Terrorismo, arrestato a Napoli gambiano appartenente all’Isis

Secondo il procuratore di Napoli l'uomo ha partecipato a duro addestramento in Libia Napoli, 25 giugno - Un cittadino gambiano, accusato di essere legato all'Isis, Sillah Osman, di 34 anni, è stato fermato a Napoli, nel corso di un blitz di polizia e carabinieri. Lo ha reso noto il procuratore di Napoli, Giovanni Melillo, durante un incontro con i giornalisti. Il gambiano ha partecipato, è stato reso noto a un duro addestramento in Libia, in una zona desertica. Il gambiano fermato a Napoli doveva compiere un attentato in Spagna o in Francia, insieme con il giovane di 21 anni Alagie Touray (vai all'articolo), preso lo scorso 20 aprile davanti alla moschea di Licola, nel napoletano, nel corso di un blitz interforze del Ros

Attentato contro la Jame-Mosque di Herat City, 7 morti e circa 20 feriti

Non sono state ancora accertate le cause dell'esplosione Kabul, 6 giugno - Il ministero dell'interno a Kabul ha reso noto il bilancio provvisorio dell'attentato realizzato oggi contro la Jam-e-Mosque di Herat City, capoluogo della omonima provincia occidentale afghana. 7 morti ed una ventina di feriti è il primo bilancio delle vittime. Ancora non è chiaro cosa ha determinato l'esplosione che non è stata ancora rivendicata. In mattinata, un razzo è esploso nell'area dall'ambasciata indiana nella capitale afghana, mentre si aprivano i lavori della Conferenza internazionale per la pace e la cooperazione per la sicurezza.