Summer School Fondazione Donnaregina e Federico II

Giovedì 27 giugno alle 10.30 al Madre si presenta la prima edizione. Project work: per un festival delle arti a Napoli  Giovedì 27 giugno, alle ore 10.30, al Madre, il museo d’arte contemporanea della Regione Campania, sarà presentato il programma della prima Summer School organizzata dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, dedicata a Le nuove professioni nell’arte contemporanea. Il percorso didattico, interamente gratuito e rivolto a venti candidati selezionati, si terrà al Madre dal 22 al 27 luglio 2019 con la direzione di Vincenzo Trione, anche responsabile del Dipartimento di Ricerca e Formazione del museo Madre. Interverranno: Laura Valente, Presidente Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee/museo Madre Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II Vincenzo

Ingressi record per la Notte europea dei Musei al Madre

Grande successo anche per le attività della giornata con la Yoga Napoli Connection 2018 Napoli, 20 maggio - Sono 1.124 i visitatori che ieri, sabato 19 maggio, dalle 19.30 fino alle 23.00, hanno affollato le sale del museo d'arte contemporanea Donnaregina in occasione della Notte europea dei Musei. I sei turni delle visite guidate ai percorsi espositivi del primo e secondo piano, Silent visit_Pompei@Madre e Musica ad Arte, per cui erano stati previsti gruppi di 30 prenotati, sono stati aperti a molti più visitatori data la grandissima richiesta. A questi ultimi si è aggiunto il pubblico che ha affollato gli spazi del museo, scegliendo di esplorare liberamente il Madre nell'insolita veste serale. Grande successo anche per le attività della giornata: con la Yoga Napoli Connection 2018 il Madre ha aperto le porte per la prima

Il museo è un affare di famiglia! Al Madre visita e laboratorio per adulti e bambini

Sabato 12 e domenica 13 maggio Kid Pass Days al museo d’arte contemporanea Donnaregina Al Madre, museo d’arte contemporanea Donnaregina due appuntamenti per tutta la famiglia in occasione dei Kid Pass Days, la grande maratona di eventi di edutainment che giunge quest’anno alla quarta edizione. Sabato 12 maggio, alle ore 11.00, Le Collezioni_kids edition. Visita guidata per adulti e bambini (prenotazione consigliata, partecipazione gratuita fino a esaurimento posti disponibili, ingresso al museo a pagamento): in un percorso a misura di bambino saranno messe a confronto le Collezioni del museo, dalle opere site-specific in dialogo con i reperti pompeiani, all’interno della mostra Pompei@Madre. Materia Archeologica: Le Collezioni, a quelle del progetto in progress Per_formare una collezione. Domenica 13 maggio, alle ore 10.30, Casa dolce casa, una speciale visita-laboratorio per famiglie organizzata in occasione dellaFesta della

Il Madre Museo più social del sud Italia, riconoscimento Atribune

Sull’account Spotify del museo nuove playlist inedite per gli eventi speciali. Per la Notte europea dei Musei apertura straordinaria fino alle 23.00 e ingresso a 1 euro dalle 19.30. A maggio al museo d’arte contemporanea Donnaregina visite guidate, attività per famiglie e itinerari urbani che coinvolgeranno tutta la città  Ad un mese dall’attivazione dei nuovi canali Spotify, Smartify, WhatsApp e Telegram, il prestigioso portale Artribune ha attribuito al Madre il riconoscimento di “Museo più social del sud Italia”. Una nuova menzione per il museo d’arte contemporanea Donnaregina dopo quella recentemente ricevuta da Twitter: nelle statistiche ufficiali della MuseumWeek 2018, l’evento web che per una settimana coinvolge i musei di tutto il mondo, è stato infatti inserito tra i 10 musei più “influenti” d’Italia. Per il mese di maggio, in cui sono in programma visite guidate alle collezioni del Madre e ai luoghi del contemporaneo della

Museo Madre: Primo Maggio apertura straordinaria e visita con il direttore Viliani

Martedì 1 maggio apertura straordinaria e Curator's Tour con il Direttore Andrea Viliani. Visita focus #6: “Il futuro del classico: le Pompeii Commissions per un nuovo patrimonio culturale”. Ultimo giorno per visitare la mostra Pompei@Madre. Materia Archeologica Napoli - Martedì Primo Maggio apertura straordinaria per il Madre, che solo per questa settimana resterà chiuso mercoledì 2 maggio, e alle ore 12.00 Curator’s tour con Andrea Viliani, Direttore del museo: la sesta e ultima Visita_focus alla mostra Pompei@Madre. Materia Archeologica, che coincide con l'ultimo giorno di apertura della mostra al terzo piano del museo, avrà come tema e filo conduttore: Il futuro del classico nell’arte contemporanea per un nuovo patrimonio culturale. Come in un finale aperto, infatti, a partire dall’estate 2018 sarà dato avvio a un progetto che permetterà l’utilizzo di “materie archeologiche” di provenienza pompeiana per la

Pompei@Madre, la mostra raccontata dal direttore del parco archeologico

Visita straordinaria con il direttore del Parco archeologico di Pompe Uno sguardo d’eccezione sulla mostra Pompei@Madre, l’archeologia in relazione al contemporaneo spiegata da Massimo Osanna - direttore del Parco Archeologico di Pompei, in una visita straordinaria in programma mercoledì 25 aprile alle ore 17,00 presso il Museo Madre, per il Curator’s Tour. A  meno di una settimana dalla chiusura della sezione Pompei@Madre - Materia archeologica allestita al terzo piano del Museo Madre, il Direttore del Parco archeologico di Pompei - curatore della Mostra assieme ad Andrea Viliani, Direttore generale del MADRE - guiderà i visitatori alla scoperta  delle molteplici relazioni tra patrimonio archeologico e ricerca artistica, che la mostra ha voluto mettere in risalto. Una passeggiata tra materiali archeologici di provenienza pompeiana e opere di artisti contemporanei che, messi a confronto,

“Illumina la Notte con l’arte di Via Varco”, presentazione al museo MADRE

Mostre e opere diffuse tra Rotondi, Roccabascerana e San Martino Valle Caudina. Protagonisti gli artisti Eugenio Giliberti, Umberto Manzo, Perino&Vele, Lucio Perone, Peppe Perone. Direzione artistica Marco Tonelli Giovedì 19 ottobre alle ore 12,00 vi sarà la presentazione della kermesse culturale alla stampa presso il museo MADRE, via Settembrini 79, Napoli. Nel cuore della Campania, in Valle Caudina, il talento di alcuni artisti si incontra e dà vita ad importanti opere d'arte che si diffondono oltre i confini regionali e nazionali. Accade tutto lungo una piccola strada: via Varco. A Rotondi, in provincia di Avellino, da oltre vent'anni sei artisti vivono, lavorano e si confrontano. Attraversando la strada caudina si incontra il talento di Eugenio Giliberti, Umberto Manzo, Perino & Vele, Lucio Perone

Ferragosto 2016 da tutto esaurito. Per chi resta a Napoli gli eventi da non perdere: “La notte della Tammorra” in piazza della Rotonda, mostre e visite gratuite

Festa di musica popolare sul lungomare di via Caracciolo, Museo Madre ad ingresso gratuito per tutto il mese ed apertura straordinaria e gratuita del Maschio Angioino Napoli, 14 agosto - E' un Ferragosto da tutto esaurito quello di quest'anno. Le presenze nelle località di villeggiatura fanno registrare un netto miglioramento rispetto al 2015 con il mare, tappa preferita dagli italiani e dai tantissimi stranieri. Sorridono i balneatori della Cna. Secondo uno studio prodotto dalla confederazione dei medi e piccoli imprenditori, gli stabilimenti di molte regioni sfiorano il tutto esaurito. Si va dal 98% di posti prenotati in Liguria e Sardegna al 95% di Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Sicilia e Toscana; dal 90% di Campania e Veneto all'85% di Abruzzo, Calabria,

“do ut do” 2016: alla Reggia di Caserta e al MADRE le prime installazioni della casa virtuale

“do ut do” è un contenitore di iniziative promosso dall’associazione Amici della Fondazione Hospice Seràgnoli  che ha lo scopo di raccogliere fondi in favore della Fondazione E’ un progetto biennale che organizza eventi dedicati alle arti e alle eccellenze della nostra cultura coinvolgendo istituzioni, imprese e collezionisti. Dopo il successo della prima edizione nel 2012 dedicata all’arte contemporanea e della seconda nel 2014 sul design internazionale, do ut do presenta la nuova edizione 2016 che ha per tema la Casa do ut do di Alessandro Mendini, le cui stanze sono progettate da importanti architetti e designer. Padrino è il Premio Nobel Dario Fo. La casa do ut do si potrà visitare tramite un sistema di navigazione in virtual reality 3D, sia

“La Sacra Famiglia” ritorna a Napoli, al Museo Archeologico Nazionale

“La Sacra Famiglia” di Romina De Novellis ritorna a Napoli con un appuntamento speciale, mercoledì 27 aprile alle ore 16.00, presso la sala conferenze del MANN Museo Archeologico Nazionale di Napoli, avrà luogo la proiezione al pubblico del video della performace realizzata lo scorso dicembre nella città partenopea All’evento prenderà parte l’artista Romina De Novellis il cui lavoro sarà introdotto da Paolo Giulierini Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli e da Andrea Viliani Direttore del Museo MADRE, le due istituzioni che hanno collaborato alla realizzazione del progetto artistico, contribuendo a renderlo ancora più suggestivo. In occasione della proiezione l’artista incontrerà il pubblico per un colloquio aperto sul progetto, La Sacra Famiglia, una performance che affonda le sue radici nella riflessione  e

Museo Madre, il migliore in Italia secondo la rivista Artribune

La rivista americana aveva già assegnato 2 anni fa il primo posto al museo napoletano Napoli, 3 dicembre - E' il Madre di Napoli il miglior museo in Italia: il riconoscimento arriva dalla rivista e sito web Artribune. Quest'anno il Best of dell'anno appena concluso è stato stilato dalla redazione della rivista allargando le "consultazioni" anche ad un selezionato gruppo di giornalisti, critici, curatori esterni. Il Madre già due anni fa è stato posto dalla rivista in prima posizione; lo scorso anno gli ha assegnato invece una menzione che quest'anno è andata al Maxxi.

WWW – KnoW the World with Words, conoscere il mondo attraverso le parole, al Madre

Bambini e ragazzi del territorio campano saranno invitati a Creare mondi, a partire dalla struttura fantasmagorica della Pallamondo In linea con il tema 2015 del Festival (Alfabeto del mondo), nell’arco della giornata del 16 marzo, bambini e ragazzi del territorio campano saranno invitati a Creare mondi, a partire dalla struttura fantasmagorica della Pallamondo ispirata alla Houseball degli storici esponenti della Pop Art Claes Oldenburg e Coosje van Bruggen (opera della Collezione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea). Sulle gigantesche Pallemondo - mondi che prenderanno forma attraverso le parole, perché il mondo esiste nel momento in cui abbiamo le parole per definirlo - confluiranno alfabeti differenti, espressione di lingue e comunità diverse, insieme al segno-simbolo del Terzo Paradiso del maestro Michelangelo

Torna il festival della cultura creativa: “L’alfabeto del Mondo. Leggiamo i segni intorno a noi e raccontiamo”

Dal 16 al 22 marzo da nord a sud su tutto il territorio nazionale, oltre ottanta le iniziative dedicate ad arte, archeologia, musica, canto, lettura, teatro, robotica, nuove tecnologie “L’alfabeto del Mondo. Leggiamo i segni intorno a noi e raccontiamo”. È questo il tema della seconda edizione del Festival della Cultura Creativa, promosso e realizzato dalle banche, anche grazie al coordinamento dell’Abi. La manifestazione, interamente dedicata alla cultura e alla creatività per ragazzi, si svolgerà nella settimana dal 16 al 22 marzo e, come già sperimentato nella prima edizione, si articolerà attraverso una ricca proposta di eventi, iniziative e laboratori diffusi sull’intero territorio nazionale. Coinvolgendo oltre 10 mila giovanissimi in tutta Italia, il Festival ha l’obiettivo di avvicinare bambini e ragazzi

“do ut do 2014: Design per Hospice” al museo MADRE

Giovedì 22 maggio alle ore 12 a Napoli al Museo MADRE inaugurazione della mostra Importante iniziativa di raccolta fondi della Fondazione Hospice Seràgnoli cui hanno aderito nomi di prestigio tra designer, architetti, artisti e aziende produttrici, che doneranno una loro opera, assegnata poi tramite estrazione a sorte a chi avrà sostenuto le attività della Fondazione Hospice Seràgnoli Onlus, organizzazione non-profit che dal 2002 opera nel campo dell’assistenza, formazione, ricerca e divulgazione della cultura delle Cure Palliative. Per citare solo alcuni nomi, hanno aderito al progetto Mario Botta, Sandro Chia, Michele De Lucchi, Flavio Favelli, Leo Fender/John “Crash” Matos, Doriana e Massimiliano Fuksas, Massimo Iosa Ghini, Daniel Libeskind, Antonio Marras, Alessandro Mendini, Mario Nanni, Jean Nouvel, Luigi Ontani, Mimmo Paladino, Luca Sacchetti, Ettore