#VentiRighe – Mea culpa postumo di razzisti, omofobi, sessisti

Colti sul fatto alcuni recitano il mea culpa ed è automatico il riferimento al cattolicesimo che assolve da ogni pecca chi dichiara al confessore di essere pentito, sinceramente o solo per opportunismo Penitente numero uno è mister Trump. Dopo aver ignorato la discesa in piazza dei cosiddetti suprematisti a Charlottesville, ovvero della peggior specie di nazisti-razzisti, suoi sostenitori, ha innestato la retromarcia, sollecitato dai suoi consiglieri, dall’indignazione popolare e della politica, ma giusto per il tempo di fingere di aver sbagliato. Subito dopo ha incolpato la sinistra degli incidenti e dei morti per la repressione del corteo antirazzista. Si sono arrampicati sugli specchi gli oramai numerosi esemplari di razzisti delle destra riemergente, in primo piano nelle cronache degli ultimi tempi. Non è

#VentiRighe – Nord e Sud uniti nell’omofobia

“Non accettiamo gay e animali” Sembra che un ultimo sondaggio pre-ferie confermi l’assurdità del 15% di consensi degli italiani al peggiore esempio di mestierante della politica che corrisponde alla sinistra figura di Salvini. Tutti pazzi, vittime di colpi di sole, dissennati, o come si sospetta da qualche tempo eredi prima dormienti ora al risveglio di nostalgici del ventennio? In cerca di una via di comprensione del fenomeno ci imbattiamo in una delle giornate più nere dell’anno in fatto di omofobia. Episodi a ripetizione, da Nord a Sud del Paese definiscono dimensione e diffusione di italiani che ritengono gli omosessuali appestati da cui star lontani. Alleate in omofobia, la cameriera e la proprietaria di un ristorante sul litorale di Latina hanno insultato due

Aggressione omofoba sul posto di lavoro, la denuncia di Arcigay Napoli

Giovane di 21 anni, senza contratto, insultato e picchiato dal datore di lavoro COMUNICATO STAMPA Gravissima l'aggressione subita venerdì scorso da un giovane omosessuale napoletano, Gaetano D'Angelo, di soli 21 anni, a cui è stata diagnosticata una prognosi di 8 giorni, presso il Pronto Soccorso dell'Ospedale Pellegrini di Napoli per una profonda ferita alla mano destra e varie lesioni al braccio sinistro. Gaetano, infatti, che lavorava presso un minimarket della zona di Materdei, ci racconta che dopo essere stato più volte insultato, anche pubblicamente, dalla figlia del proprietario e dopo essere stato chiamato "femminell e merd" e "ricchione di sfaccimm" davanti ad alcuni clienti del negozio, ha deciso di chiedere spiegazioni circa le offese a cui era continuamente sottoposto. La risposta è arrivata, ci racconta sempre Gaetano, a colpi di stampella,

Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia, gli eventi in programma

In occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia del 17 maggio, anche quest'anno l'Arcigay Antinoo di Napoli assieme a numerosi enti partner propone percorsi di riflessione e di azione volti a contrastare ogni forma di violenza fisica, morale o simbolica legata all’orientamento sessuale e all'identità di genere Il 17 maggio del 1990 è una data storica per la comunità LGBT, in quel giorno l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha depennato l'omosessualità dalla classificazione internazionale delle malattie mentali aprendo un nuovo scenario per chi sosteneva e sostiene tuttora le lotte per il riconoscimento di pari diritti e pari dignità per ogni essere umano a prescindere dal proprio orientamento sessuale e dalla propria identità di genere. Dal 2007 si celebra su volere della Comunità Europea, la Giornata

“La rivincita di Tommy. Una storia di bullismo omofobico”

Un fenomeno diffuso in ambito scolastico che colpisce sempre più adolescenti Sabato 15 novembre, alle ore 17.30, presso l’Associazione Culturale Lucana “Giustino Fortunato” in via R. Tarantino, 4 si terrà la presentazione del romanzo “La rivincita di Tommy. Una storia di bullismo omofobico” di Monica Florio (La Medusa Editrice). All’incontro, moderato da Maurizio Sibilio, interverranno Francesco Bellofatto e Giovanna Mozzillo. Letture di Mariacarla Rubinacci. Sarà presente l’Autrice. Di grande attualità, “La rivincita di Tommy” di Monica Florio (La Medusa Editrice) esplora un fenomeno molto diffuso in ambito scolastico quale il bullismo omofobico che colpisce gli adolescenti e sfugge spesso all’attenzione del mondo adulto. Tommy è un tredicenne emarginato e spesso vessato dai compagni per l’aspetto asessuato, quasi femmineo, e l’eccessiva timidezza. La passione