batte la capolista Juventus 2-1 al San Paolo, al termine di una gara quasi perfetta dei ragazzi di mister Gattuso. La vittoria arriva grazie ai gol di

Napoli-Lazio 1-0. Azzurri in semifinale di Coppa Italia

Al San Paolo nei quarti il Napoli batte la Lazio con un gol di Insigne. Poco dopo Immobile scivola dal dischetto del calcio di rigore e fallisce la possibilità per il pari. Un espulso per parte: nel Napoli fuori Hysaj (doppia ammonizione), nella Lazio rosso per Lucas Leiva (proteste) NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Lobotka (22' pt Luperto), Demme, Zielinski; Callejòn (23' st Elmas), Milik, Insigne (32' st Ruiz). Allenatore: Gattuso LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu (25' st Patric); Lazzari, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic (31' st Jony); Caicedo (10' st Correa), Immobile. Allenatore: Inzaghi MARCATORI: 2' pt Insigne ARBITRO: Massa di Imperia Al San Paolo nei quarti di finale di Coppa Italia il Napoli batte la Lazio 1-0 con

Napoli-Perugia 2-0. Due gol di Insigne dal dischetto regalano i quarti di Coppa Italia agli Azzurri

Al San Paolo doppietta di Insigne su rigore e Napoli in vantaggio 2-0 già nel primo tempo. Nel finale della prima frazione di gioco rigore per il Perugia parato da Ospina. Esordio anche per il nuovo acquisto del Napoli Diego Demme, tra i migliori. La formazione di Gattuso incontrerà ai quarti la Lazio NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Rui; Zielinski (39'st Allan), Fabian Ruiz (20'st Demme), Elmas; Lozano (30'st Callejon), Llorente, Insigne. Allenatore: Gattuso. PERUGIA (5-3-2): Fulignati; Rosi, Sgarbi, Gyomber, Falasco, Nzita; Falzerano, Carraro (27'st Konate), Buonaiuto (10'st Dragomir); Falcinelli, Iemmello (16'st Melchiorri). Allenatore: Cosmi. MARCATORI: 25'pt e 37'pt su rig. Insigne (N) ARBITRO: Massimi di Termoli. Il Napoli batte 2-0 il Perugia grazie a due gol di Insigne su rigore e si

Napoli-Genoa 0-0. Prosegue la crisi degli Azzurri e al San Paolo la gara termina tra i fischi

Solo un pari per il Napoli nella partita con il Genoa. La formazione di Ancelotti non riesce a rialzarsi neanche davanti al pubblico del San Paolo, che non risparmia fischi a Insigne e compagni NAPOLI (4-4-2): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj (39' st Luperto); Callejon (15' st Llorente), Ruiz, Zielinski, Insigne (21' st Elmas), Lozano, Mertens. All: Ancelotti GENOA (4-3-1-2): Radu; Ankersen, Zapata, Romero, Pajac; Schone, Lerager, Agudelo (50' st Ghiglione); Cassata (43' st Radovanovic); Pandev (35' st Cleonise), Pinamonti. All: Thiago Motta ARBITRO: Calvarese di Teramo Il Napoli non riesce ad andare oltre lo 0-0 nella partita al San Paolo con il Genoa valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie A. Poteva e doveva essere la partita della svolta, quella

Salisburgo-Napoli 2-3. Una doppietta di Mertens e il gol nel finale di Insigne regalano agli Azzurri la vittoria

Al Red Bull Arena il Napoli non brilla ma ha il merito di crederci sempre e riesce a portare comunque a casa i tre punti grazie ai gol di Mertens (che supera Maradona nella classifica dei marcatori del Napoli, ndr) e Insigne. Qualificazione agli ottavi più vicina per la formazione di Ancelotti SALISBURGO (4-4-2): Stankovic (33' pt Carlos); Kristensen, Ramalho, Wober, Ulmer; Daka (23' st Ashimeru), Mwepu (44' st Koita), Junuzovic, Minamino; Hwang, Haaland. A disposizione: Vallci, Onguene, Szosboszlai, Okugawa. All. Marsch. NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit, Koulibaly, Luperto, Di Lorenzo; Callejon (35' st Elmas), Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Lozano (20' st Insigne), Mertens (31' st Llorente). A disposizione: Ospina, Gaetano, Milik, Younes. All. Ancelotti. MARCATORI: 17' pt Mertens (N), 40' pt Haaland (S,

Lecce-Napoli 1-4. Gli Azzurri stendono i padroni di casa

Terza vittoria in campionato per il Napoli. Allo stadio Ettore Giardiniero – Via del Mare di Lecce la formazione di Ancelotti passa in vantaggio con un gol di Llorente e raddoppia nel finale di primo tempo su rigore con Insigne. Nel secondo tempo tris firmato Fabian Ruiz, ma i salentini poco dopo accorciano le distanze con un penalty calciato da Mancosu. A circa 10 minuti dalla fine della gara il Napoli fa poker con un altro gol di Llorente LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Rispoli (70' Benzar), Lucioni, Rossettini, Calderoni; Tabanelli, Tachtsidis (46' Petriccione), Majer; Mancosu, Falco (65' Lapadula); Farias. All: Liverani NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Fabian Ruiz, Elmas (74' Callejon), Zielinski, Insigne; Milik (73' Lozano), Llorente (87' Luperto). All: Ancelotti RETI: nel pt

Fiorentina-Napoli 3-4. Buona la prima per gli Azzurri

Al Franchi gol e spettacolo. Dopo il vantaggio della Fiorentina con Pulgar il Napoli rimonta con Mertens e Insigne prima del 2-2 di Milenkovic. Poi gli azzurri ancora in vantaggio con Callejon si fanno riprendere dai viola con il gol di Boateng. Decisivo ancora Insigne, che regala al Napoli i 3 punti con la rete del 4-3 FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Lirola, Milenkovic, Pezzella, Venuti; Castrovilli, Badelj (73' Benassi), Pulgar; Sottil (78' Ribery), Vlahovic (61' Boateng), Chiesa. All. Montella NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui (71' Ghoulam); Allan (71' Elmas), Zielinski; Callejon, Fabian Ruiz, Insigne; Mertens (84' Hysaj). All. Ancelotti MARCATORI: 9' rig. Pulgar (F), 38' Mertens (N), 43' rig. e 67' Insigne (N), 52' Milenkovic (F), 56' Callejon (N), 65'

Universiadi 2019, tutto pronto. 4 tedofori porteranno la torcia. Ci sarà Insigne?

25 mila i biglietti venduti per la cerimonia. Diretta dalle 21 su Rai 2 Napoli, 3 luglio - Sarà il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ad aprire ufficialmente i giochi delle Universiadi di Napoli 2019 questa sera nel corso della cerimonia inaugurale allo stadio San Paolo. In città cresce l'attesa per la grande festa di musica e luci allestita da Marco Balich e sono oltre 25 mila i biglietti venduti per la cerimonia in diretta dalle 21 su Rai 2: tanti i napoletani che vogliono godersi lo spettacolo e scoprire di persona il San Paolo rinnovato, con i nuovi seggiolini, la nuova pista, le nuovi luci e i due grandi maxischermi. Resta intanto l'incertezza sull'ultimo tedoforo che accendere il braciere: da indiscrezioni

Napoli-Sassuolo 1-1. Insigne risponde a Berardi e salva gli Azzurri dalla sconfitta

Al Mapei Stadium finisce in parità la sfida tra Sassuolo e Napoli, con Lorenzo Insigne che trova il gol dell'1-1 nel finale di gara SASSUOLO (3-4-2-1): Pegolo; Demiral, Peluso, Ferrari; Lirola, Duncan (45' st Locatelli), Magnanelli, Rogerio; Berardi (40' st Babacar), Boga; Djuricic (31' st Bourabia). All: De Zerbi NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Chiriches (1' st Luperto), Koulibaly, Ghoulam; Ounas (21' st Younes), Allan, Diawara, Verdi (21' st Milik); Insigne, Mertens. All: Ancelotti MARCATORI: 7' st Berardi (S), 41' st Insigne (N) ARBITRO: Manganiello di Pinerolo Finisce 1-1 il posticipo della 27esima giornata del campionato di Serie A tra Sassuolo e Napoli. Al gol di Berardi a inizio secondo tempo risponde Insigne nel finale, evitando la seconda sconfitta di fila in campionato per gli Azzurri.

Napoli-Torino 0-0. Attaccanti Azzurri ancora a secco di gol

Al San Paolo il posticipo della 24esima giornata con i granata finisce in parità. La formazione di Ancelotti, nonostante il dominio, non riesce a trovare il gol anche per merito del portiere avversario. Nel quarto d'ora finale poi ci si mette anche il palo a stoppare una bella conclusione di Insigne NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon (69' Mertens), Allan, Ruiz (70' Verdi), Zielinski; Insigne, Milik. All: Ancelotti. TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N'Koulou, Moretti; De Silvestri, Lukic, Rincon (55' Meite), Ansaldi (78' Parigini), Aina; Berenguer (63' Baselli), Belotti. All: Mazzarri. ARBITRO: Fabbri. Il posticipo della 24esima giornata del campionato di Serie A tra Napoli e Torino finisce 0-0. Al San Paolo partita dominata per gran parte del tempo dalla formazione di Ancelotti,

Napoli-Sampdoria 3-0. Gli Azzurri tornano alla vittoria con una grande prestazione

Al San Paolo gol di Milik, Insigne e Verdi NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik (74' Diawara), Zielinski; Milik (90' Ounas), Insigne (83' Verdi). All. Carlo Ancelotti SAMPDORIA (4-3-3): Audero; Bereszynski, Colley, Andersen, Murru; Linetty, Ekdal (73' Vieira), Jankto; Ramirez (54' Saponara), Quagliarella, Defrel (59' Gabbiadini). All. Marco Giampaolo ARBITRO: Luca Pairetto (Nichelino) MARCATORI: 25' Milik (N), 26' Insigne (N), 89' rig. Verdi (N) Il Napoli batte 3-0 la Sampdoria tornando alla vittoria dopo il pari con il Milan nell'ultima giornata di campionato e dopo la sconfitta per mano degli stessi rossoneri nei quarti di Coppa Italia. Al San Paolo con i blucerchiati dedidono i gol di Milik e Insigne nel primo tempo e la rete di Verdi su rigore

Psg-Napoli 2-2, un risultato che agli Azzurri sta stretto

Al Parco dei Principi il Napoli domina per lunghi tratti la gara. La formazione di Ancelotti passa in vantaggio con Insigne ma subisce il pari nel primo quarto d'ora del secondo tempo con un'autorete di Mario Rui. Al 2-1 firmato da Mertens risponde Di Maria nei minuti di recupero PSG (4-2-3-1): Areola; Meunier, Marquinhos, Kimpembe, Bernat (dal 46’ Kehrer); Verratti (dal 83’ Diaby), Rabiot; Mbappé, Di Maria, Neymar; Cavani (dal 76’ Draxler). All. Tuchel NAPOLI (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon (dal 87’ Rog), Allan, Hamsik, Fabian; Insigne (dal 53’ Zielinski), Mertens (dal 84’ Milik). All. Ancelotti. MARCATORI: 29’ Insigne (N), 61’ Aut. Mario Rui (P), 77’ Mertens (N), 93’ Di Maria (P). ARBITRO: Zwayer (Germania). Finisce 2-2 la sfida di Champions tra

Champions League, il Napoli affronta la corazzata Psg al Parco dei Principi

Squadre in campo alle ore 21 per la gara di andata della fase a gironi di Champions League. Francesi costretti a fare a meno di Thiago Silva, Buffon, Kurzawa e Dani Alves. Il Napoli recupera Insigne, con lui in attacco dovrebbe esserci Mertens Napoli, 24 ottobre – Dopo la grande vittoria con il Liverpool per il Napoli è arrivato il momento di affrontare un'altra corazzata di questa Champions League 2018/2019: il Paris Saint Germain. Le due formazioni si troveranno una di fronte all'altra questa sera a partire dalle ore 21 allo stadio Parco dei Principi per la gara di andata della fase a gironi della massima competizione europea. I francesi, allenati dal tedesco Thomas Tuchel, hanno numeri strepitosi: in campionato hanno