Norman Atlantic, fiaccolata per Carmine

Amici e familiari incontrano sindaco, 'non si fermino ricerche Napoli, 12 gennaio - Circa trecento persone hanno preso parte questa sera ad una fiaccolata per Carmine Balzano, il trasportatore napoletano che viaggiava a bordo del traghetto ''Norman Atlantic'' e del quale non si hanno più notizie dal giorno del grave incidente. In piazza con candele accese sono scesi i familiari e gli amici dello sfortunato trasportatore disperso: hanno chiesto che non si fermino le ricerche. In prima fila la moglie e la figlia che alla fine hanno incontrato il sindaco de Magistris. ANSA FOTO: tratta da ANSA.it

Norman Atlantic, il disperato appello della famiglia dell’autotrasportatore napoletano: “Non fermate le ricerche”

I familiari chiedono disperatamente alle autorità competenti di continuare le ricerche 6 gennaio – Ancora nessuna notizia dell’autotrasportatore napoletano, Carmine Balzano, disperso dopo l’incendio divampato a bordo della nave Norman Atlantic lo scorso 28 dicembre. Già da ieri i familiari sono giunti a Bari nella speranza di aver maggior notizie, ma secondo la testimonianza del figlio Luigi: “L'unica cosa che finora hanno appurato è che le ricerche vanno a rilento”. L’avvocato di famiglia, Angelo Pisani, ha chiesto di geolocalizzare gli ultimi segnali del cellulare, verificando anche le ultime comunicazioni avvenute in quelle tragiche ore. Disperato l’appello della famiglia affinché si continui a cercare, “Non fermate le ricerche, diteci dov'è nostro padre”. FOTO: tratta da ansa.it

Norman Atlantic, recuperata la scatola nera. Ancora indeterminato il numero dei dispersi, sarebbero “10-15 unità”

Identificate 8 delle 9 salme, il primogenito dell'autotrasportatore campano Carmine, non ha riconosciuto il padre nella salma mostrata al Policlinico di Bari E' ormeggiato alla banchina di Costa Morena Nord, il traghetto Norman Atlantic andato in fiamme la scorsa domenica. Ieri è' stata recuperata la scatola nera, con essa si avranno maggiori elementi per ricostruire la dinamica dei fatti e per accertare le cause dell'incendio. Alle operazioni di recupero era presente il pm Ettore Cardinali salito a bordo insieme ad un pool di investigatori. Intanto sono state identificate otto delle nove salme delle vittime trasportate nell'Istituto di Medicina legale del Policlinico di Bari. Sono i due autotrasportatori campani Michele Liccardo e Giovanni Rinaldi e altri sei passeggeri del traghetto di cui non è stata diffusa

Traghetto, morti 3 camionisti di Napoli

Coinvolti nell'incendio del Norman Atlantic (ANSA) - BARI, 30 DIC - Sono con molta probabilità tre autotrasportatori napoletani le tre vittime italiane dell'incendio avvenuto a bordo del traghetto Norman Atlantic. Lo si è appreso da fonti vicine agli ambienti investigativi. I tre corpi potrebbero essere a bordo della nave San Giorgio diretta a Brindisi. Si tratta di tre camionisti che portavano il pesce per Capodanno.

Norman Atlantic, tutti i passeggeri in salvo, 7 le vittime accertate al momento

Tratto in salvo anche il comandante, proseguono le operazioni di soccorso 29 dicembre – Le operazioni di recupero dei passeggeri della Norman Atlantic, il traghetto su cui è divampato un poderoso incendio ieri mattina all’alba al largo delle coste dell'Albania, sono andate avanti senza sosta. Al momento 379 sono i passeggeri tratti in salvo, mentre il bilancio delle vittime è salito a 7. Anche il comandante Argilio Giacomazzi ha lasciato il traghetto, così come tutti gli altri componenti dell’equipaggio. Alcuni passeggeri hanno perso la vita dopo 4 ore in acqua, come ha raccontato Teodora Douli, 56 anni, greca, che nella tragedia ha perso suo marito. Questa mattina, 49 naufraghi della nave Norman Atlantic, tra cui 5 italiani, sono giunti al porto di Bari a bordo di una mercantile.

Norman Atlantic, operazioni di soccorso: VIDEO riprese dagli elicotteri dell’Aeronautica Militare

Le riprese dagli elicotteri dell'Aeronautica Militare impegnati nelle operazioni di soccorso al traghetto in fiamme https://www.youtube.com/watch?v=ooZRmCcaCX4 Grecia - Sono al momento 3 gli elicotteri del soccorso aereo dell’Aeronautica Militare impegnati  nelle delicate fasi di recupero dei passeggeri e dell’equipaggio del traghetto italiano Norman Atlantic, che ha dichiarato emergenza all’alba a causa di un incendio divampato a bordo mentre era in navigazione sulla rotta che da Patrasso lo avrebbe condotto ad Ancona. Le operazioni di soccorso, coordinate dalle autorità grece e italiane (Maritime Rescue Sub Center di Bari), sono rese particolarmente complesse dalle condizioni meteorologiche: al momento si rilevano oltre 50 nodi di vento e mare forza 7-8. Le operazioni continueranno tutta la notte, coordinate dalle autorità greche e italiane (Maritime Rescue Sub Center di Bari), grazie all'impiego di speciali visori notturni di cui sono dotati gli

Ultim’ora: Norman Atlantic in fiamme, ancora 350 passeggeri da trarre in salvo

22 gli Italiani a bordo, la Capitaneria: il traghetto non è inclinato 28 dicembre -  A seguito dell’incendio divampato all’alba a bordo della nave Norman Atlantic mentre era in navigazione sulla rotta Patrasso-Ancona, proseguono le operazioni di recupero dei passeggeri. E’ salito a 131 su 422 il numero delle persone tratte in salvo, ma al momento le operazioni avvengono solo con gli elicotteri a causa delle avverse condizioni meteo. Due bambini di tre e cinque anni sono stati condotti all’ospedale di Galatina in stato di ipotermia, ma al momento le loro condizioni sono buone. Secondo quanto viene reso noto dalla Marina Italiana, ci sarebbero ancora 350 passeggeri sui ponti scoperti della nave, ma la Capitaneria ha assicurato che il traghetto non è inclinato, contrariamente