Esplosione alla Adler Plastic di Ottaviano, un morto e due feriti

Primo bilancio dei carabinieri e del sindaco di Ottaviano Napoli, 5 maggio - Una persona è deceduta nell'esplosione della fabbrica Adler Plastic di Ottaviano (Napoli). Lo si apprende dal sindaco del comune vesuviano, Luca Capasso giunto sul luogo dell'esplosione poco dopo il boato, e da fonti del Comando provinciale dei carabinieri. Secondo un primo bilancio, quindi, le persone coinvolte sono tre: un ferito grave portato nell'ospedale di Nola, un altro, ferito lievemente, al Cardarelli di Napoli, e la persona deceduta. Lo si apprende dal sindaco Luca Capasso giunto sul luogo dell’esplosione poco dopo il boato, insieme ai carabinieri. La fabbrica aveva riaperto ieri con personale ridotto secondo le indicazioni dell'ultimo decreto Covid. Secondo testimonianze verso le 16 di oggi si è sentito

Coronavirus, morto docente Federico II

65 anni, era ricoverato al Cotugno. Dg, uomo straordinario E' morto Maurizio Galderisi, cardiologo e docente di Medicina Interna all'Università di Napoli Federico II e responsabile del programma Infradipartimentale di Emergenze Cardiovascolari e Complicanze Onco-ematologiche dell'Azienda Ospedaliera Universitaria. Il professore, 65 anni, era ricoverato all'ospedale Cotugno perché contagiato dal coronavirus. "Perdiamo un uomo straordinario che lascia un grande vuoto nelle vite di quanti hanno avuto l'onore di conoscerlo", ha detto Anna Iervolino, direttore generale dell'Azienda universitaria ospedaliera Federico II. "Ho appreso con profondo dolore della scomparsa di Maurizio Galderisi, - ha aggiunto - a mio nome, e a nome di tutto il Policlinico Federico II di Napoli, voglio esprimere vicinanza alla famiglia di un uomo straordinario, che lascia un grande vuoto nelle

15enne ucciso per tentata rapina, parenti devastano il Pronto soccorso. Raid contro Comando Carabinieri

Carabiniere in abiti civili reagisce uccidendo alla minaccia del ragazzo Napoli, 1 marzo - Un ragazzo di 15 anni è morto la notte scorsa a Napoli dopo un tentativo di rapina a un carabiniere in abiti civili, che ha reagito sparando. Il militare, di 23 anni, era a bordo della propria auto con una ragazza quando è stato minacciato dal ragazzo, che aveva una pistola e il volto coperto con scaldacollo e casco. Il fatto è avvenuto nella tarda serata di ieri nella zona di Santa Lucia, in Via Generale Orsini. Il quindicenne, arrivato con uno scooter insieme con un complice, ha tentato di rapinare l'orologio al militare. Il carabiniere, in servizio in provincia di Bologna, con la minaccia dell'arma puntatagli alla

Benevento: risolto il giallo della morte di un anziano abbandonato

Fermata la convivente che da circa dodici anni accudiva l'uomo È stato risolto il giallo della morte di un anziano abbandonato la scorsa notte lungo la strada nei pressi dell'ospedale civile di Benevento. Grazie alle immagini di un impianto di videosorveglianza presente in zona, gli uomini della Squadra Mobile di Benevento sono riusciti a identificare il cadavere, che al momento del ritrovamento era avvolto in una coperta con addosso un pigiama. Si tratta di Mario Rocco Castellano, 84 anni, di Grottaminarda in provincia di Avellino. Le indagini, dirette dalla Procura di Benevento retta da Aldo Policastro, hanno portato al fermo di una donna di 64 anni di Gioi, in provincia di Salerno, che da circa dodici anni accudiva l'uomo ed era sua

Muore anziano colpito da albero nel Salernitano

Incidente a Cava de' Tirreni, vittima un passante 65enne Un medico di circa 65 anni ha perso la vita a Cava de' Tirreni (Salerno) in seguito alla caduta di un albero abbattuto dal forte vento. L'uomo, da quanto si apprende, stava percorrendo nella mattinata di oggi via Crispi a piedi quando un pino secolare gli è crollato addosso. Per l'uomo, nonostante i soccorsi, non c'è stato nulla da fare. Sull'accaduto indagano gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Cava de' Tirreni. Il medico stava portando a spasso il cane quando l'albero lo ha travolto.  Il sindaco di Cava, Vincenzo Servalli, ha espresso il "cordoglio alla famiglia" e ha ribadito "che il patrimonio arboreo cittadino è sottoposto a costante controllo". Anche l'albero

Ucciso da auto pirata, catturato l’investitore: era ubriaco

Nel Casertano, in prossimità dell'uomo anche figlio 6 anni, rimasto illeso Caserta, 18 agosto - Un uomo di 34 anni è stato investito e ucciso da un'auto di grossa cilindrata condotta da un ucraino ubriaco che non ha prestato soccorso e che, tuttavia, è stata rintracciato e fermato dai carabinieri. É accaduto in località Pinetamare a Castel Volturno, nel Casertano. L'autovettura, con targa polacca, avrebbe sbandato per l'alta velocità. I soccorsi sono stati immediati.

E’ morto Luciano De Crescenzo. Napoli dice addio al Professor Bellavista

Il sindaco di Napoli de Magistris: "Luciano mancherà molto a Napoli e alla sua gente, lo ricorderemo tutti con immenso affetto e gratitudine". Il governatore della Campania De Luca:  "Il filosofo di Napoli, della nostra terra. Ha saputo interpretare al meglio il senso della storia che è dentro la gente del Sud" Napoli, 18 luglio - E' morto Luciano De Crescenzo. Aveva 90 anni. Da alcuni giorni era ricoverato in ospedale per una polmonite. La conferma è arrivata da Mondadori, la casa editrice che ha pubblicato tutti i suoi libri. Luciano De Crescenzo era ingegnere, scrittore, filosofo, artista poliedrico, regista, attore e conduttore televisivo. Era nato a Napoli il 20 agosto del 1928. Dopo la laurea in Ingegneria aveva lavorato per venti anni

Napoli, commerciate accoltellato alla gola nel suo negozio

Colpito con un fendente alla gola all'interno di un negozio nella periferia orientale della città. Aveva 53 anni Napoli, 26 aprile - Un commerciante è stato ucciso con un fendente alla giugulare all'interno di un esercizio commerciale di via Nuova Poggioreale, nella periferia orientale di Napoli. La vittima, 53 anni, era incensurato. L'uomo è stato soccorso immediatamente è stato portato all'ospedale "Loreto Mare": la ferita però era troppo grave e non c'è stato nulla da fare. Sulla vicenda indagano gli agenti della questura di Napoli che stanno visionando le immagini del sistema di sorveglianza per ricostruire la precisa dinamica dell'accaduto.

Bimbo morto a Cardito, fermato il compagno della madre

L'uomo, 24 anni, è accusato di omicidio volontario aggravato Napoli, 28 gennaio - Omicidio volontario aggravato e tentato omicidio aggravato: sono le accuse che la procura di Napoli Nord muove al 24enne fermato la scorsa notte. Il giovane è il compagno della madre del bimbo morto e della sorellina, ricoverata in gravi condizioni per le percosse subite nell'ospedale pediatrico Santobono di Napoli. La morte del bimbo di sette anni è avvenuta nel pomeriggio di domenica in un'abitazione di Cardito Il provvedimento è stato firmato dal sostituto di turno della procura della Repubblica di Napoli Nord, Paola Izzo. L'uomo è stato interrogato per l'intera notte negli uffici del commissariato di polizia di Afragola. La sua versione è stata messa a confronto con quella fornita dalla mamma

Maltempo, a Fuorigrotta 21enne muore schiacciato da un albero

L'albero è crollato in via Claudio. Inutili i soccorsi Napoli, 29 ottobre - Un giovane di 21 anni, della provincia di Caserta, è morto schiacciato da un albero che gli è crollato addosso mentre camminava in via Claudio, nel quartiere Fuorigrotta di Napoli. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno chiesto l'intervento del 118. Il ragazzo è stato portato nel vicino ospedale San Paolo dove però è deceduto.

Esplosione ai Quartieri Spagnoli, un morto e due feriti

Nell'appartamento oggi era in programma lo sfratto. Probabilmente l'eplosione a causa di una bombola di gas Napoli, 17 settembre - Un'esplosione è avvenuta in un edificio a Napoli, in via Don Minzoni, nella zona dei quartieri spagnoli, provocata probabilmente da una bombola a gas. La deflagrazione, secondo le prime notizie, ha provocato la morte di una persona ed il ferimento di altre due. Stanno operando diverse squadra dei vigili del fuoco. Secondo quanto si è appreso oggi era in programma lo sfratto per l'appartamento nel quale è esplosa la bombola. E la gente del quartiere riferisce di un forte malumore espresso nei giorni scorsi da uno dei due figli - entrambi feriti, uno in 'codice rosso' - della donna deceduta nella deflagrazione,

E’ giallo sul suicidio di un giovane nel Casertano

Un colpo alla testa, il corpo trovato in un casolare a Marcianise nel Casertano, confidò paure a suo amico Caserta, 5 settembre - Meno di 24 ore dal ritrovamento a Marcianise (Caserta), in un casolare abbandonato, del corpo senza vita del 22enne MarioPio Zarrillo, suicidatosi con un colpo di pistola alla testa, resta il mistero sul movente del tragico gesto. Il cadavere del giovane è stato rinvenuto in un casolare disabitato di via San Francesco, a poca distanza dal punto in cui aveva parcheggiato la macchina del padre la sera di venerdì 31 agosto, ultimo momento in cui è stato visto in vita. Lì si sarebbe tolto la vita sparandosi un colpo alla testa con la Beretta - ritrovata accanto al corpo

Si ribalta camion, un morto e un ferito

Sulla Caserta-Salerno, danneggiata barriera per oltre 70 metri Napoli, 12 agosto - Un morto e un ferito nella notte in un incidente stradale verificatosi sull'autostrada Caserta-Salerno (che è rimasta chiusa al traffico per circa sette ore) nel tratto compreso tra l'allacciamento con la A1 e Nola. Un mezzo pesante, dopo aver perso il controllo, si è ribaltato urtando le barriere di sicurezza su entrambi i lati della carreggiata e disperdendo parte del carico di carne che trasportava. Sul luogo dell'incidente, oltre al personale della direzione 6° Tronco di Cassino, sono intervenute le pattuglie della Polizia stradale e i soccorsi meccanici. Sono in corso le operazioni di ripristino della barriera spartitraffico danneggiata per oltre 70 metri. Al momento il traffico transita su due

Muore investito dal treno della Circumvesuviana

Era in motorino sulla ferrovia Circumvesuviana nel Napoletano Napoli, 12 agosto - Un uomo - del quale non è ancora nota l'identità - è stato investito e ucciso da un treno mentre attraversava in motorino un binario della ferrovia Circumvesuviana in via Costantinopoli a Somma Vesuviana (Napoli). I Carabinieri sono sul posto per accertamenti sulla dinamica del fatto e le indagini.