Festa di Carnevale allo Zoo di Napoli con trampolieri, mago e sfilata in maschera

Domenica 11 febbraio apertura della Butterfly House e un programma ricco di attrazioni e divertimento per tutti Domenica 11 febbraio l’appuntamento è allo Zoo di Napoli per festeggiare il carnevale tutti insieme, e per chi verrà vestito in maschera, ci sarà il 50% di sconto sul ticket d’ingresso. Dunque tutti in costume per la grande festa. Trampolieri, mago, baby-dance, sfilata delle maschere e premiazione finale, insomma una giornata ricca, dedicata ai più piccoli, ma anche alle mamme e ai papà, che potranno trascorrere qualche ora in relax e svago, mentre i bambini si divertono. Una domenica diversa, che prevede anche l’apertura al pubblico della Butterfly House (un’area del rettilario allestita e dedicata all’esposizione di farfalle) dove l’idea iniziale è di far accedere gruppi (di max 15

Carnevale in maschera all’ippodromo di Agnano

Evento ad ingresso gratuito domenica 11 febbraio al parco dell'ippodromo Napoli - Domenica 11 febbraio all'ippodromo di Agnano festa di carnevale in maschera con ingresso e partecipazione gratuita alle attività per bimbi e famiglie dalle ore 11. Animazione (ore 13.00/17.00), teatrino delle marionette, giochi di squadra, coriandoli, stelle filanti e premiazione del costume più bello. Sfilata in maschera per adulti con gare e balli di gruppo. Selfie e foto ricordo con scenografie carnevalesche. Parco giochi, gonfiabili, giostre, jumping, letture animate e attività creative con i libri di narrativa fantastica, passeggiate su pony (1 euro, ore 12.00/16.00). Street food nel parco con prodotti tipici napoletani e ape pizza. Dalle ore 15 corse al trotto e campionato nazionale di corse pony. Mercato dell'usato e

Pulcinella, la sciantosa e il gran maestro per la rassegna Forcella Transit

Sabato 13 gennaio alle ore 11 nel Complesso dell'Annunziata Napoli - Sabato 13 gennaio alle ore 11 nel Complesso dell'Annunziata, nell'ambito del progetto Forcella Transit, Murìcena Teatro presenta “Pulcinella, la Sciantosa e il Gran Maestro”, spettacolo con Marianita Carfora, Raffaele Parisi e Carlo Vannini che mischia la tradizione della maschera e del varietà con i canoni contemporanei e artistici della street art, dando vita ad un’esperienza artistica universale in grado di adattarsi all’ambiente in cui opera. Caratteristica che ritroviamo nella storia lunga secoli della maschera di Pulcinella in grado, fino ad oggi, di sopravvivere alle “modifiche” e “revisioni” che ne caratterizzano il percorso. Celebre è l’incontro tra la maschera e Antonio Petito, le cui capacità di inserire negli spettacoli elementi di attualità,

Martedì grasso ad Ischia, con “I colori del Carnevale”

Due grandi eventi da non perdere. Lunedì 27 febbraio la lunga notte in musica con maschere e dj in Piazzetta San Girolamo; martedì 28 febbraio artisti di strada, supereroi, musiche, giochi e tanto altro ancora lungo le strade del Corso Torna, è proprio il caso di dirlo, anche ad Ischia il Carnevale in piazza, grazie agli eventi che vedono il comune di Ischia come organizzatore ed ideatore. Coriandoli, palloncini colorati, maschere e trucchi colorati nella checklist del Comune di Ischia c’è davvero tutto e anche di più per “I colori del Carnevale”, un doppio evento da non perdere per festeggiare al meglio il Carnevale e renderlo, davvero, memorabile. Il Comune di Ischia, per il “martedì grasso” targato 2017 ha, infatti, organizzato due

CarnevalEpomeo, il Carnevale di Via Epomeo: un evento fra contemporaneo e recupero della memoria storica

"Nell'edizione del 2017, il CarnevalEpomeo ho cercato di creare una relazione fra le espressività di una cultura contemporanea e i segni della tradizione più antica" sostiene il direttore Artistico dell'evento, Franco Cutolo "Bisogna dare fiducia alla cittadinanza", sostiene invece Giovanni Adelfi, Presidente dell'Unione Imprese Centro Commerciale Epomeo "investendo nel lavoro sul territorio. Tutti noi dobbiamo dimostrare che, nonostante le terribili sciagure che si sono abbattute su Soccavo, il quartiere è vivo ed è popolato da tanta gente per bene che con la malavita non ha nulla a che fare". E' in quest'ottica che va inquadrato il progetto del Carnevale di Via Epomeo, un evento che racchiude in sé un messaggio di speranza, un riscatto sociale ad opera di cittadini e commercianti onesti.

Carnevale sicuro 2016: ingente sequestro di costumi e maschere potenzialmente tossici

Controllati 18 esercizi commerciali prevalentemente gestiti da cittadini cinesi Napoli, 8 febbraio - Maschere, parrucche, costumi di carnevale: ventimila prodotti potenzialmente tossici sono stati sequestrati dagli agenti della Unità operativa tutela minori della polizia municipale di Napoli. Il sequestro rientra nella operazione 'Carnevale sicuro 2016'. Nel dettaglio sono stati sequestrati: 73 colli contenenti costumi di carnevale, 2500 maschere con piumaggio tinto con colori tossici, 1300 maschere in gomma, 1200 kit cosmetici altamente pericolosi, ma anche 4500 cannoni spara coriandoli, 9000 kit unghie finte con colle adesive dannose per la salute, 900 parrucche colorate ed innumerevoli 'kit scherzi'. Le verifiche hanno coinvolto 18 esercizi commerciali, con vendita sia all'ingrosso che al dettaglio, in via Galileo Ferraris ed in tutta la zona Industriale, gestiti

Bacoli, ritrovata una maschera di 2000 anni fa nei terreni sequestrati alla camorra

Ritrovamenti archeologici nei terreni di Villa Ferretti, ora simbolo di legalità. Bacoli - Durante i lavori di restyling che hanno interessato Villa Ferretti, edificio già confiscato alla malavita e consegnato al comune per utilizzo sociale, è stata ritrovata una maschera risalente a circa 2000 anni fa d'epoca romana e altre rovine. Le indagini stanno continuando sotto le direttive della Soprintendenza ai Beni Culturali, e le operazioni, seguite e guidate dall'ente e dal Comune di Bacoli, hanno portato alla luce ambienti a carattere monumentale risalenti alla stessa epoca della maschera ritrovata e riconducibili al patrizio Cornelio Dolabella. I resti sono allineati lungo un unico asse dorsale che affaccia sull'edificio. Non è stata esclusa la possibilità di altri ritrovamenti altrettanto importanti per la zona. All'interno di una nicchia, in uno degli ambienti venuti