Universiadi, Anm: corse notturne per Metro e flotta di autobus potenziata

Corse notturne per Metro Linea 1 e Funicolare Centrale. Rafforzate linee bus verso le aree degli impianti sportivi. Parcheggi e controlleria in campo Anm scende in campo per le Universiadi di Napoli 2019 rafforzando il trasporto pubblico su ferro, su gomma, l'offerta di parcheggi e la controlleria. E' stato infatti siglato l'accordo sindacale tra i vertici dell'azienda di trasporto del Comune di Napoli, il Comune stesso e la stragrande parte delle sigle sindacali, che permetteranno il prolungamento dell'intera offerta di mobilità e sosta per tutti coloro che sono in arrivo a Napoli per le Universiadi e per i napoletani che potranno godersi le gare contando su servizi di trasporto pubblico rafforzati. Secondo l'accordo siglato, la Linea 1 della Metropolitana di Napoli avrà un

Lacco Ameno, “un sindaco in piazza”: Pascale si confronta con turisti e cittadini

Giovedì 2 agosto in piazza Santa Restituta primo cittadino e amministrazione incontrano i cittadini: “Dal dialogo nuove idee per il nostro paese” Una buona amministrazione matura col dialogo. Proprio come una famiglia. Lacco Ameno sceglie così la via del confronto, nel cuore della stagione turistica, per raccogliere istanze e suggerimenti e ascoltare proposte dai tanti turisti che stanno popolando il comune del celebre Fungo, dove l’editore milanese Angelo Rizzoli gettò le basi per lo sviluppo turistico dell’intera isola. Così giovedì 2 agosto, a partire dalle 21, prende forma “Un sindaco in piazza”: nella centralissima piazza Restituta, crocevia di iniziative culturali e musicali, il primo cittadino Giacomo Pascale e i componenti dell’amministrazione lacchese incontrano isolani e turisti rispondendo a domande e interrogativi sulla gestione

Nasce FS Mobility Academy, corso di alta formazione dedicato alla mobilità integrata

Progetto per la promozione della ricerca scientifica e lo sviluppo di competenze trasversali nel campo della mobilità integrata in partnership con l'Università degli Studi di Napoli Federico II Napoli, 14 giugno - Promuovere la ricerca scientifica e tecnologica e formare figure professionali altamente specializzate nel campo della mobilità integrata e dei trasporti. Questi gli obiettivi della FS Mobility Academy, il percorso formativo post laurea, nato dalla partnership tra Ferrovie dello Stato Italiane e Università degli Studi di Napoli Federico II, rivolto a 50 studenti italiani e stranieri, in possesso di una laurea in discipline ingegneristiche ed economiche e in fisica. Il corso multidisciplinare è stato presentato ieri a Napoli da Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato di FS Italiane e da Gaetano Manfredi, Rettore dell Università degli Studi di Napoli Federico II. "Con FS

Anm, Nicola Pascale è il nuovo amministratore unico

Pascale, fino ad oggi capo staff dell’Assessorato alla Mobilità del Comune di Napoli, è il nome scelto dal sindaco de Magistris come successore del dimissionario Ciro Maglione Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha nominato Nicola Pascale nuovo amministratore unico di Anm, azienda cittadina del trasporto pubblico. L’attuale capo staff dell’Assessorato alla Mobilità, dunque, è il successore del dimissionario Ciro Maglione (vai all’articolo). Pascale è laureato in Ingegneria Civile all’Università degli Studi di Napoli. Dopo aver trascorso un periodo di studi a Parigi presso l’Université de la Sorbonne Nouvelle, si legge in una nota del Comune, Pascale si è specializzato con una borsa di studio post lauream dell’Università degli Studi di Napoli nella predisposizione, sviluppo e utilizzo di modelli per la

Acerra, ex dipendenti Montefibre protestano perchè senza sostegno economico

"Dopo chiusura nessun sostegno economico malgrado le promesse" Acerra (Napoli) - Alcune decine di dipendenti della ex Montefibre di Acerra (Napoli) hanno bloccato stamane i cancelli dell'area industriale dell'ex colosso chimico per protestare contro il mancato sostegno economico promesso loro nei mesi scorsi. Gli ex lavoratori hanno impedito l'ingresso ai dipendenti delle poche aziende presenti nell'area industriale, che si occupano di produzione di energia e di componentistica. "A dicembre - spiega Domenico Beneduce, rappresentante della Cgil - per circa la metà degli oltre 300 lavoratori della ex Montefibre è terminata anche la mobilità. A loro, a fine 2018, si aggiungerà anche l'altra metà. I lavoratori ora rivendicano il sostegno economico promesso nei mesi scorsi, in attesa che partano le progettualità previste per

Sciopero Anm, traffico in tilt e forti disagi

L'Usb: piano di risanamento "fallimentare" Napoli, 2 ottobre - Lo sciopero di 24 ore dei lavoratori Anm, a Napoli, sta provocando forti disagi e ripercussioni sul traffico che in alcune zone della città è andato in tilt. Chi è giunto in città con il servizio pubblico extraurbano - che viene effettuato regolarmente - è stato costretto a raggiungere la destinazione a piedi, a causa del blocco dei mezzi. Al momento ferme la linea 1 della metropolitana, le funicolari cittadine, le scale mobili e i servizi intermodali e il trasporto di superficie. La protesta, secondo fonti sindacali, sta registrando un'altissima adesione. In mattinata si è tenuta una manifestazione con lavoratori e sindacati in piazza Municipio, davanti alla sede del Comune, per chiedere garanzie

Ischia capitale delle isole mondiali: incontro internazionale su sostenibilità e ambiente

Appuntamento con “Greening the island” dal 28 al 30 settembre: gli esperti parleranno di energia, rifiuti e mobilità Ischia capitale delle 500 mila isole di tutto il mondo. Per ragionare sulla sostenibilità e sul futuro. E per promuovere un progetto di “economia circolare per le isole” affrontando temi relativi a energia, acqua, rifiuti, mobilità, agricoltura, turismo, cultura e tradizioni. E’ un evento eccezionale quello che sarà ospitato dalla più grande delle isole del Golfo di Napoli: l’appuntamento è con la IV edizione della conferenza internazionale “Greening the Islands, - Integrated Sustainability for Circular Island Economies”, in programma a Ischia dal 28 al 30 settembre 2017. Gli attori principali delle isole illustreranno le migliori soluzioni per le criticità che accomunano i territorio insulari

Scuola, siglato il contratto sulla mobilità: cosa prevede l’accordo

L'accordo è stato respinto solo dalla sigla sindacale Gilda In tarda serata del 31 gennaio è stato firmato il contratto di Mobilità del personale docente. L’ accordo è stato sottoscritto dalle associazioni sindacali di categoria del comparto scuola  Flc Cgil, Cisl, Uil Scuola e Snals-Confsal d'intesa con la neo ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli. Il sindacato Gilda è stato fermo nel dire il suo no alla sottoscrizione di tale accordo per “coerenza. Siamo stati in piazza contro la “Buona Scuola“, contro gli ambiti, la chiamata diretta, il licenziamento dei precari dopo 36 mesi ed ora non possiamo abbassare la testa. I colleghi hanno ottenuto qualche risultato ma non basta”. Quali le novità introdotte dall'accordo mobilità? Viene ripristinata la titolarità di scuola obbligando i docenti

Scuola, domande mobilità e assegnazioni provvisorie docenti: dal prossimo anno scolastico concesse solo al 40%

Per favorire la mobilità il Governo ha stanziato 400 milioni per consolidare i "posti dell'organico di fatto in organico di diritto" A seguito di interrogazione a risposta immediata, presentata dal deputato Vacca ed altri n. 3-02728 sulle iniziative relative al fenomeno della mobilità dei docenti, al fine di contemperare l’esigenza di garantire la continuità didattica degli studenti e il rispetto dei diritti dei lavoratori, si apprende che le domande di mobilità e di assegnazione provvisoria da parte dei docenti di ruolo e neo immessi saranno accolte solo nel limite del 40% per cento dei posti disponibili e a determinate condizioni. "Per il prossimo anno scolastico vigerà nuovamente il divieto del vincolo triennale per accoglimento di tali domande. Ciò allo scopo di assicurare

Chiamata diretta dei docenti, incontro Miur e sindacati: proposte irricevibili

L'incontro è stato rinviato al 29 gennaio. Proposta del Miur considerata irricevibile: proposti criteri che non tengono conto dell’anzianità Nella giornata di ieri, 24 gennaio, si è tenuto l’incontro al Miur con le associazioni sindacali maggiormente rappresentative del comparto scuola, sulla questione della chiamata diretta dei docenti titolari di ambito su scuola. Si è concluso con l’irricevibilità, da parte dei sindacati presenti, delle proposte avanzate dal neo ministro dell’istruzione, Valeria Fedeli. La questione della chiamata per competenze è uno dei nodi che potrebbe far saltare l’intero accordo sulla mobilità. Il problema è stato affrontato dopo le 13,30 a causa di un ritardo del rappresentate del Miur, il dottor Giuseppe Bonelli. Nel corso della riunione, il Miur non ha fatto altro che proporre ai

Mobilità docenti 2017: gli insegnanti potranno essere dislocati su più plessi, a discrezione del dirigente scolastico

Con la revisione del dimensionamento cambia la Mobilità dei docenti Molte scuole Secondarie di I grado sono state accorpate in un unico Istituto Comprensivo (IC), comprendente anche scuole di ordine differente come Infanzia e Primaria. Singoli Licei, istituti Tecnici, istituti Professionali sono stati accorpati in un unico Istituto di Istruzione Secondaria Superiore (IISS) comprendente adesso indirizzi di scuola Secondaria di II riguardante la scuola Secondaria di II grado può determinare la costituzione di due tipologie di istituti. Con l'inserimento di un unico codice meccanografico, a discrezione del dirigente, l'insegnante potrà essere dislocato su più plessi. L’art.9 del Decreto interministeriale del 28 aprile 2016, sul dimensionamento scuola recita così: 1- gli istituiti di II grado acquisiscono la denominazione di licei se costituiti da soli

Accordo mobilità Ministro Fedeli e sindacati: penalizzati ancora una volta gli studenti italiani

Accordo raggiunto tra il ministro Fedeli e quasi tutti i sindacati del settore scuola sulla mobilità dei docenti Roma - Siglato l'accordo, in pochissimo tempo, all'insediamento del nuovo ministro Fedeli al dicastero dell’Istruzione, Scuola ed Università. Sicuramente a facilitare il raggiungimento dell’accordo è stato anche il fatto che la nuova titolare della delega all’istruzione sia una ex sindacalista, ex sindacalista Cigl. Il nuovo accordo siglato riguarda la complicata questione del trasferimento dei docenti, uno dei capitoli più controversi della legge 107 (la Buona Scuola). E si tratta di un accordo “politico”, come sottolinea il Miur: la firma del contratto integrativo di mobilità del personale docente avverrà nel mese di gennaio. A firmare l’accordo sono stati Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals

Debiti fuori bilancio Eav, Saiello (M5s): “Mancano i nomi di chi ha causato il disastro”

Il Movimento 5 Stelle e il centrodestra in commissione Bilancio votano contro la delibera riguardante i debiti fuori bilancio dell'Eav “Abbiamo votato contro la delibera dei debiti fuori bilancio dell'Eav non per uno sterile ostruzionismo o peggio per un'azione di boicottaggio ma perché ci saremmo aspettati che congiuntamente alla ricognizione dei debiti della società di trasporto regionale, ci fosse una analisi delle responsabilità di chi negli anni ha generato la massa debitoria pari a 590 milioni di euro”. Lo afferma il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello, che con il consigliere Tommaso Malerba ha espresso voto contrario all'approvazione della delibera del riconoscimento dei debiti fuori bilancio dell'Eav. “Non abbiamo avuto alcuno atteggiamento ostruzionistico ma collaborativo e con grande senso di

Green Days 2014: gli appuntamenti itineranti con l’ecologia, la mobilità sostenibile e il risparmio energetico

Prossimo appuntamento sabato 20 settembre sul lungomare Caracciolo In arrivo a Napoli sabato 20, il Green Day, l'evento organizzato da EnergyMed (Mostra Convegno sulle Fonti Rinnovabili e l'Efficienza Energetica nel Mediterraneo) in collaborazione con l’Anea (agenzia napoletana energia ambiente), darà l'occasione, attraverso numerose attività, di conoscere le tante novità su come utilizzare al meglio le nostre risorse salvaguardando l'ambiente e la natura. Ecco gli orari e i luoghi dei prossimi appuntamenti in programma: sabato 20 settembre - Lungomare Caracciolo (nell'ambito della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile) sabato 18 ottobre - Via Luca Giordano (verso EnergyMed 2015) sabato 29 novembre - Via Toledo (nell'ambito della Settimana Europea di Riduzione Rifiuti) Durante il corso di queste giornate si potranno effettuare test drive gratuiti di biciclette tradizionali e con pedalata