Sequestrato centro accoglienza migranti a Mugnano

Venti persone in più rispetto a massima capienza, scarsa igiene Napoli - I carabinieri del Nucleo Antisofisticazione (Nas) hanno sequestrato, su ordine del Gip del tribunale di Napoli Nord, un centro di accoglienza per migranti situato a Mugnano di Napoli. L'accusa alla società che gestisce il centro, è di aver ospitato, in un ambiente con carenze igienico-sanitarie e di sicurezza, quasi venti migranti in più rispetto a quella che era la capienza massima indicata nella documentazione presentata per aggiudicarsi la gara indetta dalla Prefettura. Nella Scia (Segnalazione certificata di inizio attività) veniva infatti indicato che la struttura poteva ospitare come Centro di accoglienza temporaneo (Cat) 98 persone, mentre dalle indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord, è emerso che l'immobile non era

Diciotti, de Magistris: povero Rousseau, era un grande filosofo, è diventato una barzelletta

Le dichiarazioni di Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, in un’intervista a Mattina 9 Napoli - “Povero Rousseau! Era un grandissimo filosofo, con questa piattaforma è diventato una barzelletta. Uno per votare l’autorizzazione a procedere deve dire di no…”. Lo ha detto Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, in un’intervista a Mattina 9, il morning show in onda su Canale 9 - 7 Gold. “Penso che gli italiani stiano capendo che il Movimento 5 Stelle non sia una forza di cambiamento e rottura nel nostro paese. E’ evidente - ha continuato il Sindaco - che il partito voglia dare l’immunità a Salvini, ma sono convinto che la base la pensi diversamente”.

Migranti, De Magistris: più di 10mila offerte di aiuto

Molte offerte anche da tutta Italia e dall'estero Napoli, 7 gennaio - “Le offerte di aiuto ai migranti pervenute sul sito del Comune di Napoli hanno raggiunto quota 10792, per un totale di mail di 4810. Un forte messaggio di umanità da parte dei napoletani, ed il dato confortante è che 1249 offerte sono pervenute da altre regioni italiane e 37 dall’estero”. Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris in un’intervista realizzata a Mattina 9, il morning show in onda sull’emittente Canale 9 - 7 Gold. “La questione è umanitaria. Sono molto contento della mobilitazione: c’è chi ha messo a disposizione la propria casa, chi le proprie barche. L’atteggiamento del governo? La linea di Salvini è chiara - ha

Sea Watch, continua lo scontro a distanza tra de Magistris e Salvini

Il sindaco: “Eletto democraticamente, non mi dimetto certo per ordine suo”. Il ministro dell'Interno: “Si occupi dei problemi di Napoli. Se vuol fare il velista e aprire i porti lo faccia, ma la competenza è del Ministero dell'Interno” Napoli, 4 gennaio – Continua lo scontro a distanza tra de Magistris e Salvini sull'accoglienza dei migranti. Dopo le dichiarazioni del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, dettosi pronto a non applicare il dl sicurezza, il primo cittadino partenopeo nella giornata di ieri aveva invitato, attraverso una lettera, il comandante della Sea Watch a dirigire la nave verso il porto di Napoli. Da qui la reazione del ministro dell'Interno Matteo Salvini, che ha affermato: “Se qualche sindaco non è d’accordo si dimetta. Orlando e

Decennale della scomparsa di Miriam Makeba: Castel Volturno rende omaggio al mito di Mama Afrikca

Due giorni di iniziative, spettacolo “Le Voci di un Sogno” con la partecipazione di 22 migranti e artisti professionisti e la cantante nigeriana Sonia Aimy accompagnata dagli Afro Dream Napoli - Venerdì 9 novembre ricorre il decennale della scomparsa di Miriam Makeba (Johannesburg, 4 marzo 1932 – Castel Volturno, 9 novembre 2008), leggendaria cantante sudafricana, simbolo di lotta contro il regime dell'apartheid. La sua popolarità internazionale si deve soprattutto al grande successo della canzone “Pata pata”, pubblicata nel 1957. Proprio a Castel Volturno, città che ospitò la sua ultima esibizione dal vivo 10 anni fa a Baia Verde, sarà luogo di celebrazioni in onore di "Mama Afrika". Due giorni di iniziative che anticipano il grande evento live in programma a dicembre con artisti italiani e internazionali. Si inizia

Al Maschio Angioino assemblea pubblica sul Decreto Salvini

“Immigrazione, quali conseguenze?” promossa dall'Assessorato al Welfare del Comune di Napoli. Domani 05/10 ore 16,30 Sala dei Baroni La città di Napoli, capitale dell'accoglienza nel Mediterraneo, inizia ad interrogarsi sulle conseguenze del Decreto Sicurezza e Immigrazione firmato dal Ministro degli Interni Matteo Salvini. L'occasione? Un'Assemblea Pubblica, dal titolo “Immigrazione, quali conseguenze?” promossa dall'Assessorato al Welfare del Comune di Napoli che si terrà domani 5 ottobre 2018, a partire dalle 16,30 presso la Sala dei Baroni del Maschio Angioino. L'immigrazione, infatti, è un tema piuttosto dibattuto e in questo momento storico è messo in discussione anche il valore dell'accoglienza: dopo gli ultimi fatti di cronaca, che hanno visto l'arresto del Sindaco di Riace Domenico Lucano per “favoreggiamento dell'immigrazione clandestina”, occorre ripensare (e ripesare) le

Migranti richiedenti asilo in piazza a Napoli

A Napoli in 150 non trovati in strutture di accoglienza rischiano di perdere il diritto di ospitalità Napoli, 28 agosto - Circa 150 migranti rischiano di rimanere in strada a Napoli dopo che il 13 agosto scorso sono risultati assenti ad un controllo della Polizia nei centri di accoglienza straordinaria nei pressi della Stazione centrale. Oggi hanno manifestato, in corteo da piazza Garibaldi fino davanti alla Prefettura, per chiedere di non essere 'espulsi' dai centri. Si tratta di richiedenti asilo che temono di perdere il diritto a rimanere nelle strutture in attesa del pronunciamento sulla loro domanda d'asilo. A solidarizzare con i manifestanti varie associazioni antirazziste e centri sociali. L'assenza nei centri oltre le 21 - che fa scattare la decadenza dal diritto

Sparatoria al Vasto, de Magistris: “Lavoriamo con le comunità migranti per la sicurezza di tutti”

Il sindaco commenta l'ennesimo episodio di violenza avvenuto ieri nel quartiere Vasto Napoli, 3 agosto – “Napoli è una città che vuole costruire una comunità coesa, con diritti e doveri per tutti ed è per questo che stiamo lavorando molto con tutte le comunità migranti per la sicurezza di tutti, per la coesione e la fratellanza e per affrontare nel modo migliore il tema dell'integrazione e per non alimentare guerra e violenza”. Così all'Ansa il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, nel commentare la sparatoria che ieri ha coinvolto Diabel Cissè, ambulante senegalese di 32 anni. Secondo le ricostruzioni il giovane è stato raggiunto da tre colpi di pistola esplosi da due persone a bordo di uno scooter. A commentare il fatto

Napoli omaggia Nelson Mandela e Miriam Makeba

Mercoledì 18 luglio al Maschio Angioino va in scena "Le voci di un sogno", spettacolo di teatro, musica e danza con attori italiani e immigrati “Le voci di un sogno” è uno spettacolo di teatro, musica e danza che omaggia le figure di Nelson Mandela e Miriam Makeba e si fa portavoce dei loro messaggi di attivismo pacifista, rispetto dei diritti umani, diffusione dei valori della solidarietà e dell’accoglienza. Lo spettacolo s’inserisce tra le attività di un progetto più ampio MA.MA. – Tributo a Nelson Mandela a 100 anni dalla nascita e Miriam Makeba a 10 anni dalla morte, unico vincitore del bando MigrArti 2018 in Campania, promosso dal MIBACT. Lo spettacolo con l’ideazione e la regia di Gigi Di Luca, la drammaturgia di Davide Sacco e  prodotto da La Bazzarra,  andrà in scena nel Cortile

Napoli, chef originario del Mali rimasto ferito da colpi di arma da fuoco

La vittima: "Sparavano e ridevano, credevo di morire." Nuova denuncia contro clima di tensione verso gli immigrati Napoli, 22 giugno - Vittima di un nuovo atto di razzismo contro gli immigrati è un giovane chef originario del Mali. Konate Bouyagui, tornava a casa dopo un giornata di lavoro quando è stato sorpreso da due ragazzi in Corso Umberto. Due colpi all'addome, Konate credeva di morire; "Erano due ragazzi, sparavano e ridevano in un'auto in corsa", racconterà poi alla polizia. Il giovane, in Italia da 5 anni, era riuscito ad integrarsi nel paese grazie a un percorso organizzato da Less Onlus; successivamente insieme ad altri migranti aveva aperto un ristorante multietnico: "Kikana", al Parco Margherita. Abile in cucina, è diventato noto per esser stato

Migranti: lucravano sull’accoglienza, arrestati in 5 per truffa ai danni dello Stato

Tra i fermati anche un funzionario pubblico e impiegato Ministero della Giustizia Benevento, 21 giugno - La Polizia di Stato di Benevento, dei Carabinieri del Nucleo investigativo di Benevento e del Nas di Salerno ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Benevento nei confronti di 5 persone tra cui un funzionario pubblico, un impiegato del Ministero della Giustizia e un appartenente alle forze dell'ordine, accusati di truffa ai danni dello Stato per il conseguimento di erogazioni pubbliche, frode in pubbliche forniture, corruzione e rivelazione di segreti d'ufficio. L'indagine, coordinata dalla Procura di Benevento, ha avuto origine da un esposto e ha fatto luce su una serie di gravi comportamenti illeciti riguardanti la gestione dei centri di accoglienza per migranti

Napoli, migliaia di partecipanti al corteo migranti contro Lega e M5S

Ad aprire il corteo lo striscione, "Aprite i porti, Welcome refugees" Napoli, 13 giugno - Nella giornata di ieri è stato messo in atto un corteo dei migranti contro la Lega e il M5S durante il presidio a largo Berlinguer indetto dalla Rete antirazzista, dal movimento Migranti Napoli e da Potere al Popolo. I manifestanti sono arrivati in corteo da piazza Garibaldi. Ad aprire il corteo lo striscione 'Aprite i porti, Welcome refugees'. Un messaggio ribadito su un altro striscione anche in inglese e in francese. Dopo il presidio, i manifestanti si sono diretti davanti la Prefettura e poi alla Stazione Marittima al grido di 'Tutto il mondo detesta Salvini', 'Assassini' e 'Apriamo i porti, mandiamo via Salvini'. Versata vernice rossa sulle bandiere della

Migranti: de Magistris, Roberto Fico batti un colpo

De Magistris, nel corso di un’intervista rilasciata a Mattina 9 Napoli - “L’eventuale attracco di Aquarius in Spagna non è una vittoria di Salvini ma una vergognosa sconfitta dell’Italia. Si tratta di una delle pagine più ignobili della storia dei governanti di questo paese: molte persone deluse dalla sinistra hanno giustamente votato per il Movimento 5 Stelle ma di fronte a questi fatti se sei silente sei connivente. Al presidente della Camera Roberto Fico dico di battere un colpo, non puoi rimanere in silenzio”. Lo ha detto Luigi de Magistris, nel corso di un’intervista rilasciata a Mattina 9, in onda sull’emittente Canale 9 - 7 Gold. “Certo, poi bisogna riflettere su cosa ci ha portato a questo punto: l’Europa ha fallito -

Licola, troppe risse tra immigrati: proteste dei residenti

Denunciata l'assenza delle Istituzioni, in piazza gli abitanti protestano contro la presenza di extracomunitari Pozzuoli, 12 maggio - Una protesta è stata fatta da un gruppo di residenti di Licola, nell'area flegrea, contro la presenza di extracomunitari nella zona; sono scesi in piazza gli abitanti del popoloso agglomerato nei pressi dell'Hotel Panorama nel comune di Giugliano, a poca distanza dalla moschea di via del mare. Bloccato con bidoni della spazzatura e suppellettili il vialone che da Licola Borgo collega la zona di Varcaturo. La richiesta è di allontanare la comunità di immigrati della zona che causerebbe, secondo le denunce degli abitanti, litigi tra bande di extracomunitari e a volte anche con i residenti. Alcuni abitanti riferiscono che solo nell'ultima settimana ci sono