Coronavirus, i lavoratori stagionali aeroportuali di colpo senza lavoro

Senza lavoro e senza alcuna offerta di sostegno da parte del governo per l’emergenza COVID-19 "Da decenni lavoriamo per gli aeroporti di Italia per circa 6/7 mesi l'anno ed abbiamo fatto di questa modalità di lavoro la nostra vita, nonostante la sua precarietà. La diffusione del coronavirus ci ha messi di fronte all’impossibilità di lavorare per un periodo indefinito e dal momento che la nostra azienda ha previsto una cassa integrazione di 12 mesi per i propri dipendenti a tempo indeterminato, quali speranze abbiamo noi, lavoratori stagionali, di tornare a breve ad una vita lavorativa regolare? La nostra crisi non finirà quando il picco del coronavirus sarà passato,  le conseguenze saranno per noi sul lungo periodo e possiamo comprendere che l'attuale urgenza aziendale sia

Grande partecipazione al corso informativo gratuito per il maxi concorso regionale

Zinno: "Promessa mantenuta, vicini con i fatti a chi cerca occupazione" San Giorgio a Cremano, 6 agosto - Sono stati 621 gli iscritti al corso informativo gratuito per la preparazione alla preselezione del maxi concorso della Regione Campania, offerto gratuitamente dall'amministrazione guidata dal sindaco Giorgio Zinno e poco meno di 600 sono stati gli effettivi partecipanti per un totale di 6 giorni. Il corso, conclusosi lunedì 5 agosto, ha visto la partecipazione di docenti esperti in materia di diritto amministrativo, costituzionale, logica e matematica con prove pratiche di quiz e simulazioni. Un impegno che il Primo Cittadino e il vicesindaco Michele Carbone hanno voluto offrire a tantissimi cittadini per sostenerli nel percorso verso il maxi concorso. Un supporto concreto ed efficiente, evidente segnale

Osservatorio della Legalità di Scampia, liberate l’Auditorium dai rom

La denuncia: "Il Comune di Napoli non prende provvedimenti per sloggiare gli attuali occupanti abusivi" Napoli, 3 ottobre - Auditorium di Scampia ancora occupato. Giovani più a rischio. E’ l’allarme lanciato dall’Osservatorio della Legalità di Scampia, presieduto dall’ex procuratore capo di Napoli, Giovandomenico Lepore. Il teatro, intitolato all’indimenticato cantautore genovese Fabrizio De Andrè, inaugurato nel 2016 e situato proprio accanto alla sede dell’VIII Municipalità, è chiuso quasi da sempre a causa della presenza abusiva o autorizzata di molti rom che hanno adibito la struttura a dimora fissa. Il Comune di Napoli non prende provvedimenti per sloggiare gli attuali occupanti abusivi, così decine di giovani in un quartiere ad alto rischio non possono esercitarsi in questa nobile arte del teatro né tanto meno

Laura Boldrini a Napoli per discutere di donne e lavoro

L’incontro si terrà venerdì 14 settembre presso la sede di Gesco. Si parlerà della proposta di legge “Obiettivo 62%” sull’adeguamento ai livelli occupazionali europei Napoli - L'onorevole Laura Boldrini è attesa a Napoli, presso la sede del gruppo di imprese sociali Gesco (via Vicinale S. Maria del Pianto 61, complesso Inail, Torre 1, 9° piano), venerdì 14 settembre 2018 dalle 11 alle 13, per discutere di donne e lavoro. Napoli è la terza città, dopo Venezia e Torino, scelta dalla ex Presidente della Camera per il tour nazionale “Forza ragazze, al lavoro”, finalizzato al confronto con le realtà territoriali sulla proposta di legge “Obiettivo 62%” che vuole adeguare i livelli occupazionali delle donne in Italia agli standard europei. La legge sarà dedicata alla memoria di Valeria Solesin, la

Manifestanti occupano gli uffici del Comune, chiedono soluzione per chi è a rischio sgombero

Protesta di famiglie e attivisti di 'Magnammece 'o pesone' Napoli, 24 luglio - Famiglie e attivisti del movimento 'Magnammece 'o pesone' hanno occupato a Napoli alcuni uffici dell'assessorato al Bilancio al primo piano della sede del Comune. Gli occupanti - a quanto si apprende - sono entrati dall'ingresso laterale del palazzo istituzionale mentre altri manifestanti sono davanti la sede del palazzo del Consiglio comunale dove oggi si discute di Patrimonio. Tra gli occupanti ci sono anche donne e bambini. Si tratta delle persone che occupano da tempo un immobile in piazza Miraglia, nel cuore del centro storico di Napoli. Al momento, i manifestanti non hanno intenzione di lasciare i locali e intendono proseguire l'occupazione "a oltranza fino a che - spiegano - non

Napoli, occupanti abusivi minacciano di lanciarsi nel vuoto per opporsi a distacco elettrico

L'intervento per il distacco delle utenze elettriche in un edificio di suore occupato abusivamente nel centro storico Napoli, 2 giugno - Momenti di tensione stamane nel centro storico di Napoli, dove una squadra tecnica, sostenuta dalle forze dell'ordine, ha tentato di eseguire il distacco dell'elettricità in un edificio d'epoca, appartenente a un istituto religioso femminile, che sei famiglie occupano abusivamente da un paio d'anni. Distacco motivato dalle condizioni di vetustà e insicurezza degli allacci, ma che secondo gli occupanti sarebbe stato il preludio al loro sgombero. Alcuni degli occupanti si sono quindi sporti dalle finestre minacciando di lanciarsi nel vuoto e invitando i turisti a fotografare "questa immagine di ingiustizia" della città di Napoli. L'edificio di quattro piani - nella zona di piazza

Anm, de Magistris ai sindacati: “Tempi strettissimi per salvare il trasporto e l’occupazione”

Il primo cittadino ha convocato i sindacati per discutere della grave crisi dell’Anm, la municipalizzata del trasporto pubblico locale del Comune di Napoli Napoli, 17 novembre – “Durante l’incontro tenuto con i sette sindacati rappresentativi del trasporto in Anm è stata comunicata la volontà del sindaco di Napoli di avere un contatto diretto con i sindacati per affrontare la grave crisi che sta attraversando Anm, la più grande azienda del trasporto pubblico locale del Mezzogiorno”. È quanto si legge in una nota del Comune di Napoli. “L'iniziativa del primo cittadino – continua – parte dalla consapevolezza dei tempi strettissimi a disposizione per salvare il trasporto e l'occupazione e della necessità di confermare l'impegno di tutte le parti nella ricerca delle soluzioni. Infatti,

Campania, Palmeri: “18.000 nuove assunzioni con il programma garanzia giovani”

L’assessore: “Ora il via alla seconda fase”. Fase 2 ricomincerà con una dotazione europea di 226 milioni di euro Un importante momento di confronto e riflessione sul Programma Europeo di Garanzia Giovani, dopo la prima fase, ed alle soglie della Fase 2 si è tenuto giovedì 27 ottobre presso la sede della Regione Campania. L’iniziativa "Garanzia Giovani: una strada per l’occupazione" a cui hanno partecipato molte personalità del mondo delle imprese e delle Istituzione ha confermato un ottimo dato: 18.000 nuove assunzioni grazie al programma “Garanzia Giovani”. “Un momento di bilanci sull'attuazione in Regione Campania, di approfondimento sulle criticità del sistema - ha affermato la Palmeri - di valorizzazione delle nostre performance. Nonostante io l'abbia presa in mano dopo 15 mesi dalla sua introduzione in Campania

“Garanzia Giovani: una strada per l’occupazione”, forum a Città della Scienza

Palmeri: “Misura di politica attiva al lavoro di straordinaria efficacia”. Giovedì 26 ottobre ore 9:30 Napoli, 22 ottobre - Lavoro e condizione giovanile saranno gli argomenti cardine dell’iniziativa “Garanzia Giovani: una strada per l’occupazione” che si terrà a Napoli giovedì 26 ottobre dalle ore 9:30, presso Città della Scienza all’interno della Sala Archimede. Un forum sui risultati positivi del progetto Garanzia Giovani promosso dalla Regione Campania , e che vede tra i promotori anche il Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, Anpal e Unione Europea  . Start alle ore 9:30 con la proiezione di un video esperienziale incentrato sulle storie di giovani coinvolti nel progetto, che precederà una serie di interventi. Ad aprire il dibattito sarà Sonia Palmeri, Assessore al Lavoro della

Ischia, misure straordinarie di sostegno al reddito per licenziati a seguito del sisma

Assessore Palmeri: “Il terremoto non potrà mai vincere sull'operosità, la solidarietà e passione di un'intera Regione” Il sisma del 21 agosto 2017 ha determinato, oltre alla dolorosa perdita di vite umane, danni agli immobili, alle strutture alberghiere, al commercio ed al comparto turistico in generale. "La macchina dei soccorsi è stata encomiabile. Il Presidente Vincenzo De Luca ha fatto sentire forte e chiara la sua presenza. Dal fronte lavoro, giorno dopo giorno, di concerto con gli uffici dell'INPS, con l’osservatorio metropolitano del lavoro, l'osservatorio regionale del lavoro e tutte le strutture regionali, ho monitorato - si legge in una nota dell'assessore regionale al Lavoro Sonia Palmeri - caso per caso tutte le cessazioni di rapporto a causa del sisma intervenute dal 22 agosto". "Non basta però tenere

Incendi, piano di intervento della Regione Campania per le imprese danneggiate

L'iniziativa sarà portata avanti grazie alla collaborazione con le Camere di Commercio della Campania e altre istituzioni preposte alla verifica dei danni Napoli, 20 luglio – Dopo 10 giorni di incendi che hanno funestato le colline del Vesuvio, c'è preoccupazione per le ricadute negative su agroalimentare e turismo. La Regione Campania sta cercando di correre ai ripari attraverso aiuti alle imprese danneggiate. “È stato dato mandato alla direzione delle attività produttive di prevedere rapidamente un piano di interventi per il sostegno e la ripresa delle imprese che hanno subito danni significativi”, ha affermato l'assessore regionale alle Attività produttive Amedeo Lepore. “L'iniziativa – ha spiegato – si articolerà attraverso una precisa ricognizione effettuata a cura del sistema delle Camere di Commercio della

Manifestanti occupano la sala che ospiterà domani Matteo Salvini

Ieri due striscioni contro il leader della Lega Nord Manifestanti della rete antifascista e aderenti ai centri sociali hanno fatto irruzione nella sala congressi della Mostra d'Oltremare mentre erano in corso i lavori di allestimento dell'impianto audio predisposto per domani, dove è previsto l'intervento del leader della Lega Nord, Matteo Salvini. I manifestanti hanno aperto dei cartelli e urlato slogan contro il leader della Lega. Da ieri in città sono apparsi striscioni contro l'arrivo di Salvini. Ieri due striscioni contro Matteo Salvini sono stati calati dal quarto piano del Palazzo che in via Verdi ospita il Consiglio Comunale di Napoli. Gli esponenti del centro sociale Insurgencia hanno srotolato due striscioni con il messaggio: "Comune desalvinizzato". La stessa iniziativa era stata messa in atto nei

De Luca rilancia l’idea di “dare lavoro a 200mila giovani l’anno” e sfida il Governo

Il governatore della Campania ha parlato di lavoro e occupazione durante la conferenza stampa di fine anno Napoli, 30 dicembre – “La priorità assoluta per il 2017 è quella di un piano per l'occupazione nel Mezzogiorno”. Lo ha affermato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante la conferenza stampa di fine anno a Palazzo Santa Lucia. De Luca, nonostante le perplessità del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e di esponenti del governo Renzi, insiste con l'idea lanciata all'Assemblea Nazionale per il Mezzogiorno lo scorso 12 novembre (vai all'articolo). “Siamo pronti ad aprire la sfida con il Governo – ha detto stamane De Luca –. Con due miliardi e seicento milioni di euro possiamo avviare al lavoro 200mila giovani l'anno. Il

Napoli: Almaviva Contact, i lavoratori occupano la sede

A rischio licenziamento 845 dipendenti della sede napoletana. L'azienda ha deciso di chiudere le sedi di Napoli e Roma, per un totale di 2.511 persone Napoli, 26 novembre - Protestano i lavoratori di Almaviva Napoli: i dipendenti, a rischio licenziamento per la decisione dell'azienda di chiudere le sedi di Napoli e Roma, per un totale di 2.511 persone, di cui 845 nel capoluogo partenopeo, hanno occupato la sede dell'azienda. Stamane i lavoratori, con mogli, mariti e figli al seguito, si erano dati appuntamento per un sit-in di protesta ma la situazione si è surriscaldata quando è stato tolto loro uno striscione con la scritta "Almaviva Napoli non si tocca". Un gruppo di dipendenti ha quindi occupato la sede, riprendendo lo striscione ed