Il Napoli continua a deludere, con l’Empoli finisce 2-2 ed è il terzo pareggio consecutivo

Gli azzurri fermati in casa da un'Empoli ben organizzata in campo Napoli(4-2-3-1): Rafael; Albiol, Henrique, Maggio, Ghoulam; David Lopez, Jorginho; Callejon, Mertens (70′ De Guzman), Hamsik (61′ Higuain); Duvan (83′ Gargano). Empoli(4-3-1-2):  Sepe; Hysaj, Rugani, Tonelli, Mario Rui (73′, Barba); Croce (62′ Laxalt), Valdifiori, Vecino; Verdi (78'Zielinski); Tavano, Maccarone. Arbitro: Angelo Cevellera Il Napoli è entrato in campo attento ma è riuscito a produrre soltanto un gioco nevrotico. E non può valere la scusa del pubblico che “rumoreggia” perchè la vittoria manca da troppo. A certi livelli e con questi giocatori, non è neanche proponibile. L'Empoli, al contrario, è risultato stare meglio in campo. Ha giocato con i reparti stretti, senza fretta e ognuno si è sacrificato dando tutto per la squadra. Così è riuscito nell'intento

Napoli-Empoli, domenica i partenopei vogliono tornare a correre

Il Napoli il 7 dicembre alle ore 12:30 incontra l'Empoli. Gara da non sottovalutare per Benitez e i suoi Il Napoli aspetta l'Empoli, neopromosso nella massima serie, dopo qualche anno di assenza. Sulla carta gara facile ma da prendere comunque con le “pinze", dal momento che l'Empoli sta disputando un campionato niente male e sta dimostrando di essere attrezzato per la salvezza. Per i partenopei c'è l'occasione di tornare a fare bene. Dopo le vittorie contro Roma e Fiorentina, infatti, la squadra di mister Benitez è tornata a prestazioni non esaltanti. Prestazioni che sembrano dovute più ad un atteggiamento caratteriale che a cali fisici della squadra o di singoli giocatori. E questo dovrebbe far riflettere società e tecnico. Il Napoli domenica mattina, dovrà fare a meno