Napoli-Barcellona 1-1. Al gol di Mertens risponde Griezmann

Termina in parità la gara d'andata degli ottavi di finale di Champions League tra Napoli e Barcellona al San Paolo. L'ex Juve Arturo Vidal espulso nel finale salterà il ritorno, così come il diffidato Busquets NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Mario Rui; Ruiz, Demme (34' st Allan), Zielinski; Callejòn (29' st Politano), Mertens (9' st Milik), Insigne. Allenatore: Gattuso BARCELLONA (4-3-1-2): Ter Stegen; Semedo, Piqué (48' st Lenglet), Umtiti, Junior Firpo; De Jong, Busquets, Rakitic (11' st Arthur); Vidal; Griezmann (43' st Ansu Fati), Messi. Allenatore: Setièn MARCATORI: 30' pt Mertens (N), 12' st Griezmann (B) ARBITRO: Brych (Ger) Al San Paolo la gara d'andata degli ottavi di finale tra Napoli e Barcellona termina 1-1. Al gol di Mertens al 30' del primo

Cagliari-Napoli 0-1. Gli Azzurri conquistano la vittoria su un campo ostico

A decidere la gara il gol di Mertens al 21' del secondo tempo. L'attaccate belga sale a quota 120 gol con la maglia del Napoli, a -1 dall'ex capitano Marek Hamsik CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Pisacane, Klavan, Walukiewicz (70' Mattiello), Pellegrini; Nandez, Cigarini (82' Birsa), Ionita; Pereiro (67' Paloschi), Joao Pedro; Simeone. Allenatore: Maran. NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Hysaj (79' Rui); Ruiz, Demme (60' Insigne), Zielinski; Callejon (67' Politano), Mertens, Elmas. Gattuso. MARCATORI: 66' Mertens (N). ARBITRO: Doveri. Il Napoli batte 1-0 il Cagliari al Sardegna Arena in gara valida per la 24esima giornata del campionato di Serie A. Partita bloccata sul risultato di parità fino al 65' quando Mertens è andato in gol con un tiro a giro all'interno dell'area di rigore

Sampdoria-Napoli 2-4. Vittoria sofferta ma meritata per gli Azzurri al Marassi

Il Napoli va in vantaggio con Milik a inizio partita e raddoppia con Elmas a poco meno della metà del primo tempo. La Samp accorcia al 26' con una magia dell'ex Quagliarella. A inizio ripresa due gol annullati per parte, uno alla Samp per fallo di mano di Gabbiadini in occasione del gol di Ramirez, l'altro al Napoli per fuorigioco di Zielinski. Poi la Samp trova il pari proprio con Gabbadini su rigore (fallo di Manolas su Quagliarella). All'83' Napoli di nuovo in vantaggio con Demme, chiude i giochi il gol Mertens allo scadere dei minuti di recupero SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Thorsby, Tonelli, Colley, Augello; Ramirez (23' st Maroni), Linetty, Ekdal, Jankto (34' st Vieira); Quagliarella (30' st Bonazzoli), Gabbiadini. All.

Serie A, il Napoli affronta l’Inter nella prima gara del 2020

Squadre in campo alle ore 20.45. Al San Paolo arriva l'Inter capolista e per gli Azzurri non sarà una gara facile, considerando anche le importanti assenze di Mertens, Koulibaly, Maksimovic e Ghoulam Napoli, 6 gennaio – Dopo la sosta per le festività natalizie il Napoli torna in campo per la prima gara del 2020: questa sera gli Azzurri di mister Gattuso, a partire dalle ore 20.45, affrontano l'Inter al San Paolo nel posticipo della 18esima giornata del campionato di Serie A. In campionato il Napoli ha avuto finora un rendimento deficitario, 18 i punti di distanza dall'Inter capolista. Troppi, c'è una situazione di classifica che non rispecchia la differenza di valore tra le due rose. Dopo l'esonero di Ancelotti, il Napoli

Napoli-Genk 4-0. Gli Azzurri si qualificano agli ottavi di Champions ma Ancelotti viene esonerato

Al San Paolo tripletta di Milik e poker di Mertens su rigore. Diverse le occasioni capitate sui piedi degli avversari, ma la formazione belga non è mai riuscita a centrare la porta. Al termine della gara il comunicato della SSC Napoli con il quale si comunica che Carlo Ancelotti viene esonerato. Decisione forse presa per tentare di sanare i rapporti tra la società e alcuni giocatori. Al posto di Ancelotti arriverà Gennaro Gattuso NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Manolas, Rui; Callejon (34' st Llorente), Allan, Ruiz, Zielinski (27' st Gaetano); Mertens, Milik (33' st Lozano). Allenatore: Ancelotti. GENK (3-4-3): Vandevoordt; Maehle, Dewaest, Lucumi, De Norre; (37' st Neto) Hrosovsky, Berge, Ito; Paintsil, Onuachu, Samatta (18' st Bongonda). Allenatore: Wolf. MARCATORI: 3' pt

Liverpool-Napoli 1-1. Azzurri a un passo dagli ottavi di Champions

All'Anfield il Napoli passa in vantaggio con Mertens e si fa riprendere nel secondo tempo dal Liverpool con Lovren. Agli Azzurri per qualificarsi agli ottavi basta un punto con il Genk nell'ultima gara della fase a gironi LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Gomez (12' st Oxlade-Chamberlain), Lovren, Van Dijk, Robertson; Henderson, Fabinho (19' pt Wijnaldum), Milner (33' st Alexander-Arnold); Mané, Firmino, Salah. All. Klopp. NAPOLI (4-4-2): Meret; Maksimovic, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Di Lorenzo, Allan, Zielinski (40' st Younes), Fabian Ruiz; Mertens (36' st Elmas), Lozano (27' st Llorente). All. Ancelotti. MARCATORI: 21' pt Mertens (N), 20' st Lovren (L) ARBITRO: Del Cerro Grande (Spagna) All'Anfield il Napoli pareggia 1-1 con il Liverpool nella penultima giornata della fase a gironi di Champions League. Un punto d'oro quello

Napoli-Genoa 0-0. Prosegue la crisi degli Azzurri e al San Paolo la gara termina tra i fischi

Solo un pari per il Napoli nella partita con il Genoa. La formazione di Ancelotti non riesce a rialzarsi neanche davanti al pubblico del San Paolo, che non risparmia fischi a Insigne e compagni NAPOLI (4-4-2): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj (39' st Luperto); Callejon (15' st Llorente), Ruiz, Zielinski, Insigne (21' st Elmas), Lozano, Mertens. All: Ancelotti GENOA (4-3-1-2): Radu; Ankersen, Zapata, Romero, Pajac; Schone, Lerager, Agudelo (50' st Ghiglione); Cassata (43' st Radovanovic); Pandev (35' st Cleonise), Pinamonti. All: Thiago Motta ARBITRO: Calvarese di Teramo Il Napoli non riesce ad andare oltre lo 0-0 nella partita al San Paolo con il Genoa valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie A. Poteva e doveva essere la partita della svolta, quella

Salisburgo-Napoli 2-3. Una doppietta di Mertens e il gol nel finale di Insigne regalano agli Azzurri la vittoria

Al Red Bull Arena il Napoli non brilla ma ha il merito di crederci sempre e riesce a portare comunque a casa i tre punti grazie ai gol di Mertens (che supera Maradona nella classifica dei marcatori del Napoli, ndr) e Insigne. Qualificazione agli ottavi più vicina per la formazione di Ancelotti SALISBURGO (4-4-2): Stankovic (33' pt Carlos); Kristensen, Ramalho, Wober, Ulmer; Daka (23' st Ashimeru), Mwepu (44' st Koita), Junuzovic, Minamino; Hwang, Haaland. A disposizione: Vallci, Onguene, Szosboszlai, Okugawa. All. Marsch. NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit, Koulibaly, Luperto, Di Lorenzo; Callejon (35' st Elmas), Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Lozano (20' st Insigne), Mertens (31' st Llorente). A disposizione: Ospina, Gaetano, Milik, Younes. All. Ancelotti. MARCATORI: 17' pt Mertens (N), 40' pt Haaland (S,

Napoli-Brescia 2-1. Al San Paolo vittoria sofferta grazie ai gol di Mertens e Manolas

Il Napoli torna a -6 punti dall'Inter capolista (-4 dalla Juve). La vittoria arriva grazie ai gol di Mertens e Manolas nel primo tempo. Per il Brescia gol di Balotelli nella ripresa NAPOLI (4-4-2): Ospina, Di Lorenzo, Manolas (20' st Luperto), Maksimovic (31' st Hysaj), Ghoulam; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Mertens, Llorente (28' st Elmas). All: Carlo Ancelotti BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Chancellor, Cistana, Martella (24' st Mateju); Bisoli, Tonali, Dessena (27' st Romulo); Spalek (40' st Matri); Donnarumma, Balotelli. All: Eugenio Corini MARCATORI: 13' pt Mertens (N), 49' pt Manolas (N), 22' st Balotelli (B). ARBITRO: Manganiello di Pinerolo Al San Paolo il Napoli batte 2-1 il Brescia nel lunch match della sesta giornata di campionato e torna a -6 punti dall'Inter capolista

Napoli-Liverpool 2-0. La sblocca Mertens all’82’ su rigore, poi il raddoppio di Llorente

Al San Paolo il Napoli di Carlo Ancelotti batte 2-0 il Liverpool nella gara valida per la prima giornata dei gironi di Champions League NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan (30' st Elmas), Ruiz, Insigne (21' st Zielinski); Lozano (24' st Llorente), Mertens. Allenatore: Ancelotti LIVERPOOL (4-3-3): Adriàn; Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Henderson (42' st Shaqiri), Fabinho, Milner (21' st Wijnaldum); Salah, Roberto Firmino, Manè. Allenatore: Klopp MARCATORI: 37' st rig. Mertens, 47' st Llorente ARBITRO: Brych (Ger) Il Napoli batte 2-0 il Liverpool grazie ai gol nel finale di gara di Mertens (su rigore) e di Llorente. Non poteva iniziare meglio il cammino degli Azzurri nell'edizione 2019/20 della Champions League. Come si dice in questi casi chi ben

Napoli-Sampdoria 2-0. Al San Paolo doppietta di Mertens

Ottimo esordio del Napoli tra le mura amiche. La vittoria grazie a un gol per tempo di Mertens NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Elmas (76' Insigne), Ruiz, Zielinski; Lozano (65' Llorente), Mertens (80' Younes). All. Ancelotti SAMPDORIA (3-4-1-2): Audero; Ferrari, Murillo, Regini (66' Leris); Bereszynski, Linetty, Ekdal, Murru; Caprari (68' Gabbiadini); Quagliarella, Rigoni (79' Depaoli). All. Di Francesco MARCATORI: 13' e 69' Mertens (N). ARBITRO: Federico La Penna della sezione di Roma Il Napoli non sbaglia l'esordio davanti al proprio pubblico e grazie a due gol di Mertens (uno per tempo) stende la Sampdoria. Alla terza di campionato, in un San Paolo rinnovato nel look grazie alle Universiadi, comincia a vedersi il nuovo Napoli di Ancelotti, trascinato oltre che dal folletto belga

Serie A, il Napoli ospita la Sampdoria nel San Paolo rinnovato

Squadre in campo quest'oggi alle ore 18. Prima gara di Serie A per il Napoli di Ancelotti nel nuovo San Paolo che si è rifatto il look con le Universiadi. Nel terzo turno del campionato gli Azzurri proveranno a riscattarsi dalla cocente sconfitta con la Juve. Situazione difficile anche per la Sampdoria, con il nuovo allenatore Di Francesco che starebbe pensando a un cambio modulo Napoli, 14 settembre – In un San Paolo rinnovato nel look grazie ai lavori per le Universiadi il Napoli ospita la Sampdoria per il terzo turno del campionato di Serie A. Gli Azzurri davanti a circa 40mila spettatori proveranno a riscattarsi dalla cocente sconfitta con la Juve, arrivata prima della sosta per le nazionali. Sotto osservazione

Juventus-Napoli. Alla seconda di campionato è già tempo della sfida delle sfide

Squadre in campo alle ore 20.45 allo Juventus Stadium. Migliorano le condizioni di Sarri che però non sarà in campo, così come l'infortunato Chiellini. Nel Napoli invece assente Milik Siamo solo alla seconda di campionato ma è già tempo della sfida delle sfide, il big match per eccellenza della Serie A. È tempo di Juventus-Napoli, una delle gare più sentite negli ultimi anni. Presto per parlare di sfida scudetto, ma la partita vedrà sicuramente in campo due delle squadre (insieme all'Inter, ndr) che lotteranno fino alla fine per il titolo. Juventus e Napoli si affrontano all'Allianz Stadium a partire dalle ore 20.45. In campo per la Juve non ci saranno né Sarri né Chiellini. L'allenatore ex Napoli è in miglioramento ma

Fiorentina-Napoli 3-4. Buona la prima per gli Azzurri

Al Franchi gol e spettacolo. Dopo il vantaggio della Fiorentina con Pulgar il Napoli rimonta con Mertens e Insigne prima del 2-2 di Milenkovic. Poi gli azzurri ancora in vantaggio con Callejon si fanno riprendere dai viola con il gol di Boateng. Decisivo ancora Insigne, che regala al Napoli i 3 punti con la rete del 4-3 FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Lirola, Milenkovic, Pezzella, Venuti; Castrovilli, Badelj (73' Benassi), Pulgar; Sottil (78' Ribery), Vlahovic (61' Boateng), Chiesa. All. Montella NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui (71' Ghoulam); Allan (71' Elmas), Zielinski; Callejon, Fabian Ruiz, Insigne; Mertens (84' Hysaj). All. Ancelotti MARCATORI: 9' rig. Pulgar (F), 38' Mertens (N), 43' rig. e 67' Insigne (N), 52' Milenkovic (F), 56' Callejon (N), 65'