De Magistris: “Salvini non è il nuovo. Come Comune di Napoli abbiamo fatto di tutto affinché la situazione non degenerasse”

Il segretario leghista: “Sindaco bizzarro” “Attenzione a considerare Matteo Salvini il nuovo”, esordisce così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, quest'oggi ospite ai microfoni su Raitre, a In mezz'ora di Lucia Annunziata. “Salvini ha governato con Berlusconi, ha tagliato le risorse ai Comuni. Napoli è sicuramente un'esperienza nuova, dove cerchiamo di coniugare rivoluzione e affidabilità di governo”, ha aggiunto il primo cittadino. De Magistris, a proposito della visita del segretario leghista a Napoli, ha spiegato: “Non abbiamo detto mai no alla manifestazione di Salvini a Napoli, abbiamo detto solo che non avremmo concesso la Mostra d'Oltremare. Poi è legittimamente intervenuto il ministro dell'Interno, ma ancora oggi credo che sarebbe stato meglio spostare l'evento. Potevamo convenire su una soluzione equilibrata, far fare

I ladri preferiscono negozi e botteghe artigiane del Centro-Nord, incremento vertiginoso dei furti

I furti aumentano progressivamente nell'ultimo decennio raggiungendo risultati veramente sbalorditivi, a rischio maggiore le attività situate al Nord Allarme furti nei negozi e in botteghe artigiane, la percentuale è salita del 165,5% negli ultimi 10 anni. Le ultime statistiche disponibili risalgono al 2003 dove le denunce sono aumentate superando le 104.000 unità: tra estorsioni e vetrine andate in frantumi si sono verificati in media 286 reati di questo tipo al giorno; in sostanza un ogni 5 minuti anche se non bisogna escludere che nell'ultimo anno siamo in condizioni peggiori. Ad avvertire è l’Ufficio studi della Cgia di Mestre che ha elaborato i dati Ministero dell’Interno - Dipartimento della Pubblica Sicurezza e Istat. Nel 2004 il numero di furti riguardanti le attività commerciali/artigianali

Migranti: Maroni, Zaia e Toti ordinano lo stop. Ma Alfano annuncia il trasferimento dal Sud

La Campania è tra le regioni con il maggior numero nell'accoglienza. A febbraio 2015, 4820 immigrati presenti sul territorio regionale, pari al 7% della distribuzione per regione. Numeri che fotografano una "non equa distribuzione dei migranti sull'intero territorio nazionale" Sono 50.000 i migranti arrivati in Italia nel corso dell'anno. Numeri che fotografano un fenomeno, quella dell'immigrazione che non accenna a diminuire ma che, anzi, con l'arrivo dell'estate è destinato ad aumentare. E i mesi caldi finiscono per innescare anche roventi polemiche nel mondo politico. Al Viminale, che con una circolare ha annunciato la distribuzione dei migranti in tutte le regioni italiane; Giovanni Toti, Luca Zaia e Roberto Maroni, rispettivamente governatori di Liguria, Veneto e Lombardia non ci hanno pensato due volte

Fondi Ue alla Regione Campania per anziani non autosufficienti e servizi all’infanzia

Roma - Lo scorso 9 luglio, nella sala stampa del Viminale è stato presentato il Pac (Programma di azione e coesione) un sostegno rivolto alle fasce più deboli come anziani non autosufficienti e servizi per l'infanzia di Campania, Puglia, Calabria, Sicilia. Presenti i governatori delle regioni Campania, Calabria, Puglia e Sicilia, il Garante dell'Infanzia e Adolescenza Vincenzo Spadafora e numerosi Dirigenti Ministeriali. I fondi dell' Unione Europea, che ammontano a 730 milioni e rientrano nell'obiettivo Europeo di Convergenza, saranno smistati alle varie regioni e così suddivisi: 330 milioni  agli anziani non autosufficienti di età superiore ai 65 anni, 400 milioni destinati ai bambini di età compresa tra zero e tre anni. L'attuazione è stata affidata al Ministero dell'Interno che gestirà il progetto triennale (2013-2015) e su richiesta del Viminale