“Un Farmaco per tutti”, 140mila euro di farmaci inviati in Africa dall’Ordine dei farmacisti di Napoli

Medicinali raccolti all’interno delle farmacie saranno smistati ai vari enti assistenziali che hanno aderito all’iniziativa Con il progetto "Un Farmaco per tutti" l'Ordine dei Farmacisti di Napoli continua a tracciare traguardi solidali. Sono stati appena consegnati medicinali e presìdi per un valore di 140mila euro in Burkina Faso, dove rappresenteranno una risorsa sostanziale per la sopravvivenza della popolazione. Il progetto, promosso dai Farmacisti di Napoli e dal cardinale Crescenzio Sepe, permette a ciascuno di devolvere medicine, presìdi medico-chirurgici, integratori e dispositivi a chi non può avere accesso alle cure. Si tratta di medicinali non ancora scaduti, provenienti dalla donazione spontanea da parte di cittadini, aziende e privati che non hanno più bisogno del farmaco anche a seguito del cambio o della fine

Salta la norma sulle liberalizzazioni dei farmaci, fascia C venduta solo in farmacia

Eliminato il limite di titolarità di quattro licenze Nel testo del ddl concorrenza all'esame del Consiglio dei ministri sparisce la sezione riguardante i farmaci. Viene eliminato il limite di titolarità di quattro licenze in capo ad un unico soggetto e viene consentito l’ingresso di soci di capitale. Stralciata ufficialmente la norma sulla liberalizzazione dei farmaci di fascia C. I motivi si possono ritrovare nella lettera che Claudio Montaldo, vicepresidente della regione Liguria e presidente del Comitato di settore regioni-sanità, ha inviato al presidente del consiglio, Matteo Renzi e ai ministri di salute e sviluppo economico Lorenzin e Guidi. Nella lettera, Montaldo ricorda come gli interventi programmati in precedenza siano in assoluta contraddizione con i contenuti del Patto della salute, anche perché "le farmacie