Paestum riapre, per ora in Cina

Un segnale di speranza per superare la pandemia del Covid-19, la mostra “Paestum - una città del Mediterraneo antico” È di questa mattina la notizia della riapertura al pubblico della mostra “Paestum - una città del Mediterraneo antico”, inaugurata lo scorso 26 novembre a Chengdu, capoluogo della provincia del Sichuan, e chiusa all’indomani dell’emergenza sanitaria che ha messo in ginocchio la Cina. A comunicare le importanti novità è stato Wei Quan, direttore del Sichuan Museum, che ha indirizzato una missiva a tutto il Parco Archeologico di Paestum, nella persona del direttore, Gabriel Zuchtriegel. Dalle parole del direttore cinese si colgono sentimenti di solidarietà e speranza verso l’Italia che, proprio in questi giorni, sta vivendo momenti drammatici a causa del COVID 19. Un destino comune quello

Carmen Novaco e le opere interattive al Galoppatoio Reale di Portici

Sculture eleganti ed innovative realizzate in alluminio e legno marino policromo nell’antico galoppatoio reale della settecentesca reggia borbonica Condividere e giocare con le astrazioni geometriche è possibile grazie alle opere d’arte di Carmen Novaco che ha inaugurato alla Reggia di Portici la personale “Essenze”, a cura della gallerista Syart Rossella Savarese. In mostra fino al 30 dicembre con ingresso gratuito (10.00/19.00, chiuso 24, 25 e 26), le sculture eleganti ed innovative realizzate in alluminio e legno marino policromo, si fondono alla perfezione con lo stato dei luoghi che fu dell’antico galoppatoio reale della settecentesca reggia borbonica, anche sede del dipartimento di Agraria della Federico II, completamente ripristinato dall’amministrazione comunale porticese, presente al taglio del nastro inaugurale con il sindaco Vincenzo Cuomo. Un

Arte a Palazzo, Katia Ricciarelli nelle sale della mostra

Il soprano, incantata dalle bellezze in esposizione, ha fotografato diverse opere Un grandissimo nome della musica nazionale e internazionale per la mostra che pone l’accento sull’arte e le tradizioni torresi. Il noto soprano Katia Ricciarelli ha fatto visita ieri sera, sabato 14 dicembre, ad “Arte a Palazzo”, l’esposizione artigianale con oltre 200 pezzi legati alla lavorazione di cammeo e corallo, all’arte presepiale e alla pittura, in corso di svolgimento fino al prossimo 7 gennaio nelle sale allestite nella casa comunale di Torre del Greco. Una grande soddisfazione per gli organizzatori della mostra, l’associazione Cameo Art, che con il sostegno dell’amministrazione comunale del sindaco Giovanni Palomba e dell’assessorato alla Cultura guidato da Enrico Pensati hanno allestito le sale che in questi giorni

Con l’Immacolata parte l’offerta natalizia del Parco Archeologico di Ercolano

Con il weekend dell’Immacolata parte l’offerta natalizia del Parco. Per Natale l’idea regalo culturale Nell’ambito del Piano di Valorizzazione 2019 del MiBACT, il Parco Archeologico di Ercolano, con il weekend dell’Immacolata, lancia la propria offerta natalizia con la proroga della mostra SplendOri. Il lusso negli ornamenti ad Ercolano, in esposizione nell’Antiquarium del Parco e la riproposizione del raddoppio delle giornate di apertura del Teatro Antico. La Mostra SplendOri è una preziosa collezione di circa 200 reperti, messaggeri di storia di antico artigianato e manifattura, oltre che dell’ulteriore valore acquisito per essere appartenuti agli abitanti dell’antica città sepolta dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. Mentre il percorso sotterraneo del Teatro Antico trasforma i visitatori in veri e propri esploratori con caschi, mantelline e torce fornite

“Libere di essere donne”, al Vomero mostra collettiva e momenti di danza, poesia e musica

Appuntamento venerdì 29 novembre presso la V Municipalità, in Via Morghen Si terrà alle ore 16,30 di venerdì 29 novembre l’evento ‘Libere di essere donne’, fortemente voluto e promosso dall’Associazione Primavera Arte. L’incontro, che proporrà una mostra collettiva e momenti di danza, poesia e musica, sarà celebrato presso la V Municipalità, in Via Morghen al Vomero, Napoli. Ilva Primavera, cantante e organizzatrice di eventi, da sempre è molto sensibile al tema della violenza sulle donne e propone imperdibili manifestazioni di arte varia che si trasformano in veri e propri confronti ricchi di emozioni. Ricollegandosi all’iniziativa promossa dal Comune di Napoli ‘Liberedi’, la kermesse ricorderà il 25 novembre, la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che sarà il tema principale delle opere in

Le opere di Andy Warhol in mostra a Napoli

Esposizione fino al 23 febbraio nella Basilica della Pietrasanta Napoli, 25 settembre - Sono oltre 200 le opere di Andy Warhol che napoletani e turisti potranno ammirare fino al 23 febbraio 2020 alla Basilica della Pietrasanta, nel cuore del centro storico di Napoli. L'esposizione, promossa dall'assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, sotto l'egida dell'Arcidiocesi di Napoli, è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia con Eugenio Falcioni e in collaborazione con l'associazione Pietrasanta Polo culturale onlus e Art Motors. La mostra regala al pubblico una visione completa della produzione artistica del genio americano che ha rivoluzionato il concetto di opera d'arte a partire dal secondo dopoguerra: immortali icone e ritratti, polaroid e acetati, disegni e il mondo della musica, il brand e

Sant’Anna, Ischia si racconta a Piediluco nella Festa delle Acque

Dal 28 giugno al 7 luglio gli scatti isolani di Lucia De Luise in mostra all’Auditorium di Santa Maria del Colle sul lago del Ternano: i due eventi mostrano sorprendenti analogie Due Feste che dialogano tra loro, celebrando il legame del popolo con l’acqua ed esaltandosi per le barche allegoriche, addobbate in ossequio a tradizioni antichissime, l’una di matrice evidentemente cattolica, l’altra pagana. Ischia e Piediluco si parlano percorrendo un sottile filo rosso: la Festa delle Acque, in programma a Piediluco, nel Ternano, dal 28 al 30 giugno e dal 4 al 7 luglio anticipa l’87esima edizione della Festa a mare agli scogli di Sant’Anna, celebrata il 26 luglio nella baia di Cartaromana, a Ischia. In particolare, dal 28 giugno al 7 luglio la

L’Oriente in mostra a Napoli

Mostra “Oriental manuscripts in Naples“, presentato per la prima volta al pubblico un numero corposo di manoscritti orientali della Biblioteca Nazionale di Napoli Corani splendidamente miniati, libri di preghiere in armeno, la  corrispondenza tra il papato e la Persia del XVII secolo, uno dei Corani più antichi risalente al 1100 ed una copia di una grammatica siriaca compilata a Napoli, in mostra a Napoli  in occasione del 41° MELCom International,  si tratta  di uno straordinario patrimonio di Manoscritti proveniente dalle collezioni orientali della Biblioteca Nazionale di Napoli “Vittorio Emanuele III”, e dell’ Università degli studi di Napoli ‘L’Orientale’ fino ad ora noto solo agli addetti ai lavori ed agli studiosi. La mostra “Oriental manuscripts in Naples“ (curata da Biblioteca Nazionale di Napoli

“I colori dell’anima”: 45 artisti per la mostra al Chiostro di Santa Maria La Nova

Quarantacinque gli artisti, tre forme d’arte pittura, ceramica, fotografia Sfuggente, affascinante, eterea eppure percepibile. Sono tanti gli aggettivi che possono descrivere l’anima, da sempre al centro di riflessioni filosofiche, religiose, artistiche. L’anima forse ha anche i suoi colori: sono le tinte delle emozioni, degli stati d’animo, dell’ispirazione che permette la creatività, il realizzare manufatti, l’agire per esprimere con forme e appunto colori un proprio messaggio, un’esperienza, ad esempio su una tela pittorica. Si terrà alle ore 16,30 di mercoledì 22 maggio 2019, presso il Chiostro di Santa Maria La Nova a Napoli, l’inaugurazione della mostra che, infatti, si intitola "I colori dell'anima". Saranno in tutto quarantacinque gli artisti, dediti a varie forme d’arte (pittura, ceramica, fotografia), che parteciperanno a questa nuova edizione

Le Mostre del 1° Maggio: apertura straordinaria della Biblioteca Nazionale di Napoli

Una ricca proposta di percorsi museale e straordinarie mostre alla Biblioteca Nazionale di Napoli  il 1° maggio 2019, dalle ore 9 alle ore 14 Apertura straordinaria degli splendidi ambienti del secondo piano destinati da Ferdinando II agli appartamenti privati dei reali, la sala Palatina con il Leggio di Maria Carolina e il tavolo girevole e le sale che oggi ospitano il Fondo Aosta e  le raccolte etnografiche della  Sala Africa. Al primo piano è possibile visitare la monumentale Sala di lettura, il salone da Ballo dei Borbone. Aperta al pubblico la Sezione Lucchesi Palli, visite guidate alla mostra “Teatro e teatranti. Fondi attoriali in mostra” allestita nelle sale con affreschi di stile pompeiano. Alle ore 12, nella Sala Esposizioni, sarà inaugurata dal Direttore

Nel centro storico di Napoli, il Presepe di Pasqua

Folla visitatori per 'quadri' su passione e resurrezione presso la chiesa di San Nicola alla Carità Napoli, 21 aprile - Migliaia di turisti stanno affollando i locali sotterranei della chiesa di San Nicola alla Carità, nel cuore di Napoli (via Toledo 376), per visitare il 'presepe di Pasqua'. L'idea è del parroco, padre Mario Rega, che ha aperto al pubblico una parte del percorso presepiale creato mezzo secolo fa dall'artigiano Giuseppe Russo, che creò centinaia di statue per raffigurare l'intera vita di Gesù, non solo la Natività. In questi giorni, dunque, e fino al 28 aprile, devoti e visitatori possono ammirare i 'quadri' relativi alla Pasqua, dall'istituzione dell'Eucaristia fino alla crocefissione e alla resurrezione, passando per la condanna di Pilato, la via

COMICON: al MANN la mostra “Corto Maltese. Un viaggio straordinario”

Dal 25 aprile al 9 settembre 2019, la grande mostra dedicata al maestro del fumetto mondiale Hugo Pratt Un affascinante e misterioso marinaio sta per approdare a Napoli: si svolgerà al MANN, dal 25 aprile al 9 settembre 2019, la grande mostra dedicata al maestro del fumetto mondiale Hugo Pratt (1927 - 1995). Intitolata Corto Maltese. Un viaggio straordinario, l’esposizione è organizzata da COMICON in sinergia con Patrizia Zanotti di CONG ed è inserita nell'ambito del progetto OBVIA (Out Of Boundaries Viral Art Dissemination) dell'Università di Napoli Federico II per il MANN. Patrocinata dal Comune di Napoli e realizzata in collaborazione con Rizzoli Lizard, la mostra raccoglie circa 100 pezzi tra tavole, schizzi, fotografie ed ingrandimenti e si presenta come un suggestivo e ricco percorso

Mattarella a Napoli, tra Caravaggio e rione Sanità

Con Fico omaggio a monumento a vittima innocente della camorra Napoli, 13 aprile - Il capo dello Stato Sergio Mattarella, in visita a Napoli, dopo aver visto la mostra di Caravaggio al Museo di Capodimonte, ha compiuto una visita a piedi al Rione Sanità, nel centro storico, accompagnato dal presidente della Camera Roberto Fico. Alla Sanità Mattarella si è fermato davanti al monumento a Genny Cesarano, il 17/enne ucciso per errore dalla camorra nel 2015. Il presidente della Repubblica ha poi salutato i cittadini che lo attendevano oltre le balaustre del servizio d'ordine. In una piazza Sanità affollata, Mattarella ha anche salutato gli alunni della elementare Angiulli e dell'istituto superiore Isabella d'Este, le scuole del quartiere frequentate a suo tempo anche da

Mostra itinerante: “Analfabetismo Emotivo – viaggio per immagini nel disagio del vivere nel nuovo millennio”

Madrina del vernissage è stata l'attrice Cristina Donadio Napoli – Dopo il grande successo riscosso durante il vernissage, la mostra “Analfabetismo Emotivo - viaggio per immagini nel disagio del vivere nel nuovo millennio”, continua fino a sabato 9 febbraio (visitabile dal martedì al sabato dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle 17:00), presso l'associazione “Circolo Artistico Politecnico” con sede in Palazzo Zapata, piazza Trieste e Trento (Napoli). Il progetto è portato avanti dall'associazione “Oxeia, l'isola dell'arte” ed è nato da un'idea dei due fotografi professionisti Juna & Marco. “Analfabetismo Emotivo - viaggio per immagini nel disagio del vivere nel nuovo millennio” è una mostra itinerante, che ha riscosso già enorme successo nelle precedenti esposizioni sia a Napoli che in provincia, grazie all'appoggio di personaggi di spessore del