Napoli Underground: il teatro apre le porte a giovani musicisti emergenti

Rassegna musicale di Andrea Bonetti e Reika Hinch La rassegna musicale "Napoli Underground" ha l'obiettivo di aprire le porte dei teatri alle band giovani, emergenti ed alle realtà musicali già in essere. E allora perché perdere l’occasione di farsi inghiottire per un’ora da una sensazione nuova, quella di vivere l’arte, il teatro a 360 gradi, di stare seduti su una poltrona e dire “questo la dedico alla mia anima!". Nasce da un idea del direttore artistico Andrea Bonetti, che alla domanda del perché di questa esigenza risponde: "da giovane musicista campano ho sentito l'esigenza di creare un vero e proprio movimento artistico/culturale dove l'arte e gli artisti diventano protagonisti, stimolando gli stessi a riprendere i propri spazi per creare di nuovo un

Tour dei Foja, è gran finale con il concerto gratuito, tanti ospiti e brani inediti

Sul palco Gino Fastidio, Maurizio Capone, Daniele Sepe, Gnut, Franco Del Prete e molti altri. Sabato 2 gennaio, ore 21:30 al Common Ground Napoli, 1 gennaio - È gran finale per il tour dei Foja che saluteranno il loro pubblico con uno speciale concerto gratuito, prima di dedicarsi a nuovi progetti, sabato 2 gennaio dalle ore 21:30 al Common Ground in Via Scarfoglio 7/B. Una tournée con oltre 120 date che non poteva che chiudersi nella loro città, a coronamento di due anni di concerti che li hanno visti salire sui palchi di tutta Italia per diffondere la voce e il cuore di Napoli. Più che un concerto sarà uno show, perché la band composta da Dario Sansone, Ennio Frongillo, Giuliano

Capone & BungtBangt. Intervista esclusiva: la musica, l’ambiente

Mr Paradais, il valorista. Ruolo: bassista, polistrumentista. Baffo da maschio latino, ma follemente innamorato di sua figlia e della sua compagna. Maestro Zannella, il taciturno. Su un palco da quando aveva 3 anni. Parla solo in “buatterese”, suono emesso dalla “buatteria”, batteria fatta di bidoni e grattugie. Il Rosso, l’adrenalinico. Ruolo: percussionista, tastierista. Iperattivo, inventore dello “zinghi zinghi”, strumento con cui fa il solletico a chiunque si addormenti durante i tour. Capone, lo sciamano. Ruolo: cantante, compositore e polistrumentista. Uomo animale forgiato da principi di uguaglianza, antirazzismo e condivisione post sessantottini, naturalmente predisposto all’anarchia. Questi sono i quattro dell’Ave Maria, anzi della Capone & Bungt Bangt. Banda, anzi, branco musicale distaccato dal mondo comune e dalle sue regole. Il capobranco è Maurizio Capone. Con