Torna la rassegna musicale Gesualdo Folk Event con un ricco cartellone musicale

La 16° edizione in programma il 22 e 23 agosto ai piedi del Castello Medievale di Gesualdo Torna carica di entusiasmo e passione la rassegna musicale Gesualdo Folk Event con la 16° edizione in programma il 22 e 23 agosto ai piedi del Castello Medievale di Gesualdo. Con un ricco cartellone musicale l'edizione di questo anno segna il ritorno del grande Folk dopo le fortunatissime esperienze pop e rap degli scorsi anni. Protagonisti assoluti dell'evento 2019 i Sud Sound System, gruppo monumento della tradizione musicale salentina, in scena venerdi 23 agosto sul palco di Piazza Umberto I e i Lumanera, gruppo irpino tra i più apprezzati per originalità nel ricco panorama musicale campano, protagonisti della serata di giovedi 22 agosto. Attesa per l'esibizione

Ferragosto alla Rotonda Diaz con la Notte della Tammorra

Giovedì 15 agosto sul Lungomare Caracciolo per la prima volta Peppe Barra sul palco della grande festa popolare partenopea diretta da Carlo Faiello Torna a Ferragosto l’appuntamento più importante dell’estate partenopea con la musica folk. Rotonda Diaz, sul Lungomare Caracciolo, ospita il 15 agosto alle 21, la 19esima edizione de La Notte della Tammorra promossa e sostenuta dall'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, nell'ambito del programma Poc Campania 14-20 e realizzata dall'Associazione Il Canto di Virgilio con Carlo Faiello, maestro concertatore. Ad inaugurare la serata alle 21, l’immancabile ‘canto ‘a figliola’ dedicato alla Madonna eseguito da una coppia di maestri cantatori della tradizione: Vincenzo Rea detto ‘Tarantella’ e Masino Tirozzi detto ‘‘o figlio d’’o zi’ padrone’. A seguire, la classica Tammurriata di accoglienza con la

“Dai successi alle speranze”, spazio ai giovani del mondo della musica

Si esibirà L’Orchestra Giovanile Orpheus, con apertura dedicata al concerto di musica popolare dei Napoliextracomunitaria Giovedi 18 ottobre alle ore 18,45 presso la splendida location “Castello Santa Caterina” in Via S. Caterina, 12 – Pollena Trocchia (Na), gentilmente concesso dalla Famiglia Leonessa, si terrà la quinta edizione della manifestazione “Dai successi alle speranze”, organizzata dal Club House Artisti in collaborazione con la “Pro Loco Pollena Trocchia”, il Lions Club S. Anastasia Monte Somma e L’Accademia della musica Partenopea “Luigi Paduano” con il Patrocinio Morale del Comune di Pollena Trocchia, per dare spazio a giovani del mondo della musica. Quest’anno si esibirà L’Orchestra Giovanile Orpheus, nata dallo spirito creativo dei maestri Luigi Fichera e Pasquale Mormile, rispettivamente presidente e vice presidente della stessa,

In Irpinia la tradizione del “pastiero”: duemila uova e 40 chili di pasta in piazza a Sant’Angelo all’Esca

Ricco il programma della giornata con corsa tra i vigneti, aperitivo jazz, musica popolare e giochi di una volta per i più piccoli. L’evento proseguirà poi a Taurasi dall’11 al 13 maggio “Taurasi Vendemmia”, due tappe dedicate alle eccellenze della Media Valle del Calore per un evento di promozione turistica e territoriale che punta sull’enogastronomia come testimonial di un territorio che ha tanto da dire in termini di qualità e di benessere. “Taurasi Vendemmia” è promosso dai Comuni di Taurasi (capofila) e di Sant'Angelo all'Esca e finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del POC 2014-2020 (linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”). La prima tappa è in programma per domenica, 15 aprile, con una tradizione di Sant’Angelo all’Esca che ha conquistato visitatori e appassionati: torna il pastiero, piatto tipico

Notte dei Falò di Nusco, il programma degli eventi

L’accensione dei bracieri in programma venerdì, 19 gennaio, alle ore 18. Gruppi mascherati e musicali animeranno il borgo. Cinque punti spettacolo per concerti di musica popolare Nusco (Avellino) - Un rito che si ripete da oltre quattro secoli, una festa che rinnova tradizione e fede e che si proietta nella contemporaneità attraverso una rivisitazione autentica della memoria di una comunità. Un evento che, edizione dopo edizione, si arricchisce di nuovi elementi con l’obiettivo di comporre un mosaico dove trovino spazio antichità e modernità, storia e memoria,  ma anche promozione e fruizione turistica di un luogo, di un territorio.  Tutto questo è la Notte dei Falò di Nusco (Avellino) che si terrà dal 19 al 21 gennaio prossimi. Ricco il programma dell’evento promosso dall’Amministrazione Comunale di

Trionfo FestMed a Vallo della Lucania

10mila in piazza per Faiello & friends Oltre 10mila spettatori hanno affollato piazza Vittorio Emanuele per la due giorni di “FestMed”, la kermesse gratuita dedicata alla musica popolare in scena a Vallo della Lucania (Sa). Il festival dedicato alla tradizione del folk del Sud Italia, ha celebrato e valorizzato l'identità della cultura cilentana con concerti e ospiti d’eccezione. Gli spettacoli hanno avuto la direzione musicale di Carlo Faiello che si è esibito sabato 29 con il concerto "Il ritmo della Felicità" in collaborazione con il Dipartimento di Musica Popolare di Vallo della Lucania, sede distaccata del Conservatorio di Salerno, uno show pensato per riannodare i fili della memoria che legano alla vita, alla festa e alla gioia. “La tradizione non è guardare al passato,

“FestMed” a Vallo della Lucania, torna il festival di musica popolare del Sud

Carlo Faiello, Mimmo Maglionico & Pietrarsa, Officine Popolari Lucane, Paolo Cimmino tra gli artisti del cast Dopo il grande successo della prima edizione, con migliaia di spettatori, torna “FestMed”, la kermesse gratuita dedicata alla musica popolare in scena a Vallo della Lucania (Sa) venerdì 28 e sabato 29 luglio a partire dalle 21 in piazza Vittorio Emanuele. La manifestazione, giunta alla seconda edizione, rientra nel progetto della Regione Campania, “Itinerari arte musica e cultura cilentana – Armonie sotto le stelle” che ha caratterizzato le serate di Vallo con una serie di concerti tra giugno e luglio. “FestMed vuole imporsi come uno dei più importanti eventi di musica etnica e popolare. Una manifestazione che fin dal principio ha fatto della valorizzazione del territorio la sua

Novi Velia, il Parco Noe inaugura con i mercatini di Natale

Dall’8 all’11 dicembre la nuova ecovilla ospiterà stand gastronomici e artigianali, giochi e laboratori per bambini, musica popolare e tanto altro Salerno, 6 dicembre - Un lungo weekend di appuntamenti gastronomici, culturali e ludici per accogliere il Natale e per presentare ai cittadini un nuovo spazio di condivisione a contatto con la natura. Dall’8 all’11 dicembre il neonato Parco Noe di Novi Velia, in provincia di Salerno, ospiterà il “Percorso tra i saperi e i sapori del Cilento” con mercatini di Natale, live musicali, laboratori, degustazioni, giochi e cabaret. Il programma si aprirà giovedì 8 dicembre alle ore 10:00 con l’inaugurazione del Parco Noe, alla presenza delle autorità. Quindi alle 10:30 partirà l’animazione dedicata ai bambini e alle 18:00 si apriranno le

Gesualdo Folk Event, festival di musica popolare e festa della birra

Le sonorità della tradizione dell’Irpinia alla base del progetto culturale Avellino, 21 agosto - Il 25 e 26 agosto 2016, ritorna, carico di novità, Gesualdo Folk Event, festival di musica popolare, da oltre un decennio tra gli appuntamenti più seguiti dell’ampio panorama degli eventi dell’estate irpina. Promosso dalla Pro Loco Civitatis Iesualdinae - Gesualdo (AV), teatro della manifestazione sarà il Castello di Gesualdo con i suoi imponenti bastioni che dominano il caratteristico centro storico, considerato tra i più belli della Campania. Quest’anno, sul palco ritmo e contaminazioni per un’offerta musicale ampia nei generi e nelle sonorità. Si parte giovedì 25 agosto con il Laboratorio Musicale SolerLab. Sul palco Victor Zeta e i Fiori Blu. Cultori di un Pop Folk mediterraneo con radici

Vallo della Lucania, nel cuore del Cilento arriva il FestMed: suoni e ritmi della musica popolare

Due giorni di eventi per celebrare il primo Dipartimento di musica popolare in Italia all’interno di un Conservatorio La musica popolare rappresenta una parte fondamentale della cultura del Sud. Vallo della Lucania, il 30 e 31 luglio, ospita la prima edizione di FestMed - suoni e ritmi della musica popolare e annuncia la nascita del primo dipartimento in Italia di musica popolare all’interno della Scuola Musicale R. Goitre, sede decentrata del Conservatorio Martucci di Salerno di cui sarà coordinatore il maestro e compositore Carlo Faiello. Il FestMed si articola in due momenti: sabato 30 luglio, a partire dalle ore 18, si svolgeranno le audizioni dei musicisti, gruppi e singoli, selezionati nell’ambito del primo concorso nazionale di musica popolare: Premio nazionale “Aniello De

Dalla Campania un concorso nazionale di musica popolare

La scuola musicale di Vallo della Lucania  lancia un bando per gruppi e solisti La musica popolare è incontro e confronto tra le diversità e la Scuola Musicale “Roberto Goitre” di Vallo della Lucania (sede decentrata del Conservatorio Martucci di Salerno) ha deciso di lanciare il primo concorso nazionale di musica popolare: Premio nazionale “Aniello De Vita e Vincenza Cortazzo”. La competizione, che gode del patrocinio del Comune salernitano, è aperta a tutti i musicisti, singoli e gruppi, che potranno concorrere con l’esecuzione massima di 3 brani musicali. Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il 20 luglio 2016 secondo le modalità previste nel bando in allegato. Tutti i partecipanti dovranno essere presenti a Vallo della Lucania il 30 luglio per

Ethnos, domani spettacolo con gli Acquaragia Drom

Continua dal 10 al 27 settembre, in 8 comuni Vesuviani La ventesima edizione di ETHNOS, festival internazionale della musica etnica, ideato e diretto da Gigi Di Luca presenta questa settimana concerti e spettacoli intorno al Vesuvio con  Acquaragia Drom (17 settembre Boscotrecase), Abdenbi El Gadari e Gnawa Bambara dal Marocco (18 settembre a Somma Vesuviana), Synaulia (19 settembre a Boscoreale), gli ungheresi Sondorgo (19 settembre a Ercolano) e Moni Ovadia ospite di Evì Evàn dalla Grecia (domenica 20 settembre a San Giorgio a Cremano). Oltre agli spettacoli in programma anche visite guidate all'Ipogeo della Reale Arciconfraternita della S.S. Trinità a Ercolano (venerdì 18 settembre alle 19), all'Antiquarium di Boscoreale (sabato 19 settembre ore 16) e a Villa Favorita a Ercolano (sabato 19 settembre ore 19). In cartellone anche stage di danza popolare (venerdì 18 ore 18 nel Cortile di Palazzo Torino

La Juta 2015, vinci un week end per il “selfie” più simpatico alla grande festa popolare

XVII edizione, tre giorni di eventi, musica, danze popolari e artisti di strada, in programma ad Ospedaletto d’Alpinolo (AV) il 10 - 11 e 12 settembre Dal 10 al 12 ottobre Ospedaletto d’Alpinolo (AV) ospiterà la XVII edizione de La Juta a Montevergine, tre giorni di celebrazioni ed eventi, tra musica, incontri, danze popolari, sfilate e artisti di strada. La grande festa popolare, che ogni anno anima il borgo avellinese con poco più di duemila abitanti – è divenuta negli anni un punto di riferimento per la Campania e non solo. In programma tre giorni di eventi dedicati alla Madonna di Montevergine o Mamma Schiavona come molti la amano definire. Una tradizione che si rinnova ogni anni e che è così da più

Pomigliano in musica con NapoliExtraComunitaria

Domenica 2 giugno 2013 a La distilleria - Feltrinelli Point, Via Roma, 281 a Pomigliano d’Arco, alle ore 20.00 NapoliExtraComunitaria, in concerto: l’hinterland vesuviano ’e cunte ’e canti, fronne, filastrocche e tammurriate. Con la partecipazione di Agnese Palumbo. NapoliExtraComunitaria partirà dalla terra di San Gennaro con un’introduzione raccontata da Agnese Palumbo, scrittrice, giornalista, autrice con Maurizio Ponticello del bestseller “Misteri Segreti e Storie insolite di Napoli” (NewtonComprton), e proseguirà ripercorrendo l’hinterland vesuviano attraverso la musica, la sua anima popolare. Un percorso, uno spettacolo che si snoda attraverso l’evoluzione e il mutamento dei canti popolari e contadini; “E fronne ‘e limone , e canti a carrettiere, e canti a figliola” e tutto quanto serviva a comunicare nel mondo agreste nei secoli passati, fino alle