Allerta meteo gialla in Campania

Piogge e temporali. Forti raffiche di vento La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo di colore Giallo valevole a partire dalle 18 di oggi e fino alle 14 di domani sul tutto il territorio regionale. Si prevedono "Precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, localmente intensi". La perturbazione insisterà inizialmente sui settori centro settentrionali (zone 1: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, 2: Alto Volturno e Matese, 3: Penisola Sorrentino-Amalfitana,4: Alta Irpinia e Sannio) dove i fenomeni saranno in graduale attenuazione già nel corso della mattinata di domani. Sui settori meridionali della regione i fenomeni inizieranno dalla tarda serata odierna. L'allerta meteo è Gialla su tutto il territorio per rischio idrogeologico localizzato. Il quadro

Maltempo: cade albero a Napoli, un morto. 300 sfollati in Irpinia per torrente in piena

La tragedia nei pressi dell'ippodromo di Agnano. In Irpinia torrente tombato travolge la piazza Un uomo di 62 anni è morto a Napoli, schiacciato da un albero di grosse dimensioni che si è abbattuto al suolo. E' accaduto intorno alle 7 in via Nuova Agnano, alla periferia occidentale della città. L'uomo, di nazionalità marocchina, è stato soccorso dal 118 ma in ospedale i medici hanno potuto solo constatarne il decesso. La vittima si chiamava Mohamed Boulhaziz, 62 anni, presente da anni in maniera regolare sul territorio italiano. Risiedeva a Maddaloni (Caserta) e lavorava come commerciante. Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato. La bufera di vento che ha colpito la Campania nelle prime ore del mattino ha provocato la caduta di

Smottamento al Parco Archeologico di Ercolano

Direttore del Parco: "al momento solo danni di lieve entità". ”Da smottamento nuova scoperta: torna alla luce antico tunnel Borbonico” Il Direttore del Parco Archeologico di Ercolano Francesco Sirano si compiace per la rapidità degli interventi e l’operato dei tanti professionisti coinvolti: “una macchina organizzativa perfetta che ha consentito di gestire con tempestività e professionalità tutte le operazioni necessarie alla messa in sicurezza e all’individuazione dei danno che al momento risultano solo di lieve entità. Eccezionale la collaborazione con l’equipe Packard, che ha messo a disposizione dati storici e analisi utili per l’inquadramento dell’intervento. Il movimento del terreno - sottolinea Sirano - ha messo in luce una interessante scoperta: la presenza di un tunnel borbonico che era già stato all’attenzione di

Maltempo in Campania, piogge intense nel Salernitano e Casertano

Tra le zone maggiormente colpite, anche a causa della fragilità del territorio, quelle del bacino idrografico del Sarno e del salernitano Si sono verificate nel Casertano e nel Salernitano le maggiori precipitazioni in Campania con valori di pioggia caduta nelle ultime 12 ore nell'area di Terra di Lavoro, in provincia di Caserta, dai 100 ai 140 mm (con punte massime a Roccamonfina dove si sono registrati 150 mm) e fra i 50 e i 140 mm di Tramonti (la punta massima registrata in provincia di Salerno). Lo comunica la Protezione civile della Regione Campania che per tutta la notte ha provveduto a monitorare la situazione inviando associazioni di volontariato nelle aree dei Comuni che hanno fatto richiesta di supporto. Tra le zone maggiormente

Allerta meteo in Campania, attesi temporali e vento forte

Criticità idrogeologica di colore giallo valevole dalle 6 del mattino alle 20 di domani La Protezione Civile della Regione Campania ha diramato un avviso di allerta meteo con criticità idrogeologica di colore giallo valevole dalle 6 del mattino alle 20 di domani. Precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale, caratterizzate da incertezza previsionale e rapidità di evoluzione, interesseranno buona parte del territorio: sono escluse le zone del Tanagro e del Basso Cilento dove spireranno comunque venti moderati o forti occidentali con possibili raffiche e il mare si presenterà agitato. L'avviso di criticità segnala "possibili allagamenti di locali interrati e situati al pian terreno, scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque

Allerta meteo per vento forte fino a domani

Prorogata fino a domani mattina su alcune zone Napoli, 22 aprile - E' in vigore, dalle 8 di questa mattina, l'allerta meteo per vento e mare sulle seguenti zone 1 (Piana campana, Napoli, Isole, Area vesuviana),3 (Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini), 6 (Piana Sele e Alto Cilento), 8 (Basso Cilento) . L'allerta scadrà alle ore 22 per le zone 6 ed 8; mentre resterà in essere fino alle 6 di domani mattina sulle zone 1 e 3. La Protezione civile della Regione Campania ha infatti prorogato l'allerta meteo su Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, Penisola Sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e monti Picentini dove i venti forti sud-orientali con locali raffiche e il mare agitato permarranno per tutta la notte

Emergenza maltempo, il Cardarelli attiva l’Uintà di crisi

Enorme afflusso di pazienti. Così garantiamo assistenza Napoli, 25 febbraio - "L'enorme afflusso di pazienti al nostro pronto soccorso ha reso necessario attivare l'ormai collaudata Unità di Crisi che consente alla direzione strategica di gestire e governare l'emergenza". A parlare è il manager dell'ospedale Cardarelli Anna Iervolino. "L'attivazione automatica dei protocolli definiti per le situazioni d'emergenza - spiega - e la gestione della situazione grazie al lavoro dell'Unità di Crisi servirà a garantire la continuità assistenziale. Come da protocollo la direzione strategica ha intensificato i contatti con tutte le altre Aziende Ospedaliere chiamate dalla Regione a contribuire per l'individuazione di ulteriori disponibilità di posti letto". "Lavoriamo per governare l'emergenza - conclude - e per continuare a garantire assistenza a chi si affida a

Maltempo: venti di burrasca al Sud

Mareggiate anche lungo le coste di Campania, Puglia e Calabria Napoli, 12 febbraio - Una nuova perturbazione proveniente dall'Europa nord-orientale, giungerà nella giornata di domani sul mar Ionio, apportando sulle regioni meridionali dell'Italia venti forti settentrionali almeno fino a giovedì. Lo riferisce il dipartimento della Protezione Civile, che d'intesa con le regioni coinvolte ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L'avviso prevede dalla tarda serata di oggi venti da forti a burrasca, con raffiche fino a burrasca forte, dai quadranti settentrionali, su Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia, con mareggiate lungo le coste esposte. Per la giornata di oggi e per quella di domani, mercoledì 13 febbraio, è stata inoltre valutata allerta gialla per rischio idrogeologico sulla Sicilia nord-orientale.

Vento forte, volano tettoie e cadono alberi

Disagi e lavoro per vigili del fuoco anche su litorale domizio Napoli, 11 febbraio - Il forte vento che si è abbattuto su Napoli e dintorni nel pomeriggio ha fatto danni in più punti della città. Solo spavento ma nessuna conseguenza per un albero completamento sradicato in via de Pretis. L'arbusto, un olivastro piantato vicino al gazebo di un bar, si è alzato in volo finendo la propria corsa dieci metri più in là su un'auto parcheggiata. Lungo via De Pretis, ma anche nella parallela via Guglielmo Sanfelice, sono diversi i rami secchi caduti per terra. Una piccola tromba d'aria ha divelto piccole tettoie e laminati in via Stadera. A Piazza Carlo III è volata la tenda di un bar per alcuni

Afragola: crolla una vecchia palazzina, nessun ferito

Era un edificio abbandonato, il crollo per le infiltrazioni d'acqua per la pioggia incessante Afragola, 1 febbraio - Una vecchia costruzione, composta da piano terra e primo piano, è crollata stamane ad Afragola (Napoli), in via Gramsci 12. Non ci sono feriti. L'edificio in condizioni fatiscenti era abbandonato, e veniva usato occasionalmente come rifugio da persone senza fissa dimora: al momento del cedimento però era vuoto. Il crollo è stato causato da una voragine che si è aperta al suolo, probabilmente a causa delle abbondanti piogge degli ultimi giorni. Sul posto carabinieri e vigili del fuoco.

Neve, da stasera possibili precipitazioni anche al livello del mare

La Protezione civile della Regione Campania ha prorogato l'allerta neve fino alle 20 di domani sera su tutta la Campania Napoli, 3 gennaio - Si prevede un ulteriore abbassamento delle temperature e della quota neve: precipitazioni a carattere nevoso potranno verificarsi anche nella fascia costiera e al livello del mare, soprattutto durante la notte e al primo mattino ma con accumuli poco significativi. Le gelate, invece, potranno permanere a quote basse e anche sul settore costiero anche durante le ore centrali della giornata di domani. La Protezione civile della Regione Campania raccomanda alle autorità competenti di seguire l'evolversi dei fenomeni, di prendere visione dei bollettini e degli avvisi diramati dalla Sala operativa regionale nonché delle avvertenze già diffuse e di mantenere in vigore o

Allerta meteo: rischio neve, vento forte e gelate in Campania

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per nevicate e gelate a partire dalle 20 di questa sera e fino alla stessa ora di domani Napoli, 2 gennaio - Come preannunciato nella comunicazione inviata già il 31 dicembre scorso a tutti i Sindaci e alle altre Autorità di protezione civile competenti sul territorio regionale, avrà infatti inizio stasera un periodo di intenso freddo, con gelate e nevicate anche a quote basse per la Campania. In particolare, già dalle 20 si prevedono precipitazioni locali prevalentemente nevose inizialmente oltre i 300 metri che poi, col passare delle ore, si estenderanno a tutte le quote. Previste anche gelate persistenti inizialmente oltre i 300 metri e successivamente anche a livelli più

Maltempo: Capri isolata, fermi aliscafi e traghetti

Nel pomeriggio tempesta e forte vento, onde oltre i 3 metri Da questo pomeriggio Capri è isolata. A causa del maltempo i collegamenti marittimi tra la terraferma e l'isola azzurra sono interrotti. Da Napoli l'ultimo mezzo veloce che è riuscito a raggiungere Capri è partito alle ore 12,40. Da Capri l'ultima partenza per Napoli è avvenuta alle ore 15,35. Le corse successive sia delle linee veloci che dei traghetti sono sospese per le avverse condizioni meteo. Una tempesta si è abbattuta su Capri a partire dal pomeriggio con forti raffiche di vento e con onde che hanno superato i tre metri di altezza. Nessuna nave attualmente è presente nel porto dell'isola.

Maltempo, crolla pezzo di capitello dalla Reggia di Caserta

Distacco da facciata Sud, restauro ultimato nel 2016 Caserta, 20 novembre - Il forte nubifragio abbattutosi ieri sulla città di Caserta ha causato il distacco di una porzione di capitello dalla facciata sud della Reggia borbonica, il cui restauro è stato ultimato a inizio 2016. La pioggia intensa, unita a grandine e fulmini, ha provocato in particolare il distacco di una porzione di foglia di acanto del capitello di una delle lesene angolari dell'avancorpo sudoccidentale della facciata, che affaccia su Piazza Carlo III. La zona è stata transennata in via precauzionale e i tecnici della Reggia, rende noto l'ufficio stampa del museo patrimonio dell'Unesco, stanno effettuando verifiche per individuare eventuali altre porzioni di rilievi lapidei danneggiate dagli eventi eccezionali.