A Napoli la tappa “Berebene 2020” di Gambero Rosso

L’Italia del vino conveniente e accessibile a tutti fa tappa a Napoli tra le emozioni dell’arte e dell’archeologia del MANN Arriva a Napoli l’attesa tappa dedicata alla guida del “bere spensierato”: è “Berebene 2020” di Gambero Rosso, quest’anno alla sua trentesima edizione, che celebra l’Italia vinicola del bere agile e di qualità guidando i consumatori alla scelta dei vini italiani con il miglior rapporto qualità-prezzo. I vini selezionati da una delle guide il Gambero Rosso più amate dai winelover saranno protagonisti a Napoli martedì 10 dicembre in una location d’eccezione: il MANN, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, già sede dell’evento “Tre Bicchieri Gambero Rosso” dello scorso ottobre dedicato ai vini che hanno ricevuto il maggiore riconoscimento nella guida “Vini d’Italia 2020”, connubio d’eccezione pensato da Serena Maggiulli, General Manager di Città del

Cultura, in Campania tre siti museali con un solo biglietto

Da lunedì 13 maggio l’accesso ai tre siti museali - MANN, Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa e MUSA - con un solo biglietto integrato a prezzi particolarmente convenienti È possibile grazie all’accordo tra Fondazione FS Italiane, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (il MANN ha promosso la convenzione nell’ambito del progetto Obvia- Out of Boundaries Viral Art Dissemination) ed il Centro Museale “Musei delle Scienze Agrarie” (Università degli studi di Napoli Federico II) che ha l’obiettivo di valorizzare il patrimonio storico, artistico e paesaggistico del territorio e incentivare gli spostamenti con la “Linea del Mare” (ovvero i treni della Linea 2 metropolitana di Napoli diretti verso le principali località della costa campana). La convenzione è stata siglata da Luigi Cantamessa (Direttore Generale Fondazione FS Italiane), Paolo Giulierini (Direttore del MANN) eStefano Mazzoleni (Direttore del Museo delle Scienze Agrarie di

COMICON: al MANN la mostra “Corto Maltese. Un viaggio straordinario”

Dal 25 aprile al 9 settembre 2019, la grande mostra dedicata al maestro del fumetto mondiale Hugo Pratt Un affascinante e misterioso marinaio sta per approdare a Napoli: si svolgerà al MANN, dal 25 aprile al 9 settembre 2019, la grande mostra dedicata al maestro del fumetto mondiale Hugo Pratt (1927 - 1995). Intitolata Corto Maltese. Un viaggio straordinario, l’esposizione è organizzata da COMICON in sinergia con Patrizia Zanotti di CONG ed è inserita nell'ambito del progetto OBVIA (Out Of Boundaries Viral Art Dissemination) dell'Università di Napoli Federico II per il MANN. Patrocinata dal Comune di Napoli e realizzata in collaborazione con Rizzoli Lizard, la mostra raccoglie circa 100 pezzi tra tavole, schizzi, fotografie ed ingrandimenti e si presenta come un suggestivo e ricco percorso

Art & Science Across Italy: 172 composizioni artistiche realizzate dagli studenti di 16 licei di Napoli ispirate alla fisica delle particelle

Ultima tappa al Mann. Il progetto  ha visto la partecipazione di 40 scuole di Firenze, Milano, Napoli, Padova e Venezia, e di oltre 3000 studenti Il Museo Archeologico di Napoli ospita la quinta e ultima tappa di Art & Science Across Italy, progetto di alternanza scuola-lavoro organizzato dall’INFN, dal CERN e dal network Europeo Creations, che ha coinvolto oltre 100 classi e circa 3000 studenti in tutta Italia. Al Mann dal 14 al 26 marzo saranno esposte 172 composizioni artistiche realizzate dagli studenti di 16 licei di Napoli che sono sfidati in una competizione artistica ispirata alla fisica delle particelle. Le 10 migliori accederanno alla finale nazionale, in programma dal 5 al 24 aprile sempre al MANN di Napoli, in cui una giuria internazionale selezionerà 24 studenti vincitori

“Maradonapoli” al MANN, calcio e memoria

Docufilm dedicato agli studenti il finissage della mostra “Napoli nel Mito” Con una proiezione del docufilm “Maradonapoli”, finissage speciale per la mostra “Napoli nel Mito” che si è chiusa ufficialmente ieri al Museo Archeologico Nazionale di Napoli: oggi al MANN sono state invitate due classi liceali, la 3A del Liceo Caccioppoli e la 4A del Liceo Cuoco di Napoli. Nell'ambito del loro percorso di alternanza scuola-lavoro "Comunicare il Cinema", gli studenti hanno assistito  alla proiezione del film “Maradonapoli”, diretto da Alessio Maria Federici, e incontrato gli sceneggiatori Antonio Di Bonito, Jvan Sica e Roberto Volpe, e alcuni protagonisti del docufilm. “Siamo convinti che la Mostra Napoli nel mito sia stata il risultato di una grande ricerca nel mondo dell'identità di Napoli - ha detto il direttore del MANN Paolo Giulierini incontrando gli studenti - Questa ricerca va trasmessa in primo luogo alle

Mostra: “Proiezioni” (Oltre il tempo) di Francesco Candeloro al MANN

La mostra a cura di Valentina Rippa è organizzata in collaborazione con il MANN Museo Archeologico Nazionale di Napoli, sotto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee Sabato 14 ottobre alle ore 11.00 sarà inaugurata al MANN - Museo Archeologico Nazionale di Napoli la personale dell'artista veneziano Francesco Candeloro. “Proiezioni” (Oltre il tempo) è un viaggio nel tempo e oltre il tempo in cui il visitarore diventa partecipe dell'opera stessa. Il progetto espositivo site-specific per il Museo Archeologico Nazionale di Napoli prevede la disseminazione delle opere nei monumentali spazi al piano terra dell'edificio, nell'Atrio e nelle sale che ospitano la Collezione Farnese, in particolare la Sala della Farnesina, del Toro Farnese e la Sala dei Tirannicidi dove, a ridosso

Un Eco per tutti, energie creative per una riflessione sulla vita e l’opera di Umberto Eco

Vernissage 16 giugno ore 17:00 al MANN - Museo Archeologico Nazionale di Napoli, aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:30 tranne il martedì. La mostra resterà aperta dal 16 giugno al 4 luglio Ospitata dal Museo Archeologico Nazionale, la mostra Un Eco per tutti nasce da un’idea di Clorinda Irace e Tony Stefanucci ed è promossa dall’associazione TempoLibero, con il patrocinio del Comune di Napoli, il sostegno del Consorzio Antiche Botteghe Tessili e della GCO srl progetto Ossigeno per l’arte. Obiettivo della mostra è mobilitare energie creative per una riflessione sulla vita e l’opera di Umberto Eco, un autore che ha fortemente caratterizzato il nostro secolo. Clorinda Irace - che già ha curato ed ideato insieme all’artista Tony Stefanucci al